Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie B, Benevento-Ascoli 4-0: Settima vittoria consecutiva per la Strega che rifila un poker all’Ascoli

Scritto da il 29 dicembre 2019 alle 17:46 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

La squadra di Pippo Inzaghi vuole chiudere in bellezza l’anno davanti al proprio pubblico. E, al Ciro Vigorito, contro l’Ascoli, nell’ultima sfida del girone d’andata, cercherà la settima vittoria di fila e decimo risultato utile consecutivo.
I bianconeri di Zanetti proveranno a vendere cara la pelle e a difendere la zona play-off, raggiunta più per quanto raccolto in casa (22 punti in 9 gare) che lontano dal Del Duca (solo 5 punti in 9 gare).
FORMAZIONI – Turn over in casa giallorossa. Rispetto alla trasferta del Bentegodi si accomodano in panchina il capitano Maggio, Hetemaj, Improta e Insigne. Dal primo minuti ritornano Antei e Sau. In campo anche Tello e Kragl.
Nell’Ascoli c’è Gerbo per Piccinocchi.

Così in campo:
BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Antei (22’st Maggio), Tuia, Caldirola, Letizia; Tello (18’st Hetemaj), Schiattarella, Viola (K); Kragl (44’st Volta), Sau; Coda
A disposizione: Manfredini, Gori, Del Pinto, Improta, Basit, Gyamfi, R. Insigne, Di Serio, Vokic
Allenatore: Filippo Inzaghi
ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin; Gerbo, Petrucci (26’st Troiano), Cavion; Brlek (7’st Scamacca); Da Cruz (38’st Rosseti), Ardemagni (K)
A disposizione: Lanni, Novi, Valentini, D’Elia, Scorza, Piccinocchi, Maurizii, Pinho Matos.
Allenatore: Cristiano Zanetti
Arbitro: Giovanni AYROLDI di Molfetta
Assistenti: Daniele Marchi di Bologna e Mattia Scarpa di Reggio Emilia
Quarto Ufficiale: Eugenio Abbattista di Molfetta
RETI: 33’pt Tuia (B); 20’st, 46’st e 49’st Sau (B);
Ammoniti: 18’pt Da Cruz (A); 5’st Gerbo (A); 9’st Coda (B); 17’st Caldirola (B); 30’st Gravillon (A)
Espulsi: 44’st Andreoni (A) per doppia ammonizione
Angoli: 2-4
Fuorigioco: 2-2
Recupero: 0‘pt 5‘st
Spettatori: 11668

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 6’ Benevento pericoloso. Pennellata dai 40 metri in area di Viola a cercare l’inserimento di Coda che di esterno destro chiama Leali alla parata a terra.
Al 11’ Su un cross di Letizia dalla sinistra, Cavion svetta di testa e mette in angolo, anticipando Coda pronto allo stacco.
Al 18’ Su un tiro di Gerbo, il rimpallo favorisce Da Cruz che, tutto solo, la mette dentro, ma l’arbitro annulla per un fallo di mano dello stesso attaccante.
Al 20’ Occasione Ascoli. Dall’angolo di Brlek sul primo palo irrompe Ardemagni, ma fortunatamente sulla zampata dell’attaccante bianconero c’è Viola sulla linea che spedisce nuovamente in corner.
Al 22’ Antei costretto a lasciare il campo per infortunio, entra Maggio.
Al 26’ Ci prova al volo Coda dal limite, si salva in angolo Leali.
Al 28’ Ancora un pericolo per la porta sannita. Cross morbido di Gerbo in area per la testa di Ardemagni, smanaccia Montipò, poi Tuia libera.
Al 30’ Schiattarella subisce fallo a centrocampo. L’arbitro non fischia e si innesca la ripartenza in campo aperto dell’Ascoli, ma fortunatamente Ardemagni anziché battere a rete da posizione ottima prova a servire Da Cruz: libera Caldirola.
Al 33’ Benevento in vantaggio. Punizione dalla sinistra scodellata in area da Kragl, stacco imperioso di Tuia in mezzo a un nugolo di maglie e palla nell’angolo alla destra di Leali.
Al 39’ Benevento vicino al raddoppio. Schiattarella recupera palla a centrocampo e pennella sulla sinistra per Viola che, dal limite, di prima intenzione costringe Leali alla parata in tuffo.
Al 44’ Centrale la conclusione dai 20 metri di Gerbi: blocca Montipò.
Al 45’ Finisce qui il primo tempo. Giallorossi avanti grazie a uno strepitoso stacco di testa di Tuia.

SECONDO TEMPO
Al 2’ Parte forte il Benevento. Traversone dalla sinistra di Letizia, sul secondo palo irrompe Antei che in estirada trova solo l’esterno della rete.
Al 4’ Azione in velocità di Kragl che al limite serve Coda sulla destra. L’attaccante giallorosso sterza e tenta il tiro a giro sul secondo palo col mancino: palla larga, si perde sul fondo.
Al 15’ Ascoli Pericoloso. Su un cross di Andreoni dalla destra torre di Scamacca per Ardemagni che tutto solo si fa respingere da Montipò, ma c’era fuorigioco.
Al 20’ Raddoppio del Benevento. Azione impostata da Hetemaj che ai 20 metri libera sulla destra Coda che, solo davanti al portiere si fa respingere la conclusione, sulla ribattuta irrompe Sau che spedisce nel sacco.
Al 24’ Azione personale di Kragl che, in area, si libera per il tiro, ma il suo diagonale non inquadra lo specchio.
Al 36’ Su un cross di Gerbo dalla destra, irrompe Ardemagni che anticipa Caldirola, ma la sfera termina sul fondo.
Al 39’ Azione in velocità del Benevento con Hetemaj che apre sulla destra per Maggio, il quale serve Coda in profondità: L’attaccante di Cava prova il tiro ad incrociare, ma la sfera attraversa pericolosamente l’area e si perde sul fondo.
Al 43’ Disimpegno errato di Schiattarella, ma Scamacca non ne approfitta, sparando alto sulla traversa.
Al 44’ Fallo al limite dell’area di Andreoni su Letizia, secondo giallo. Ascoli in 10.
Al 46’ Tris della Strega. Letizia serve Sau che la spedisce in rete.
Al 49’ Quarto gol del Benevento. Tripletta di Marco Sau. Su un contropiede del Benevento, Viola serve in area Coda sul quale interviente Leali in uscita, riprende Viola ma Leali è ancora super, il quale non può nulla su Sau che a porta vuota non fallisce.
50’ Termina qui. La Strega rifila 4 gol all’Ascoli e ottiene la settima vittoria consecutiva.

Di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624