Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Bucchi: “Felice per i ragazzi, vittoria meritata”

Scritto da il 24 novembre 2018 alle 21:28 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Visibilmente soddisfatto e felice mister Cristian Bucchi al termine della partita. Il gol vittoria dei sanniti è arrivato proprio sul gong.
“E’ un mestiere meraviglioso quello dell’allenatore, perchè ti fa vivere tante emozioni all’interno di una stessa partita. Se non le riesci a controllare provi sempre mille sensazioni. C’era un po’ il dispiacere di vedere i ragazzi lavorare bene durante la settimana ma di non raccogliere molto. Questa sera ero felice per loro e per quello che hanno raccolto.
In debito con la fortuna? Non credo che in queste 12 giornate siamo stati particolarmente fortunati. Siamo sempre stati puniti dagli episodi: ci facevano un tiro e ci segnavano, anche stasera è nato così il loro gol. Se, però, analizziamo la partita, meritavamo di vincere. Nel primo tempo loro sono stati pericolosi solo con Vido che ha calciato fuori sull’uscita di Montipò. Ma nella ripresa siamo stati superiori in opportunità. Oggi abbiamo vinto contro una squadra che era la più in forma. A volte siamo bravi a sbloccarla subito, ma non nel congelare il risultato. Fosse arrivato il pareggio, avremmo parlato di Benevento che non riesce a vincere, ma questo è il calcio.
Sono state settimane complicate queste ultime, come tutte le volte che c’è qualcosa che non va. Le abbiamo vissute a pieno e lavorato tanto. Purtroppo, con gli infortunati siamo costretti a volte a cambiare modulo e costretti a fare quel che possiamo, non quel che vogliamo. Stasera i ragazzi l’hanno vinta con l’anima, al di là degli errori. Spesso quando le cose non vanno entri nella paura e le certezze vengono minate. Dopo il gol del 2-1 sono entrato in campo per far capire ai ragazzi che non dovevano avere paura di vincere.
Stasera volevo vedere la squadra continuare a giocare nonostante gli errori e il momento non positivo. Ad esempio, Tello, nonostante abbia sbagliato tanto stasera, cosa normale quando non c’è serenità, non si è fermato, a continuato a giocare. Questa sera dico ai ragazzi bravi perché non era facile.
Viola? L’ho sostituito anche perché un po’ troppo nervoso. Era già stato ammonito e temevo che potesse essere espulso nel finale concitato.
Rammarico per la classifica? Il Benevento di Baroni aveva un punto in meno, in questo periodo. So che ci sono molte aspettative e questo è un bene. Chiedo però solo maggior tranquillità, che non ci si esaltarti troppo o deprima troppo.
Il modulo di questa sera? Non sono legato al modulo, ma a un sistema. Mi piace che i miei calciatori sappiano fare più moduli e che siano polivalenti. Purtroppo, le tante defezioni, mi hanno costretto a rallentare tanti esperimenti. A Carpi ho visto la squadra interpretare molto bene la gara, tranne quegli ultimi 5 minuti. Faccio giocare i giocatori in base a quello che vedo durante la settimana, cercando di dare continuità. Dobbiamo anche non avere troppa foga, capire i tempi della partita ed essere compatti. Quello che oggi non torna sono solo i troppi gol subiti.
INFORTUNATI – Per Palermo ancora non so se riesco a recuperare qualcuno. So che sarà una partita difficile contro un avversario forte, ma andremo a giocarcela.”

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628