Primi Anni Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Confindustria, bando Isi Inail e nuove tariffe assicurative

Scritto da il 14 maggio 2019 alle 09:49 e archiviato sotto la voce Foto, Lavoro, Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Confindustria, bando Isi Inail e nuove tariffe assicurative

Durante l’incontro organizzato da Confindustria Benevento ed Inail, si è approfondito il bando ISI Inail e sono state approfondite le nuove tariffe dei premi di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali e la nuova procedura di autoliquidazione 2018/2019.

Il bando Isi mette a disposizione delle imprese che vogliono investire in sicurezza quasi 370 milioni di euro di incentivi a fondo perduto a livello nazionale e 33 milioni solo in Campania. È l’importo più alto delle nove edizioni dell’iniziativa

“Il bando Isi – spiega Filippo Liverini presidente di Confindustria Benevento – è un’iniziativa ormai strutturale per la concessione di finanziamenti in conto capitale, che trova sempre molto interesse tra le aziende del territorio. Sono state semplificate le procedure ed è stato adottato un meccanismo di redistribuzione delle risorse che consente sempre ad un numero più elevato di aziende di ricorrere a questo strumento. A livello territoriale lo strumento è ancora poco diffuso nonostante le sue innumerevoli potenzialità. Ringraziamo l’Inail di Benevento per la forte disponibilità ed apertura rispetto al sistema economico locale e siamo convinti che lo strumento potrà continuare a svolgere un ruolo di primo piano rappresentando l’opportunità di ammodernamento del parco macchine in uso e rendendo le aziende sempre più sicure.

“Anna Villanova – coordinatore Inail provinciale –  ha ricordato che lo scorso sono stati 32 i progetti che hanno superato il click day in provincia. Si tratta di un’occasione unica, per rinnovare il parco macchine, rimuovere l’amianto ancora esistente e più in generale intervenire sulla sicurezza. I fondi sono molto utilizzati anche in edilizia e nel comparto agricolo.  Il nostro invito è quello di ricorrere in maniera sempre più massiva allo strumento che rappresenta una importante occasione di messa in sicurezza del sistema produttivo ed imprenditoriale in genere.”
Come nell’edizione precedente, i fondi del bando Isi di quest’anno sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati:

  • Asse 1 (Isi Generalista): 182.308.344 euro, suddivisi in 180.308.344 euro per i progetti di investimento e due milioni per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • Asse 2 (Isi Tematica): 45 milioni di euro per progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;
  • Asse 3 (Isi Amianto): 97.417.862 euro per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese): 10 milioni di euro per progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori della pesca e del tessile, abbigliamento, pelle e calzature;
  • Asse 5 (Isi Agricoltura): 35 milioni di euro per progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, suddivisi in 30 milioni per la generalità delle imprese agricole e cinque milioni riservati ai giovani agricoltori (under 40), organizzati anche in forma societaria.

Rispetto a un anno fa, la novità principale è rappresentata dall’introduzione del sub-asse di finanziamento da due milioni di euro dedicato specificatamente ai progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, con l’obiettivo di aumentare in modo significativo la diffusione di questi interventi di prevenzione.

La platea dei destinatari degli incentivi Inail comprende le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. È stata confermata, inoltre, la possibilità per gli enti del terzo settore, anche non iscritti al registro delle imprese ma censiti negli albi e registri nazionali, regionali e delle Province autonome, di accedere al secondo asse di finanziamento dedicato ai progetti di riduzione del rischio dovuto alla movimentazione dei carichi.

La presentazione delle domande di accesso agli incentivi avverrà, come per i bandi precedenti, in modalità telematica, attraverso una procedura “valutativa a sportello” articolata in tre fasi

La compilazione della domanda nella sezione “Servizi online” del sito Inail dall’11 aprile 2019 fino alle ore 18 del 30 maggio 2019; il cosiddetto “click dayè previsto a partire dal 6  giugno 2019;

Il contributo sarà erogato in conto capitale e può coprire fino al 65% delle spese sostenute per ogni progetto ammesso, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi specificati dal bando per ciascun asse di finanziamento.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628