Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Bucchi: “Col Palermo gara importante, ma non decisiva”

Scritto da il 13 aprile 2019 alle 13:54 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Queste le parole di mister Cristian Bucchi alla vigilia del match Benevento-Palermo in programma domani sera alle 21 al Vigorito.
“La sfida col Palermo è molto importante perché mancano poche partite alla fine del campionato. E’ una gara importante, ma non decisiva. Perché se si fa bene questa e poi si toppano le altre non ha senso quello che si è fatto.
In otto giorni siamo riusciti a fare sette punti e risalire la classifica dopo un periodo non troppo positivo. Col Palermo giocheremo per vincere.
Con l’Under 15 la gara è stata orientata più a dare minutaggio a chi aveva giocato meno, piuttosto che rivolta alla formazione anti Palermo.
In campo voglio vedere una squadra sbarazzina e aggressiva. La stessa che avevamo all’inizio del campionato. Voglio che la squadra giochi partite offensive anche prendendosi dei rischi. Se giochi in attacco qualche errore va messo in conto. Dobbiamo divertirci giocando, senza snaturarci, ma ricercando sempre la vittoria. Non credo che il Lecce oggi abbia una partita facile contro il Carpi. Le gare sono tutte difficili.
Se si vogliono vincere le partite bisogna attaccare e farlo con continuità. Il Palermo è una squadra solida e strutturata, forte nelle ripartenze. Dobbiamo attaccare di squadra, restando compatti e stretti. Dobbiamo essere spregiudicati, ma con coscienza. Nel senso che dobbiamo attaccare con intelligenza.
Questo è un momento decisivo della stagione e non credo ci sia un calo mentale. Sarei seriamente preoccupato se fosse così, sapendo che ci si sta giocando la stagione. Non credo ci sia neppure un calo fisico. Comunque, in campo andranno i giocatori che stanno meglio.
Voglio giocarmi le gare senza pensare troppo all’avversario. Se giochiamo con l’atteggiamento giusto e restiamo sempre dentro la partita possiamo fare bene con chiunque.
Il Palermo ha individualità molto forti. Dobbiamo interpretare la partita cercando di limitare le loro qualità e sfruttare le nostre per creare pericoli.
Abbiamo fatto un po’ di saliscendi in quest’ultimo periodo. Ma siamo stato anche sfortunati nel perdere con gli stessi avversari e in maniera ravvicinata. Però abbiamo imparato molto e scoperto le nostre qualità, come quella di riuscire a ribaltare le partite, senza farsi condizionare dagli episodi.
Da qui alla fine dobbiamo mettere insieme tutto quello che abbiamo appreso: l’ideale è riuscire a fare tanti gol e prenderne il meno possibile, evitando di soffrire troppo.
SINGOLI – Viola è un calciatore per noi determinante. Il suo percorso è stato penalizzato dall’infortunio, che è stato più lungo del previsto. Abbiamo sopperito a gennaio con Crisetig. E avendo qualità ho provato a farli giocare insieme, provando Viola in vari ruoli compreso quello di mezzala.
Montipò ha preso un colpo col Carpi e ha avuto qualche fastidio. Stiamo cercando di gestire il carico durante la settimana per evitare ulteriori problemi.
Letizia ha recuperato al 100% e può fare tranquillamente i novanta minuti. Del resto, arrivati a questo punto della stagione, sarei in grado di farli anch’io.”

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628