Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Durazzano, duplice omicidio: freddati suocero e genero in piazza Galilei. Un arresto.

Scritto da il 31 marzo 2019 alle 19:18 e archiviato sotto la voce Cronaca, Foto, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Durazzano, duplice omicidio: freddati suocero e genero in piazza Galilei. Un arresto.

Duplice omicidio a Durazzano, in provincia diBenevento. Andrea Romano (49 anni) di Arienzo (Caserta) e Mario Morgillo (68 anni), originario del luogo, sono state freddate con vari colpi di arma da fuoco in piazza Galilei, nel centro del paese.

In un primo momento era emersa l’ipotesi che i due si fossero uccisi a vicenda. Secondo quanto si apprende invece i due, suocero e genero, sarebbero stati uccisi da una terza persona, che è stata fermata dai carabinieri della Compagnia di Montesarchio.

Intercettato, l’uomo si è subito arreso. Ancora da chiarire la dinamica esatta dell’omicidio, alla cui base pare ci siano vecchi dissapori tra il killer e una delle due vittime. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, retta daAldo Policastro.

Le vittime sarebbero familiari di un 31enne originario del Casertano, già noto alle forze dell’ordine, che da tempo vive a Durazzano, dopo il divieto di dimora a Caserta. Sul fatto indagano i carabinieri che – come detto – hanno identificato e fermato il presunto omicida, già in caserma per essere interrogato. Movente dell’agguato forse una lite di un anno fa, in seguito a un incidente stradale tra il presunto omicida e il figlio di una delle vittime.

AGGIORNAMENTO

E’ Francesco D’Angelo, 52 anni, l’indagato per il duplice omicidio avvenuto ieri pomeriggio a Durazzano. L’uomo, come anticipato ieri sera, è stato trattenuto per tutta la notte nella caserma della compagnia dei carabinieri di Montesarchio.

Avvalendosi della facoltà di non rispondere, D’Angelo è stato comunque sottoposto a fermo di indiziato di delitto per gravi elementi di prova a suo carico con l’accusa di duplice omicidio volontario e detenzione abusiva di armi.

Il provvedimento è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Benevento, retta da Aldo Policastro, che coordina le indagini.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624