Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Bucchi: “Oggi era importante vincere”

Scritto da il 3 aprile 2019 alle 00:14 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Visibilmente soddisfatto il tecnico del Benevento, Cristian Bucchi, al termine della partita. La vittoria arriva un po’ come una liberazione dopo tre sconfitte e un pareggio.
Queste le sue parole in sala stampa.
“Dobbiamo continuare a lavorare. Non possiamo entrare sulle decisioni arbitrali o su una giocata degli avversari, ma sui nostri errori sì. Abbiamo concesso una palla gol a inizio secondo tempo e abbiamo fallito tanti gol. Quando le partite non si chiudono poi si rischia il ritorno dell’avversario.
Il Carpi è una squadra che fa poche cose ma fatte bene: riusce a chiudere molto bene il campo e non ti fa giocare. Però avevamo creato i presupposti per fare molti più gol. Va bene così perché venivamo da un periodo opaco e ci portavamo dietro delle scorie. Avrei preferito anche giocare male questa sera, ma vincere.
Abbiamo giocato con una formazione iperoffensiva ed è naturale che si rischi qualcosa. Quando giochi in attacco bisogna essere bravi a non allungarti troppo. Siamo stati bravi e abbiamo creato trame interessanti.
La vittoria ci dà autostima. Ma noi dobbiamo essere vogliosi nel fare le cose, mostrando a tutti che giochiamo per vincere, anche se dobbiamo rischiare qualcosa.
Improta è un giocatore duttile. Questa sera ha fatto il terzino. Lui è sempre a disposizione della squadra. Poi si applica molto e in difesa gioca anche meglio di un terzino di ruolo.
Questa squadra ha bisogno anche di cambiare qualche volta pure per evitare di essere letti o per far rifiatare i calciatori che hanno giocato di più. La duttilità dei mie calciatori mi permette di fare questo, ma anche di avere una squadra imprevedibile. Adesso dobbiamo fare punti vincendo.
Perché Maggio non ha esultato? Sentirsi attaccati può creare una reazione, ma fa parte del momento. Ci può stare che uno possa rimanerci male per i fischi. Stasera comunque ha fatto una grande partita.
Ricci e Armenteros avevano fatto molto bene ad Ascoli da subentrati. Stavano bene e li ho riproposti, dandogli continuità.
Stiamo arrivando alla fine del campionato dove tutti possono giocare e lo possono fare con qualunque sistema di gioco.
INFERMERIA – Viola ha avuto un indurimento della caviglia e Ricci e Improta avevano i crampi. Letizia oggi era senza stampelle e Bandinelli ha lavorato a parte per un colpo al polpaccio. Ma domani e giovedì faremo delle valutazioni e capiremo meglio.
Di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624