Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Covid-19, da Verga appello alla Regione: passiamo alla fase dei tamponi intelligenti

Scritto da il 24 marzo 2020 alle 12:18 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Salute, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Sull’emergenza da Coronavirus inetrviene il presidente del Conservatorio di Musica di Benevento, Antonio Verga, che rivolge un appello alla Regione Campania perché si seguano le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Dopo la fase “A” del distanziamento sociale e quella “B” della chiusura delle attivitĂ  commerciali e produttive, sottolinea Verga – occorre che la Regione Campania si decida a passare immediatamente alla  fase “TI”

quella dei Tamponi Intelligenti.

Ad indicarlo in un Twitter è il Direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della SanitĂ  (OMS) Tedros Adhanom che così si esprime:  “Per vincere, dobbiamo attaccare il coronavirus con tattiche aggressive e mirate – testando ogni sospetto – #COVID 19 caso – isolando e curando ogni caso confermato, e rintracciando e mettendo in quarantena ogni contatto stretto.”

A cosa pensa con queste parole il dottor Tedros? Suggerisce di “monitorare” le persone positive al coronavirus attraverso lo screening dei dati medici e l’utilizzo delle nuove tecnologie come il gps dello smartphone, le carte di credito, le telecamere di sorveglianza, al pari di quanto è stato fatto in  Corea del Sud. Incrociando queste informazioni, le autorità sanitarie coreane hanno rintracciato quali erano i cittadini potenzialmente entrati in contatto con Covid-19 e li hanno isolati, in casa o in ospedale, in base alle loro condizioni di salute e all’esito del Tampone effettuato. In più, con un’apposita “App” si indicano i luoghi attraversati dai soggetti a rischio e quanti  li avevano frequentati che, a loro volta, venivano sottoposti volontariamente al test del Tampone.

Dopo i tanti arrivi dal Nord, essendo mancati accurati controlli, è necessario ora intervenire tempestivamente, prima che si diffonda il contagio. La Regione Campania deve attuare un piano sanitario straordinario per intensificare i Tamponi, anche autorizzando la sanità privata, partendo con uno screening dei soggetti più a rischio: personale medico, paramedico,  operatori del settore, fino ai casi sospetti; inoltre, occorre avviare la mappatura di chi è entrato in contatto con i contagiati e rintracciarli anche tramite l’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici, per sottoporli al Tampone volontario.

Questa è la strategia da percorrere per bloccare l’epidemia, altrimenti non ci resta che rivolgere una preghiera a San Pio da Pietrelcina, sperando che almeno lui ci ascolti.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628