Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, Bucchi: “Partita difficile. Contava solo vincere”

Scritto da il 23 ottobre 2018 alle 00:28 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

“Non dobbiamo fare tutte le volte calcio champagne e vincere tutte le partite 7-0”. Esordisce così Cristian Bucchi, il tecnico dei giallorossi, in sala stampa, dopo il successo di misura sul Livorno. “Questa sera era una partita difficilissima – ha continuato Bucchi – contro un avversario ostico che sta vivendo un momento negativo, ma nonostante questo ci ha messo in difficoltà. Quella di questa sera era una partita difficilissima. Stasera serviva vincere e, anche se non siamo stati belli, abbiamo fatto bene in copertura e non abbiamo subito gol.
Chiedo molto a livello di dispendio energetico alle mezzeali. Bandinelli e Teglio sono quelli che hanno un dispendio maggiore rispetto a Nocerino e Viola.
Abbiamo faticato a sbloccare il risultato e questo ci ha fatto stancare. Dopo il gol, ho provato a mettere forze fresche per sfruttare gli spazi concessi dagli avversari, ma non abbiamo fatto molto bene. Siamo però stati efficaci in copertura.
Abbiamo alternato dall’inizio della stagione momenti da 8 e momenti da 4 in pagella. Dobbiamo provare a stabilizzarci magari intorno al 6. Questo campionato presenta partite difficili perché le squadre sono forti e attrezzate. A Pescara ho sbagliato io perché la squadra non è scesa in campo. Le molte soste però ci hanno un po’ condizionati. Siamo arrivati alla partita di questa sera con mille difficoltà. Potevamo vincerla 3-0 ma anche perderla. La cosa positiva era fare risultato e calarci in questa categoria. E ci siamo riusciti.
Nel primo tempo abbiamo mosso bene la palla, ma fatto anche errori banali in fase di uscita. Poi abbiamo osato poco. Vorrei che gli esterni rischiassero di più nell’uno contro perché hanno qualità.
Il calendario è sicuramente particolare perché adesso abbiamo 5-6 partite in 20 giorni in cui non si ha neppure il tempo di respirare. La Cremonese arriverà carica e da due settimane senza giocare. Sono una buona squadra e proveranno a fare punti.
Loro creavano una pressione altissima, lasciando un 3 contro 3 dietro, per cui ho chiesto ai ragazzi di fare subito un passaggio in avanti per giocarcela uno contro uno. Abbiamo fatto poco di tutto questo. Molte squadre hanno giocato così contro di noi. Dobbiamo avere calma e sfruttare di più le qualità dei nostri giocatori.
I miei esterni possono giocare su entrambe le fasce, hanno corsa e spirito di sacrificio. Potrebbero giocare tutti e quattro, ma possono andare in campo solo due e le gerarchie sono spesso decise dallo stato di forma e da quello che vedo in allenamento.
Ho voluto dare spazio a tutti fin ora per capirne la tenuta e chi potesse giocare meglio dall’inizio e chi in partita in corso. Spero di individuare uno zoccolo duro per dare continuità, cambiando il meno possibile. Questo non vuol dire bocciare gli altri”.
di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628