Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Provincia, approvato il patto di integritĂ  per gli appalti superiori a 40mila euro

Scritto da il 12 maggio 2020 alle 17:11 e archiviato sotto la voce AttualitĂ , Foto, Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Provincia, approvato il patto di integritĂ  per gli appalti superiori a 40mila euro

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha approvato il Patto di integrità da stipularsi tra la stessa Provincia e gli operatori economici partecipanti alle gare d’appalto.

Il Patto, che consiste in impegno formale ad un reciproco comportamento rispettoso dei principi di lealtà, trasparenza e correttezza, in sede di prima applicazione sarà sottoscritto  per gli affidamenti di importo pari o superiore ad Euro 40.000.

Predisposto dal Segretario generale e Responsabile dell’Anticorruzione Maria Luisa Dovetto, il Patto trova origine nel Piano di Prevenzione della Corruzione giĂ  a suo tempo approvato dall’Ente. Secondo tale documento, i protocolli di legalitĂ  costituiscono utili strumenti di contrasto alle infiltrazioni mafiose nelle attivitĂ  economiche, anche nei territori dove il fenomeno non è particolarmente radicato, riducendo possibili sacche di corruzione. Ora il Patto di IntegritĂ  con gli operatori economici interviene ad incrementare i principi di trasparenza e legalitĂ  rispetto all’azione politico-amministrativa: peraltro molti Enti Locali e Organismi dello Stato, recependo i suggerimenti dell’ANCI, UPI e di Trasparency International, hanno previsto il suo inserimento tra i documenti di gara.

Le travi portanti del Patto approvato da Di Maria sono: un espresso e concreto impegno anti corruzione; l’impegno ad assolvere a tutte le misure etico-sociali volte a tutelare la salute dei lavoratori impegnati nell’appalto, l’assenza di discriminazioni, nonché la regolarità contributiva dei medesimi.

Il Patto prevede alcune penali aggiuntive rispetto a quelle previste dall’ordinamento in caso di violazione degli impegni anticorruzione e precisamente: risoluzione e perdita del contratto; confisca del deposito cauzionale provvisorio; confisca del deposito cauzionale definitivo; addebito di una somma pari all’8% del valore del contratto a titolo di responsabilità per danno arrecato al Provincia di Benevento, impregiudicata la prova dell’esistenza di un danno maggiore; addebito di una somma pari all’1% del valore del contratto per ogni partecipante, a titolo di responsabilità per danno arrecato agli altri concorrenti, sempre impregiudicata la prova predetta; esclusione del concorrente dalle gare indette dal Provincia di Benevento per 5 anni.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624