Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie B, Benevento – Spal 2-0: Debutto con vittoria per la Strega.

Scritto da il 27 agosto 2016 alle 19:48 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ci siamo. Tutto pronto per il debutto della Strega in serie B. Un evento atteso 87 anni. Oggi la prima partita ufficiale tra i cadetti. L’esordio è tra le mura di casa del Vigorito contro un avversario, la Spal, anch’esso neopromosso. Anche se gli spallini già conoscono il palcoscenico.
FORMAZIONI – Nel Benevento, non ci sarà De Falco per squalifica. Nella Spal, assente l’infortunato Schiavon.
Così in campo:
BENEVENTO (4-4-2): Cragno; Venuti, Lucioni, Padella, Lopez; Ciciretti, Chibsah, Del Pinto (34’st Agyei), Melara; Falco (37’st Bagadur), Ceravolo (25’st Puscas)
A disposizione: Gori, Mazzeo, Camporese, Gyamfi, Brignola, Jakimovski
Allenatore: Marco Baroni
SPAL (3-5-2): Meret; Gasparetto (31’ Finotto), Giani, Cremonesi; Lazzari, Arini, Castagnetti (36’st Spighi), Schiattarella, Mora (25’st Beghetto); Antenucci, Cerri
A disposizione: Marchegiani, Silvestri, Grassi, Bonifazi, Picchi, Zigoni, Branduani, Vicari, Ghiglione
Allenatore: Leonardo Semplici
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo
Assistenti: Oreste Muto di Torre Annunziata e Claudio Lanza di Nichelino
Quarto ufficiale: Riccardo Panarese di Lecce
RETI: 29’pt Ciciretti (B); 35’st Puscas (B)
Ammoniti: 33’ Del Pinto (B); 39’ Castagnetti (S); 43’ Chibsah (B);
Note: Prima del fischio d’inizio osservato un minuto di silenzio in onore delle vittime del terremoto che ha devastato il Centro Italia.
Spettatori: 8278 (abbonati 4725; paganti 3553)
Angoli: 5-5
Fuorigioco: 2-1
Recupero: 0’pt; 4’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Il Capitano giallorosso Lucioni legge il giuramento di lealtà e correttezza sportiva voluto dalla Lega Serie B.
Pubblico in silenzio per il minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto che ha colpito il Centro Italia.
La Curva Sud espone lo striscione ‘Rialzati Centro Italia’. Dal settore dei Distinti invece: ‘Noi non dimentichiamo: 3.36’. Riferimento esplicito al terremoto. I distinti si ricordano anche del collega Nicola Bozzelli, scomparso in settimana.
Il calcio d’inizio spetta al Benevento. Cominciata l’avventura in Serie B della Strega.
Al 4 Partenza aggressiva degli estensi con Antenucci che dal versante sinistro, di prima intenzione calcia in porta: palla sul fondo.
Al 9’ Ancora un incursione dal versante sinistro del Benevento e cross dall’altro lato per la conclusione al volo di Moro che non inquadra lo specchio. I giallorossi stanno facendo fatica sulla catena mancina.
Al 13’ Il Benevento prova a farsi vedere. La botta di Lucioni, su sviluppi di una punizione, è respinta dal muro ferrarese. Sul capovolgimento di fronte è Antenucci ad avere una buona occasione, ma il destro a giro è largo.
Al 19’ Castagnetti prova da centrocampo a sorprendere Cragno fuori dall’area: sfera di poco a lato.
Al 20’ primo azione del Benevento. Falco controlla dalla trequarti, entra in area e scarica un diagonale ben controllato dalla difesa estense, Meret raccoglie senza problemi.
Al 22’ Cragno evita l’autogol, su una deviazione sbilenca di Lucioni, poi è lo stesso Lucioni a chiudere in angolo su tiro a botta sicura di Arini.
Al 24’ altra percussione della Spal con Schiattarella che scarica per Arini che, dai 20 metri sfiora il montante alla destra di Cragno.
Momento di sofferenza per i giallorossi.
Al 28’ Ciciretti atterrato in area: l’arbitro decreta la massima punizione.
Al 29’ Sul dischetto lo stesso Ciciretti: spiazzato Meret. Benevento in vantaggio nel momento migliore degli estensi.
Al 32’ palla filtrante di Ciciretti dall’out di destra per Melara ben appostato nell’aria piccola, ma l’esterno giallorosso non riesce a trovare lo specchio: la palla danza pericolosamente e poi viene spazzata in angolo.
Al 34’ Ancora Melara ha una buona chance, ma il rasoterra è debole e termina tra le braccia di Meret.
Il gol ha sbloccato il Benevento, che ora sembra aver preso più fiducia.
Al 38’ Cragno blocca a terra una conclusione dal limite di Antenucci.
Al 45’ Scambio Falco – Ciciretti e tiro a giro dell’attaccante scuola Roma: vola Meret sul secondo palo, ma la sfera esce.
Il Benevento si sblocca dopo il gol. Primi trenta minuti in balia della Spal, poi la giocata di Ciciretti sblocca il match e i giallorossi che sentono l’esordio in cadetteria.

SECONDO TEMPO
Al 6’ Spal pericolosa. Per fortuna la conclusione di Antenucci è larga.
Al 10’ Galoppata bruciante di Ceravolo che arriva al limite dell’area avversaria e calcia in porta: devia in angolo un difensore spallino.
Al 11’ Ancora Ceravolo che, da posizione defilata, elude l’intervento di Gasparetto e calcia in porta: tiro debole, blocca Meret.
Al 17’ altra galoppata di Melara, slalom speciale tra due avversari e conclusione in porta: si immola Gasparetto che smorza la conclusione per la presa semplice di Meret.
Al 19’ Ceravolo riceve al limite del offside e scarica per l’accorrente Falco: si salva in angolo la Spal.
Al 29’ Azione in velocità dei giallorossi, Chibsah serve Ciciretti che prova il tiro a giro: blocca Meret.
Al 30’ Replica della Spal con Arini, ma Cragno non si fa sorprendere e blocca a terra.
Al 35’ raddoppio della Strega. Melara lancia Puscas. L’attaccante romeno vince un rimpallo, si invola in porta e piazza all’angolino il colpo da biliardo.: Benevento 2, Spal 0.
Al 46’ Punizione di Schiattarella per la testa di Finotto, blocca Cragno.
Al 49’ Finita. La Strega bagna il debutto con una vittoria meritata: un gol per tempo. Firmano la sfida Ciciretti e Puscas.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628