Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Il grido delle imprese sannite, Confcommercio: ennesimo flop della Camera di commercio

Scritto da il 30 aprile 2020 alle 10:41 e archiviato sotto la voce Attualit√†, Foto, Lavoro, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il grido  delle imprese sannite, Confcommercio: ennesimo flop della Camera  di commercio

Abbiamo  appreso dalla Stampa che a seguito della richiesta  di Confcommercio Benevento, la Camera di Commercio finalmente mette in programma una  boccata di ossigeno per  le imprese colpite  dalla pandemia Covid-19 anche  attraverso un contributo a fondo  perduto per far fronte  ai costi di sanificazione delle strutture e dell’adeguamento delle prescrizioni  sanitarie  degli operatori.

In attesa di leggere i relativi bandi,  plaudiamo all’accoglimento della nostra proposta e, seppur non sia oggettivamente il tempo delle polemiche, la Camera  di Commercio le incalza.

In prorogatio da ormai ¬†4 anni, infatti, il presidente scaduto nemmeno innanzi ¬†al disastro economico-sociale attenua le sue offese prive di ogni fondamento verso persone e Organizzazioni senza alcun garbo istituzionale. Con le sue affermazioni rese ieri alla Stampa mette alla berlina ¬†l‚Äôonorabilit√† ¬†e l‚Äôimmagine ¬†stessa ¬†della Camera di Commercio allorch√®, ¬†addirittura confonde quanto legittimamente nonch√© chiaramente richiesto ¬†all‚ÄôEnte camerale da ¬†Confcommercio Benevento in merito ¬†ala convocazione, ad ¬†horas, ¬†di un consiglio ¬†camerale per deliberare ‚Äúattraverso una procedura ¬†amministrativa molto semplificata che faccia leva sulla completa informatizzazione dei dati detenuti ¬†dall‚Äôente anche mediante ¬†il meccanismo¬† dei codici ATECO per l‚Äôindividuazione delle attivit√† chiuse dal 10 marzo u.s. ed il controllo ex post da parte delle Autorit√† competenti, uno stanziamento sufficiente per un aiuto alle imprese, stimato in un range compreso ¬†tra 500/1.500 euro per ciascuna impresa, anche per contribuire ai costi legati alla prevista sanificazione dei locali nonch√© ¬†alle nuove norme ¬†sanitarie legate al personale; ¬†sarebbe ¬†una boccata ¬†di ossigeno ¬†che dimostrerebbe che la camera ¬†di commercio effettivamente ¬†esiste in modo tangibile e trasparente‚ÄĚ.

Piuttosto che ergersi ¬†a esperto contabile, il presidente dovrebbe imparare a leggere e comprendere le altrui affermazioni, ¬†anzich√© ¬†moltiplicare l‚Äôauspicato contributo di ‚ā¨ 1.500 x 35.000 imprese al solo scopo ¬†di mettere in cattiva ¬†luce ¬†gli interlocutori, ¬†Al riguardo sarebbe sufficiente ¬†che ¬†il presidente si informasse attraverso il segretario generale cosa sono ¬†i codici Ateco, per comprendere la effettiva proposta di Confcommercio.

Resta  un  mistero  e  preoccupa non  poco   l’interpretazione  del  presidente,  secondo il quale   il contributo andrebbe elargito  a tutte le 35.000 imprese iscritte; trattasi di conclamata confusione che spiega,  in parte,  tutte le anomale procedure giudiziarie intraprese dall’ente contro dipendenti e fornitori (vedi il flop delle Luci Natale 2019 ).

Nella  consapevolezza  che  molti  non   godono  del  know-how posseduto  da  Confcommercio  è  doveroso ricordare che  tutte le istanze  prodotte da  Ascom  ConfCommercio Benevento  sono  il frutto  dell’operatività, della conoscenza e della professionalità della Confederazione  Nazionale.

Al riguardo dei 3,5 milioni di euro  che l’Ente metterà a disposizione -ma è già tardi-, le Imprese  guardano con attenzione a quanto sarà fatto  nella loro CASA DELLE IMPRESE  a proposito della decisione di elargire  moneta contante e sperano che almeno stavolta  non si finisca così come  è finita la promessa degli aiuti per l’alluvione che non ha concesso un solo euro  alle imprese sannite.

Per quanto attiene l’annunciato contributo a fondo  perduto sugli interessi  passivi abbiamo già manifestato i nostri seri dubbi sullo stesso; non vi sarebbe garanzia  di equità e trasparenza nel provvedimento di concessione in quanto si discriminerebbe una impresa del medesimo comparto senza fidi bancari, per scelta o per necessità, ma comunque colpita dalla crisi, rispetto ad un’altra impresa che ha scelto   una differente gestione finanziaria. Confcommercio si augura vivamente che almeno stavolta  il consiglio  camerale nella sua annunciata prossima seduta decida  finalmente di procedere a sfiduciare  chi si muove  solo per mietere confusione ed attriti compromettendo l’onorabilità e la figura dell’Ente e dei suoi rappresentanti.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624