Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Vigilia Benevento-Frosinone, Caserta: “Frosinone squadra forte, brava sugli errori dell’avversario”

Scritto da il 27 agosto 2022 alle 20:05 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Altro match delicato per mister Fabio Caserta contro il Frosinone di Fabio Grosso. Dopo aver salvato la panchina al Ferraris nella gara contro il Genoa, il tecnico calabrese dovrà affrontare la compagine cociara. I laziali, insieme al Cosenza, guidano la classifica dopo due partite, ma in casa giallorossa si respira un’aria più serena, resa tale anche dal mercato che, proprio nelle ultime ore si è sbloccato con gli arrivi di Ciano dal Frosinone e Vaseli dalla Salernitana.
Queste le parole di mister Fabio Caserta.

“MERCATO – La società ha deciso di intervenire sul mercato lì dove mancava qualcosa per alzare il tasso tecnico della squadra. Per la gara di domani Ciano è a disposizione: oggi si è allenato con la squadra.
Il nuovo sistema di gioco ci ha fatto cambiare un po’ le strategie di mercato. Stiamo cercando un attaccante (vicino l’arrivo di Simy, ndr) e aggiungere più esperienza alla rosa.

ATTEGGIAMENTO – La settima scorsa è stata particolare perché venivamo da una sconfitta e dovevamo giocare contro una squadra forte. Contro il Genoa c’è stato un atteggiamento diverso della squadra. I ragazzi sono stati bravi a reagire. Dobbiamo ripartire dalla gara di Marassi.

FROSINONE – Domani ci sarà un’altra gara difficile contro una squadra che viene da due vittorie. La squadra si è allenata bene e sappiamo che sarà un’altra battaglia.
Il Frosinone è forte sia individualmente che di squadra. Dobbiamo essere bravi sulle coperture preventive. Loro giocano sugli errori dell’avversario e sulle ripartenze. Domani dovremo avere la giusta attenzione e concentrazione.
Punti deboli? Tutte le squadre ne hanno, anche noi. Dobbiamo essere bravi a non far giocare facile il Frosinone e limitare le capacità elevate dei singoli.
Non dobbiamo pensare più all’anno scorso. Lo sappiamo che ci ha messo in difficoltà, ma basta pensarci. Dobbiamo portare il pubblico dalla nostra parte perché sappiamo che può darci una grossa mano nei momenti difficili.

MODULO – Gli elementi che ho sono funzionali al nuovo sistema di gioco (il 3-5-2, ndr). Ho deciso di cambiare modulo perché ci sono momenti in cui si fa più fatica a sostenerne uno rispetto ad un altro. Con i quinti attualmente in rosa siamo più offensivi avanti e più coperti dietro. Poi, tutte le partite sono diverse e noi dobbiamo interpretarle in maniera diversa. Ciò che non deve cambiare è la determinazione. Che deve essere sempre la stessa fino alla fine. La stessa vista a Genova. Poi ci sono anche gli avversari che ti condizionano ma noi non dobbiamo essere bravi e determinati fino alla fine.
Esterni? Secondo me in questo momento non servono altri esterni. Quelli di gamba, che dovranno fare tutta la fascia, li abbiamo. Ci sono Improta, Tello, Letizia, Foulon e Masciangelo. L’unico penalizzato è Farias, ma può fare la seconda punta perché in passato lo ha già fatto. Stesso discorso per Ciano. Mentre El Kaouakibi può fare sia il quinto che il braccetto di destra. Anzi, credo che la rosa attuale si sposi di più per questo modulo.

Il 4-3-3 non è accantonato. Al momento con il 3-5-2 siamo più equilibrati e i ragazzi sono più sereni. Il mio compito è cercare di far rendere al massimo tutta la rosa, al di là del sistema di gioco.

SINGOLI – Per domani bisogna valutare le condizioni di La Gumina, che durante la settimana non si è allenato con la squadra per un fastidio. Se non dovesse farcela giocherà Farias.
Simy e Forte possono giocare insieme. Hanno qualità diverse: il primo è più strutturato l’altro attacca di più la profondità. Poi Francesco gioca meglio quando ha un altro attaccante vicino e non deve attare da solo la profondità.
Improta non è quello che conosciamo tutti. Vuole giocare per dare una mano alla squadra ma al momento non è al top. Riccardo per questa categoria è un lusso quando è al massimo. Dobbiamo dargli il tempo di entrare in condizione. Anche l’anno passato è stato quello che ha dato di più in certi momenti.
Ciano – Abbiamo parlato solo qualche minuto prima dell’allenamento. L’ho visto molto molto motivato: ci darà una mano.
Insigne lo voglio ringraziare per quello che ha dato dentro e fuori dal campo. Si è sempre comportato bene con me, il mio staff e la squadra. E’ un ragazzo positivo. E in questa categoria può fare molto bene. Qui sarebbe stato un po’ penalizzato dal nuovo modulo.”
Schiattarella? Non so se arriverà, sarà la società a fare le valutazioni.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Annunci


Commenti recenti

Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624