Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Al Conservatorio il quartetto d’archi del San Carlo in concerto

Scritto da il 31 ottobre 2013 alle 18:58 e archiviato sotto la voce Cultura & Spettacoli. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ancora un prestigioso appuntamento presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento: sabato 2 novembre la Sala “Bonazzi” ospiterà il “Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo” in concerto. L’esibizione, inserita nell’ambito della stagione concertistica del Teatro di San Carlo di Napoli, inizierà alle ore 16.
Questo il programma del concerto: Giuseppe Verdi, Quartetto in Mi minore per archi; Giuseppe Martucci, Quintetto in Do maggiore per pianoforte ed archi op. 45 (Allegro giusto, Andante con moto, Scherzo, Finale. Allegro con brio).

 Il Quartetto in mi minore è stato scritto da Giuseppe Verdi nel 1873 proprio per le prime parti dell’orchestra del Teatro di San Carlo. Fine orchestratore, Giuseppe Martucci rappresenta una singolare figura nel panorama musicale italiano.

Il compositore, di origine campana, riuscì a risvegliare l’interesse per la musica trumentale in un epoca in cui predominava il melodramma verista.
Di recente formazione, il “Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo” è nato dalla volontà delle quattro prime parti, Cecilia Laca, Luigi Buonomo, Antonio Bossone e Luca Signorini che, dopo aver già consolidato le loro affinità  musicali all’interno dell’orchestra, hanno deciso d’approfondire il loro legame musicale anche in forma cameristica.

Insieme al “Quartetto” si esibirà Michele Campanella, artista di temperamento versatile che in oltre 45 anni di attività ha affrontato le più intense pagine della letteratura pianistica. La scelta da  parte di questi eccezionali musicisti di esibirsi presso il “Nicola Sala” è
tutt’altro che casuale: Luca Signorini, primo Violoncello del San Carlo, infatti è docente di strumento presso il Conservatorio. In passato, inoltre, sia Antonio Bossone che Michele Campanella hanno intrecciato rapporti col “Nicola Sala”: il primo esibendosi in qualità di viola solista in un concerto per l’inaugurazione dell’anno accademico; il secondo ha tenuto una masterclass presso il Conservatorio.

Con la possibilità di ospitare un concerto d’eccezione quale quello del “Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo” il “Nicola Sala” si conferma ancora una volta protagonista dei grandi eventi culturali del territorio.

A cura di Marcella Parziale, studentessa del triennio di Canto, collaboratrice dell’Ufficio Comunicazione

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628