Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie BKT, le curiosità: step 1

Scritto da il 26 luglio 2021 alle 19:19 e archiviato sotto la voce Calcio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Al via l’edizione numero 90, la dodicesima della Lega B autonoma
La 90^ edizione del Campionato di Serie BKT 2021/2022 è ufficialmente iniziata sabato 24 luglio con la presentazione del calendario a Ferrara. A differenza della Serie A, in alcune stagioni il torneo cadetto si è articolato su più gironi. Il primo Campionato di Serie BKT venne disputato nella stagione 1929/30 e le squadre promosse in serie A furono Casale e Legnano. Le prime 4 stagioni furono tutte su girone unico, prima di dividersi in due gruppi a partire dalla stagione 1933/34, per due anni. Dal 1935/36 si tornò al girone unico, fino alla sospensione agonistica causa attività belliche, al termine del campionato 1942/43. Nel 1946/47 e 1947/48 il torneo venne strutturato addirittura su 3 gironi, prima di tornare, definitivamente – fino ai giorni nostri – a girone unico, a partire dall’edizione 1948/49. Il Campionato di Serie BKT 2021/2022 sarà il dodicesimo organizzato in autonomia da Lega B, dopo la separazione con Lega A.

Il Brescia cerca la promozione dei record
L’Atalanta ed il Brescia sono, a pari merito, le due squadre che hanno centrato più volte la promozione in Serie A, tra tutte quelle che almeno una volta hanno ottenuto questo traguardo, dal 1929/30 ai giorni nostri: 12 le volte in cui le due squadre lombarde hanno festeggiato l’ascesa alla massima divisione. Alle loro spalle vi è il Bari a quota 11 promozioni.

La squadra che vince più partite va sempre in A, diretta, nel 92,6% dei casi
Da quando, nel Campionato di Serie BKT la vittoria vale 3 punti, ovvero a partire dalla stagione 1994/95, la squadra che vince più partite nella regular season viene sempre promossa in Serie A, ed in 25 casi su 27, ossia nel 92,6% dei casi, si classifica entro i primi due posti, quelli che anche nella stagione 2021/2022 – regolamento alla mano – varranno la promozione diretta. Le squadre pluri-vittoriose sono state in passato: Piacenza ed Udinese (1994/95, rispettivamente classificatesi, a fine torneo, prima e seconda), Hellas Verona (1995/96, secondo), Brescia (1996/97, primo), Salernitana (1997/98, prima), Torino (1998/99, secondo), Vicenza (1999/00, primo), Torino (2000/01, primo), Como (2001/02, primo), Siena e Sampdoria (2002/03, prima e seconda), Cagliari (2003/04, secondo); Atalanta (2005/06, prima), Juventus (2006/07, prima) e Bologna (2007/08, secondo a fine stagione), Bari (2008/09, primo), Atalanta (2010/11, prima), Pescara (2011/12, primo), Sassuolo (2012/13, primo), Palermo (2013/14, primo), Carpi (2014/15, primo), Cagliari (2015/16, primo), Spal (2016/17, prima), Empoli (2017/18, primo), Lecce (2018/19, secondo), Benevento (2019/20, primo), Empoli e Salernitana (2020/21, prima e seconda classificata). La regola della promozione diretta, seppur poi queste compagini siano ugualmente salite – sul campo – in Serie A, è stata disattesa soltanto in occasione dei campionati 2004/05 e 2009/10: nel primo caso le due squadre più vittoriose, ex-aequo, erano state Torino e Perugia, con 21 successi ciascuna; i granata, pur non classificandosi nei primi due posti, erano stati comunque promossi in Serie A al termine dei play-off come terzi classificati, post-season vinta proprio sconfiggendo in finale i biancorossi (quarti). Nel secondo caso il Brescia terminò la regular season al terzo posto, finendo poi promosso, ma dopo i play-off.

Da 6 anni miglior attacco = primo posto: equazione perfetta (il Lecce però…)
Negli ultimi 6 campionati di Serie BKT la formazione che ha vantato l’attacco-record del campionato, al termine della regular season, è sistematicamente arrivata al primo posto in classifica ed è salita direttamente in Serie A: dal 2015/16 ai giorni nostri ricordiamo – in ordine cronologico – gli exploit di Cagliari (78 reti nel 2015/16), Spal (66 gol nel 2016/17), Empoli (88 marcature nel 2017/18), Brescia (69 reti nel 2018/19), Benevento (67 gol nel 2019/20) e nuovamente Empoli (68 sigilli nel 2020/21, in questo caso – però – a pari merito con il Lecce, che invece non ha centrato l’ascesa in massima divisione).

In 16 delle ultime 22 stagioni la difesa meno battuta sale in A: 3 delle 6 che hanno “disatteso” la statistica erano lombarde
“Primo non prenderle” sembra quasi una regola codificata, nelle ultime stagioni, anche nel Campionato di Serie BKT, fatta eccezione per quella appena conclusa: in 16 delle ultime 22 disputate (72,7% dei casi), infatti, la formazione che, a fine torneo, ha vantato la miglior difesa è stata promossa in Serie A, a prescindere dal fatto che sia salita direttamente o attraverso i play-off; le voci fuori dal coro sono state rappresentate dal Varese (che, nel 2010/11, chiuse al quarto posto la regular season e non riuscì ad ottenere la promozione, neanche attraverso i play-off); dal Novara (che, nel 2015/16, ha chiuso all’ottavo posto, ed è stato eliminato nella semifinale play-off); dallo Spezia (nel 2016/17 finito ottavo ed eliminato dal Benevento al turno preliminare dei play-off); dalla Cremonese (nel 2018/19 classificatasi addirittura al decimo posto, nemmeno qualificata per i play-off); dal Monza (giunto in terza posizione nella regular season della stagione 2020/21 ed eliminato nella corsa alla promozione dal Cittadella nelle semifinali play-off), ma anche dal Torino 2004/05, promosso in serie A sul campo, ma poi fallito e quindi con 3 delle 6 “mancate promosse” targate Lombardia. Dal caso più recente, andando indietro nel tempo, ricordiamo, invece le difese bunker promosse: Benevento 2019/20, Parma 2017/18, Carpi 2014/15, Palermo 2013/14, Hellas Verona 2012/13, Torino 2011/12, Cesena 2009/10, Parma 2008/09, Bologna e Lecce 2007/08 (primato ex-aequo), Napoli 2006/07, Torino 2005/06, Atalanta 2003/04, Siena 2002/03, Modena 2001/02, Piacenza 2000/01 ed Atalanta 1999/00.

Retrocesse dalla A: negli ultimi 2 anni nessuna è subito risalita!
Da quando la Serie BKT assegna tre punti a vittoria, in 24 delle 27 stagioni concluse (88,8% dei casi), almeno una delle formazioni retrocesse appena dodici mesi prima dalla Serie A è risalita immediatamente in massima divisione (31 promozioni totali). Le imprese sono riuscite a Piacenza, Udinese ed Atalanta (1994/95), Reggiana (1995/96), Bari (1996/97), Perugia e Cagliari (1997/98), Lecce (1998/99), Vicenza (1999/00), Torino, Venezia e Piacenza (2000/01), Reggina (2001/02), Lecce (2002/03), Atalanta (2003/04), Empoli (2004/05), Atalanta (2005/06), Juventus (2006/07), Parma e Livorno (2008/09), Lecce (2009/10), Atalanta e Siena (2010/11), Sampdoria (2011/12), Palermo (2013/14), Bologna (2014/15), Cagliari (2015/16), Hellas Verona (2016/17), Empoli (2017/18) ed ancora Hellas Verona (2018/19). Le tre eccezioni sono rappresentate dalla stagione 2012/13 (che vedeva come squadre appena retrocesse dalla serie A Cesena, Novara e Lecce, nessuna delle quali riuscì nell’impresa di tornare subito nel massimo campionato italiano); dal torneo 2019/20 con le mancate promozioni di Empoli e Frosinone (ciociari arrivati alla finale play-off, ma “beffati” dallo Spezia per miglior piazzamento in regular season dei liguri dopo reciproco 1-0 esterno), infine nel campionato 2020/21, in cui Lecce, Brescia e Spal non sono riuscite a risalire nella massima serie (emiliani addirittura fuori anche dai play-off). Proveranno a far tornare positiva la statistica Benevento, Crotone e Parma.

In 14 hanno fatto il “doppio salto” nell’era dei 3 punti per vittoria
Da quando la Serie BKT assegna tre punti a vittoria, ben 14 formazioni hanno fatto il “doppio salto”, ovvero sono passate nel giro di due anni dalla Lega Pro alla Serie A, centrando due promozioni consecutive. L’impresa è riuscita a: Bologna (1994/95 e 1995/96), Empoli e Lecce (1995/96 e 1996/97), Como e Modena (2000/01 e 2001/02), Napoli e Genoa (2005/06 e 2006/07), Cesena (2008/09 e 2009/10), Novara (2009/10 e 2010/11), Frosinone (2013/14 e 2014/15), Spal e Benevento (2015/16 e 2016/17), Parma (2016/17 e 2017/18) ed una seconda volta il Lecce (2017/18 e 2018/19). Il Benevento è stato capace di un ulteriore record: prima squadra a giocare nel 2016/17 la Serie BKT da debuttante assoluta nella propria storia ed essere subito promossa in serie A, ovviamente eccezion fatta per il primo campionato assoluto della storia cadetta – 1929/30 – quando le promosse furono Casale e Legnano.

In tre a caccia del sogno della “prima volta”
Tre formazioni, sulle 19 conosciute ai nastri di partenza della Serie BKT 2021/2022, non vantano – nelle rispettive storie – alcuna promozione in Serie A: si tratta di Cittadella, Monza e Pordenone. L’ ultima volta che è stata promossa in Serie A una squadra mai prima di allora salita in massima divisione è stato nel 2019/20, con lo Spezia a festeggiare dopo la finalissima play-off contro il Frosinone, conclusasi con un reciproco successo esterno per 1-0, ma che ha premiato i liguri in virtù del miglior piazzamento nella regular season (terzo posto contro l’ottavo dei ciociari).

Fonte: estratto dal sito della Lega B

Rispondi

Stampa Stampa
Annunci


Commenti recenti

Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624