Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Ascoli, Padella: “A Benevento quattro anni stupendi. Mi hanno fatto crescere”

Scritto da il 3 novembre 2018 alle 22:38 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Per l’Ascoli, a fine gara, hanno parlato l’ex Emanuele Padella e l’attaccante Giacomo Beretta. Per Padella è stato un piacevole ritorno in questa città. Con la maglia del Benevento è stato uno dei protagonisti della doppia promozione in Serie A.
Queste le sue parole.
“Per l’Ascoli è una vittoria importante. Venivamo da un grande successo col Verona e volevamo dare continuità. Siamo venuti qui con tanta voglia di far bene contro una squadra forte che ha fatto tanti punti.
Dobbiamo migliorare ancora in alcune situazioni. Sul gol siamo stati sorpresi, dovevamo fare maggiore attenzione. Poi ci siamo ripresi e abbiamo ribaltato la gara.
Sotto l’aspetto sportivo sapevamo che il Benevento giocava sulle ripartenze, perché hanno attaccanti veloci. Per metterli in difficoltà dovevamo andarli a prendere alti con le mezzali. Ci siamo riusciti, gli abbiamo creato problemi e vinto la gara.
Il nostro obiettivo è e resta la salvezza. Però possiamo fare qualcosa di più. Siamo una squadra matura che sa quello che vuole.
COL BENEVENTO – Ho passato quattro anni speciali qui a Benevento. Sono cresciuto come uomo e calciatore in questa società. In questa città mi sono sposato e ho avuto due figli.
Di quel gruppo sento tutti. Nell’anno della promozione in Serie A si era creata una magia, eravamo più amici che compagni di squadra quell’anno.
L’8 giugno abbiamo vinto il campionato e dopo nemmeno una settimana è stato detto a me e ad altri di andar via perché non rientravamo più nel progetto tecnico. Sono state fatte delle scelte. E mi è dispiaciuto tanto per come è andata. Con Ghigo, Lucioni, Del Pinto siamo rimasti in contatto. Eravamo molto uniti. Pensate che in questo periodo mi chiamano spesso per sapere come sta mia moglie.

Così Beretta. “Siamo riusciti a ribaltare una gara molto difficile contro un avversario forte. Sul gol? Forse l’ha toccata il difensore, non ci ho capito molto, ma l’importante è che sia entrata in porta.”

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628