Primi Anni Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Bucchi: “Nei playoff non voglio vedere certi errori”

Scritto da il 5 maggio 2019 alle 18:18 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il cammino in casa del Benevento, in questo campionato, termina con un pareggio pirotecnico: 3-3 con i giallorossi costretti sempre a inseguire il risultato.
Mister Bucchi commenta così la partita.
“Non doveva accadere di prendere gol così. Sebbene sapevamo da ieri di essere quarti. Non doveva accadere perché dovevamo concedarci dal nostro pubblico con una vittoria. Non ho fatto nemmeno a tempo a sedermi che eravamo già sotto e questo non va bene. Non abbiamo avuto cura di limare ed eliminare questi errori durante tutto il campionato. E questi episodi possono condizionarci nei playoff. Abbiamo creato tanto come al solito, ma non abbiamo concretizzato.
E’ la fotografia di questa stagione: siamo capaci di fare tanti gol a tutti e di prendere altrettanti sempre da tutti. Le sconfitte devono arrivare per meriti degli avversari, ma non per nostri demeriti.
Queste sono le gare più difficili perché non c’è quella tensione come può essere la gara con il Palermo. Non avevamo quella giusta concentrazione perché sapevamo già da ieri di essere quarti. Purtroppo per noi le partite più semplici sono quelle più complicate e quelle più complicate le più semplici, perché ci sono cali di tensioni. Questo non è sinonimo di maturità. Dobbiamo crescere in fretta perché non c’è molto tempo.
Con le squadre chiuse può capitare di far fatica, ma abbiamo le qualità per arrivare al tiro. Possiamo usare il fraseggio, ma non dobbiamo sbagliare in fase di palleggio. Per creare disaggio alle difese chiuse dobbiamo arrivarci con gli inserimenti e abbiamo gli uomini per poterlo fare.
Oggi siamo stati bravi a crederci fino alla fine e a riprenderla, ma non dobbiamo commettere più tutti questi errori.
SOLUZIONI – Oggi abbiao provato qualche soluzione anche per il futuro. Ad esempio abbiamo giocato con una finta mezz’ala come Crisetig che poteva fare anche da play. Queste soluzioni però puoi provarle solo in campo.
Non so chi recupererò. Dipenderà pure da quando si giocheranno i playoff.
CODA – Sono contento per Massimo che ha fatto il suo record personale. Massimo esprime quello che è, riuscendo a fare gol con semplicità. A volte però non è cattivo come potrebbe. Se pensiamo ai rigori sbagliati e ai gol non fatti poteva arrivare tranquillamente a 30 gol. E’ un calcitore che potrebbe stare tranquillamente in Serie A, ma non deve accontentarsi, deve pensare che può fare sempre di più.
INSIGNE E BANDINELLI – Bandinelli è un giocatore che ha tantissimi minuti nelle gambe e un po’ di stanchezza può affiorare. Roby ha fatto bene a Crotone e oggi poteva fare meglio. Credo però che a volte questo dipende pure da come gioca la squadra. Non credo però ci siano problemi fisici. Ho provato a metterlo largo perché volevo che facesse l’uno contro uno. L’ho sostituito perché non riusciva a entrare nel gioco, ma non perché fosse stanco.
Oggi però avevo pure pochi cambi davanti. A Brescia però dobbiamo fare bene anche mentalmente perché è una gara in vista dei playoff.
PLAYOFF – Non ho una squadra che preferisco affrontare o che mi spaventi. Voglio solo che il Benevento sia quello visto a Perugia o a Verona. Non possiamo permetterci di fare qualcosa in meno.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628