Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Inzaghi: “C’è voglia di ripartire e centrare la promozione”

Scritto da il 20 giugno 2020 alle 16:28 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

C’è voglia di ricominciare in casa Benevento, di chiudere quanto prima una pratica che stava viaggiando spedita prima dell’intoppo coronavirus, arrivato un po’ a guastare i piani del tecnico Inzaghi e dei suoi uomini. Lo stesso allenatore è curioso di capire la sua squadra a che punto si trova dopo il lockdown.
Queste le sue parole nella conferenza stampa alla vigilia del match del Zini con la Cremonese.
“Rosa – E’ bello ritrovarsi. E’ una grande iniezione di fiducia ricominciare. I ragazzi hanno una gran voglia, ma non so come sarà. Abbiamo avuto qualche problemino: non ci saranno Viola e Letizia. Il primo per una botta, il secondo per un problema muscolare. Non mi va di forzarli. Ho la possibilità di fare 5 cambi e proverò a sfruttarli. Spero di trovare la stessa squadra che ho lasciato, quella che andava col pilota automatico.
CREMONESE – A che punto stanno i nostri avversari? Non lo so. Gli altri li guardo poco. La Cremonese ha un grande allenatore e la squadra ha grandi valori. E’ la Cremonese che mi aspettavo dall’inizio del campionato. Ma io guardo in casa mia.
Ho detto ai ragazzi di divertirsi. Abbiamo un obiettivo a portata di mano. Ci mancano 8 punti per un sogno straordinario, con due trasferte difficili da affrontare. Sono contento per i miei ragazzi e per quello che scrivono su di loro.
PALAZZO – Non ho mai pensato negativo. Perché non c’è mai stato nessuno che abbia negato quello che abbiamo fatto. Certo con solo due punti di vantaggio sugli altri sarebbe potuto essere diverso. Comunque pure se fosse andata male (il tecnico fa riferimento al blocco delle retrocessioni, ndr) lo avremmo rivinto il campionato, anche se non era una cosa giusta.
MODULI – Per me non sono importanti. La squadra riesce a giocare indifferentemente con più sistemi di gioco. L’assenza di Viola è importante, ma ho giocatori che si sono allenati bene. Se entra Improta potremmo giocare anche col 4-4-2.
Non c’è un modo di fare calcio che ti faccia vincere. Ognuno ha il suo. Bisoli proverà a fare il suo gioco e a vincere. Ha esterni molto veloci e attaccanti molto forti. Sappiamo chi affrontiamo ma noi cercheremo di fare la partita, combattendo su ogni pallone. Non so se siamo già pronti.
Domani abbiamo un record importante da prendere. Abbiamo tanti stimoli per non fermarci. Poi vedremo cosa ci dirà il campo.
CAMBI – La mia intenzione è quella di usarli tutti. E’ impensabile che tutti possano avere i novanta minuti nelle gambe. Avere questi cambi in questo momento particolare va bene, anche se in generale non sono molto favorevole. Ma adesso vanno bene, anche perché si rischia qualche infortunio.
CORONAVIRUS – Bisogna festeggiare con le giuste precauzioni. Con la mascherina si può fare. Credo che si troverà anche una soluzione per portare gente allo stadio perché è giusto che anche i tifosi si godano il momento.
Sull’esperienza umana vissuta? Ero preoccupato per i miei genitori e mie amici. I miei non li vedo dal lockdown, sono rimasto con la squadra, li abbraccerò stasera dopo tanto tempo. Quelle zone sono state duramente colpite. Speriamo che il nostro inizio sia un momento di ripartenza per tutti.
Il calcio deve servire per lasciarci tutto alle spalle senza dimenticare. Credo che la gente sia felice di vederci giocare.
GARA – Noi prepariamo la gara come lo fanno gli altri, cercando di fare tutto bene. Spero che i ragazzi siano stimolati dai record. Pensare di essere vicino alla Juve di Deschamps e Trezeguet deve essere uno stimolo.
Le squadre che fin ora hanno giocato le ho viste in buone condizioni. Siamo tutti sulla stessa barca. E’ tutto nuovo per tutti. Siamo stati tutti tre mesi in casa.
FORMAZIONE – Ho ancora molti dubbi. Saranno i soliti ballottaggi, solo che stavolta li devo risolvere in base alla condizione dei calciatori.”
di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624