Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Pallavolo, anche il derby di ritorno è della Coim Accademia

Scritto da il 20 aprile 2015 alle 11:56 e archiviato sotto la voce Pallavolo, Sport. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Un derby bello, intenso ed appassionante quello beneventano della B2 femminile che per la seconda volta in stagione ha visto festeggiare l’’Accademia e rammaricarsi il Volare.
La attesa stracittadina della pallavolo sannita non aveva grande valore in termini di classifica ma come ogni derby che si conviene prometteva spettacolo e agonismo per impreziosire una stagione positiva che ha visto entrambe le squadre beneventane raggiungere anzitempo il traguardo stagionale della permanenza nella serie B2.
E le 2 ore e 20 minuti di battaglia ed i cinque set di appassionanti scambi prolungati non hanno minimamente deluso le attese della vigilia con una sfida emozionante svoltasi peraltro in un clima di grande sportività e di grande entusiasmo che nemmeno una coppia arbitrale arrogante e inadeguata è stata in grado di rovinare. La direzione di gara della coppia materana Anelli-Percoco ha mostrato da un lato grande precisione e ottima qualità in una conduzione ineccepibile sotto l’’aspetto strettamente tecnico ma dall’’altro grandi limiti nella gestione della partita con un atteggiamento eccessivamente rigido, a tratti arrogante.
Un cartellino giallo dopo pochissime azioni di gioco aveva manifestato chiaramente fin da subito lo stile di direzione di un arbitraggio capace di sanzionare in modo assolutamente sproporzionato ed inspiegabile mister Vittorio Ruscello tra la fine del terzo e l’’inizio del quarto set. La grave colpa del tecnico beneventano quella di aver richiesto un atteggiamento meno sgarbato e meno arrogante da parte del secondo arbitro nel redarguire lo stesso tecnico per proteste peraltro mai eccessive. E dall’’iniziale cartellino rosso le successive proteste del tecnico beneventano portano in men che non si dica prima all’’espulsione per il set e poi alla squalifica per la gara di Vittorio Ruscello con mister Antonio Poccetti che fa così l’esordio da primo allenatore in B2.
Insomma, le emozioni non sono mancate alla Palestra del Liceo Giannone, dove entrambe le contendenti si presentano con gli organici al completo anche se con più di un acciacco. Nella Coim rientrano tutte le infortunate delle ultime settimane mentre nel Volare è regolarmente in campo Clara Izzo, assente nel recupero di mercoledì con la Megaride Napoli.
Il primo set vede subito le padrone di casa del Volare prendere l’’iniziativa e in 25 minuti le ragazze di coach Della Balda si aggiudicano senza eccessivi affanni la frazione con un secco 25-17.
Dal secondo set la Coim Accademia prende le contromisure e registra il gioco difensivo riuscendo ad entrare a tutti gli effetti in partita. Gli errori non mancano da una parte e dall’’altra ma a metà frazione è il sestetto di Vittorio Ruscello ad allungare fino al 24-20 prima di chiudere 25-22 con un errore avversario in battuta.
Sull’1-1 la partita cresce di intensità e diventa una vera e propria battaglia che appassiona il numeroso pubblico presente. Trascinata da Annamaria Ferrone la Coim allunga sul 18-14 e sembra poter gestire il vantaggio ma la reazione del Volare è prepotente e con un clamoroso break di 11-2 le padrone di casa si portano sul 2-1 con un 25-20 in crescendo.
Il 4^ set inizia sull’1-0 per il Volare per la già citata espulsione di mister Ruscello e il Volare ne approfitta per acquisire un pur minimo vantaggio che trova il suo momento migliore sul 20-16 per capitan Giovino e compagne. Ma se c’’è una caratteristica che contraddistingue l’’Accademia Volley nella sua quasi trentennale storia è da sempre la capacità di soffrire e di non mollare per non lasciare nulla di intentato. Una mentalità che ha accompagnato la società fondata nel 1986 da Michele Ruscello e Gino De Nigris fin dalla sua nascita e in occasione di tutti i più importanti successi conseguiti, con la storica promozione in serie A su tutti.
Un punticino alla volta la Coim riesce clamorosamente a riacciuffare il Volare sul 23-23 e, in un finale di set al cardiopalma con azioni interminabili, le padrone di casa hanno almeno quattro opportunità di chiudere in attacco il match sul 3-1 sul match point conquistato sul 24-23. La grande attenzione difensiva della Coim fa la differenza e con tre attacchi vincenti, il primo di Annamaria Ferrone, gli ultimi due di Jessica De Cristofaro, l’’Accademia riesce a completare la rimonta chiudendo sul 26-24 e rimandando la contesa al tie-break.
Al cambio campo del 5^ e decisivo set un solo punto separa le due squadre (8-7 Accademia) ma l’’allungo prepotente di capitan Principe e compagne parte dal 5-7 con un entusiasmante break complessivo di 7-0 che porta la Coim sul 12-7. L’equilibrio è spezzato, l’’Accademia vola sulle ali dell’’entusiasmo mentre il Volare paga forse mentalmente l’’occasione svanita nel set precedente e, nonostante tre errori consecutivi al servizio, la Coim Accademia chiude il set 15-10 con un attacco vincente di Rosa Principe.
La gioia della Coim Accademia può così liberarsi e la soddisfazione è davvero grande soprattutto per la sofferenza con cui è maturato il successo, in campo ma anche fuori dove l’’infermeria aveva dapprima condizionato i risultati delle settimane precedenti e poi portato la squadra al derby sì al completo ma in condizioni fisiche generali a dir poco precarie.
Le parole del dopo gara di capitan Principe (“dove non arriva il fisico arriva la mente ma soprattutto il cuore”) sintetizzano alla perfezione il vissuto del derby lato Accademia ed il successo, dodicesimo stagionale, consegna peraltro alla Coim due punti che determinano la matematica certezza della salvezza con tre giornate di anticipo sulla fine del campionato.
Il successo nel derby, che fa il paio con il 3-0 dell’’andata al PalaParente, impreziosisce una stagione, quella della Coim Accademia, assolutamente positiva nonostante i continui problemi legati ad un infermeria sempre affollata.
Archiviato il derby l’’Accademia è ora attesa dalle ultime tra gare stagionali a partire dalla difficile sfida casalinga di sabato prossimo al PalaParente con la vicecapolista Megaride Napoli.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628