Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Casertana 1-0: decide Marotta

Scritto da il 9 novembre 2014 alle 15:50 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Gli anticipi del sabato hanno visto vittoriose sia la Salernitana (in rimonta, 2-1, contro il Catanzaro) che il Lecce (1-0 sul campo dell’Aversa Normanna). I granata hanno raggiunto in testa i sanniti, mentre i salentini seguono ad un punto. Fondamentale per il Benevento sarà non perdere contro la Casertana, nel big match della dodicesima giornata, se vuole conservare la testa solitaria della classifica.
NUMERI – Gara non facile però. I falchetti di Gregucci sono distanti solo 4 punti dai giallorossi e in trasferta hanno perso solo una volta, contro il Lecce. La Casertana vanta anche il miglior attacco del campionato con 19 reti all’attivo, di cui 10 in trasferta. Il Benevento ne ha segnati 2 in meno, ma vanta la miglior difesa (insieme al Lecce) del torneo, con soli 7 gol subiti: solo 2 in casa. Mentre per i rossoblù le reti al passivo sono complessivamente 11.
FORMAZIONI – Non accenna a placarsi l’emergenza in casa giallorossa. In settimana per Brini è arrivato un altro duro colpo dall’infermeria: Doninelli sarà fuori a lungo, almeno sei mesi. Il regista calabrese va ad aggiungersi ai già assenti Piscitelli, Som, De Falco e Melara. In campo dal primo minuto andrà Vitiello che aveva sostituito proprio Doninelli in occasione del suo infortunio, nella gara contro la Vigor Lamezia. Assente anche lo squalificato Alfageme, al suo posto Kanoute.
Pochi i grattacapi in casa rossoblù. Il tecnico dei falchetti Gregucci, che seguirà la gara dalla tribuna per via dei due turni di stop imposti dal giudice sportivo, dovrà rinunciare a Murolo, per infortunio, e a D’Alterio, non al meglio per un problema alla caviglia. Partirà dal primo minuto Mattera, al debutto in questo campionato. Sulla corsia destra De Marco preferito ad Antonazzo.

Così in campo:
BENEVENTO (4-4-2): Pane; Celjak, Lucioni, Scognamiglio, Pezzi; Campagnacci, Vitiello, Agyei, Kanoute (25’st Mazzeo); Eusepi (42’st Bassini), Marotta (29’st Padella)
A disposizione: Layeni, Frasciello, Porcaro, D’Angelo
Allenatore: Fabio Brini
CASERTANA (4-2-3-1): Fumagalli; Bruno, Idda, Mattera, Bianco; Marano (31’st Alessandro), Carrus; Cisse, Mancosu (27’st Mancino), De Marco (17’st Cruciani); Diakite
A disposizione: D’Agostino, D’Alterio, Rajcic, Antonazzo
Allenatore: Andrea Tedesco (per la squalifica di Angelo Adamo Gregucci )
Arbitro: Andrea Tardino di Milano
Assistenti: Matteo Benedettino di Bologna e Gian Luca Sechi di Sassari
RETI: 27’pt Marotta (B)
Ammoniti: 28’pt Marotta (B); 8’st Bianco (C); 9’ Carrus (C); 50’st Vitiello e Mazzeo (B)
Angoli: Bn=2 Ce=6
Fuorigioco: Bn=5 Ce=0
Recupero: 2‘pt 5‘st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Tutto pronto. Si parte in una bolgia. Tifoserie già calde.
All’8’ primo tiro dell’incontro. Marano ci prova dai 25 metri. Il tiro non inquadra la porta.
Al 12’ cross di Vitiello dalla trequarti di destra per la testa di Eusepi: conclusione centrale, blocca senza difficoltà Fumagalli.
Al 15’ primo pericolo per la porta giallorossa. Botta di destro dal limite dell’ex Mancosu, blocca in due tempi Pane.
Al 16’ Casertana vicina al vantaggio. Angolo di Mancosu dalla sinistra, in mischia colpisce Idda, ma Pane risponde con una gran parata.
Al 21’ malinteso tra Scognamiglio e Pane, non ne approfitta Cissè anche perché il portiere giallorosso riesce a spazzare in tempo.
Al 26’ miracolo di Fumagalli. Marotta riceve palla da Campagnacci e non ci pensa su due volte. Tiro a cercare l’incrocio più lontano, ma Fumagalli si salva in angolo, arrivandoci con le punte delle dita.
Al 27’ Benevento in vantaggio. Dall’angolo di Camapagnacci irrompe Marotta e questa volta Fumagalli non può nulla.
Al 28’ Reazione della Casertana. Dal cuore dell’area, Cissè prova il pallonetto, ma Pane ci arriva salvando il vantaggio.
La partita si è improvvisamente infiammata.
Al 31’ azione in velocità della Casertana con Mancosu che allarga sulla destra per Marano, palla dentro per la testa di Diakite, ma Pane è attento e blocca.
Al 35’ Ripartenza del Benevento con Kanoute che serve Campagnacci sulla sinistra. Il destro a giro dell’esterno giallorosso a cercare il palo più lontano è però impreciso e termina sul fondo. Il Benevento spreca una buona occasione per raddoppiare.
Al 39’ Agyei ci prova dal limite: la sfera lambisce il montante alla destra di Fumagalli e termina in angolo per una deviazione della difesa. Dall’angolo conseguente Scognamiglio prova la botta da fuori, deviazione di Marotta e palla che sibilla il palo alla sinistra del portiere ospite.
Termina dopo 2’ di recupero il primo tempo.

Primi 45’ avvincenti giocati a viso scoperto da entrambe le formazioni. Padroni di casa meritatamente in vantaggio. Ospiti più spreconi, ma che hanno dovuto fare i conti anche con un super Pane, un muro fin qui invalicabile.

SECONDO TEMPO
Si riprende.
Al 3’ Pericolo per il Benevento. Agyei perde ingenuamente palla sulla linea dei 16 metri, ma Cissè non è approfitta spedendo sul fondo da buona posizione.
Al 9’ Casertana piuttosto fallosa in questa fase. Ammoniti a distanza di un minuto Bianco e Carrus per interventi scorretti rispettivamente su Kanoute e Agyei.
Al 13’ lancio di 30 metri di Campagnacci a cercare Eusepi, esce Fumagalli che anticipa di un soffio la punta giallorossa.
Al 20’ Punizione dal limite di Mancosu: la sfera termina alta.
Al 25’ Mazzeo rileva uno stanco ed acciaccato Kanoute.
Al 27’ fischi per l’ex Mancosu che lascia il posto a Mancino.
Al 29’ Brini si copre: entra Padella per Marotta. Si passa alla difesa a 5, per arginare il forcing finale della Casertana che ha alzato il baricentro.
Il Benevento prova a giocare di rimessa in questi minuti finali. Si cerca Eusepi, unico terminale offensivo, ma l’attaccante giallorosso è piuttosto stanco.
Al 39 Accade l’impossibile in area giallorossa. Prima Idda si vede respingere la sua conclusione in angolo da Pane. Dal corner ancora Idda colpisce di testa e la manda sulla traversa, poi Cissè da due passis ancora di testa spedisce alto.
Al 43’ cross dalla destra di Bianco, testa di Diakite e palla sopra la traversa.
Il Benevento sta soffrendo.
Sono 5 i minuti di recupero.
Al 51’ Ultimo brivido della gara. Punizione velenosa di Mancino a scavalcare la barriera, Pane ci arriva ma non trattiene, provvidenziale Scognamillo che consente all’estremo difensore giallorosso di bloccare.

Il Benevento resiste agli assalti dei falchetti e si porta a casa tre punti preziosissimi che le consentono di rimanere in testa con tre punti di vantaggio su Salernitana e Juve Stabia.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628