Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Telese, alla fondazione ‘Romano’ conversazione con Patrizia Rinaldi

Scritto da il 16 gennaio 2012 alle 13:10 e archiviato sotto la voce Foto, Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Telese, alla fondazione ‘Romano’ conversazione con Patrizia Rinaldi

Mercoledì 18 gennaio, alle ore 18.30, la Fondazione “Gerardino Romano”, sede sociale in piazzetta G. Romano, n. 15, Telese Terme (BN), ospiterĂ  la scrittrice Patrizia Rinaldi. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, sarĂ  presentato il libro: “Rock sentimentale” Edizioni EL, 2011.

Un romanzo a colori, che sostituisce le parole con i colori che da esse si sprigionano. Un’opera sulla capacità dei giovani di vivere il proprio eroismo del quotidiano, contro l’emarginazione, le istituzioni, la famiglia e la delinquenza organizzata. Si sentono gli echi di una letteratura per ragazzi dalla forte trasfigurazione civica. Napoli, le sue periferie, sono la metafora in cui la vita dei protagonisti consuma un atto di progressiva e dolorosa liberazione. Il linguaggio è quello dei figli che non conosciamo. Un romanzo, quello della Rinaldi, che ci aiuta a capire una generazione di cui molto a sproposito si parla, dimostrando solo di saperne poco. Tutto si svolge come in una partitura musicale, fremente, metal, che riscrive il rock tradizionale, al quale pure a larghi tratti si riconduce, con le disancorate vitalità dei nuovi bisogni espressivi, dei nuovi miti della modernità. Un romanzo, quindi, sulla fantasia, sui colori, sulla musica, sulla realtà, per quanto squallida, come unica risposta al male di vivere. Un’opera lancinante, di straordinaria schiettezza, disperata e dolce, fino allo sfinimento, gustosa e divertente, fino a non potersene staccare. Il lavoro letterario della Rinaldi che la Fondazione presenta possiede la rara forza di un trattatello di pedagogia, senza alcuna pretesa di proporsi con una o più soluzioni definitive. La pluralità del canto, rigorosamente rock, che dalle pagine del romanzo si leva non ha niente dell’enfasi romantica, dell’iconografia classica, non è sedativo, aiuta a leggere e a pensare, non a convenire pacificamente sulla sua lezione. L’autrice è un pezzo prelibato della ricca culinaria partenopea, testimone di un peso intollerante dagli effetti indesiderati, ma anche di un esercizio d’intelligenza che l’ordine pubblico, la statistica ufficiale tendono colpevolmente ad ignorare. La bellezza selvatica della sua prosa scrive molte storie e le tiene insieme, facendo fare al racconto un passo al di là di un epilogo sospeso.

 

 

Gli incontri della Fondazione, aperti al pubblico, si svolgono ogni settimana e rappresentano un momento di confronto dialettico volto a favorire una crescita culturale, equilibrata e sostenibile, del territorio sannita.

 

Patrizia Rinaldi vive e lavora a Napoli. E’ laureata in Filosofia e si è specializzata in scrittura teatrale Partecipa a progetti didattici presso l’Istituto Penale Minorile di Nisida, cura incontri di lettura e scrittura per ragazzi. I suoi libri hanno vinto, fra gli altri, il Premio “Elsa Morante” – Ragazzi, il Premio “Mariele Ventre” e il “Premio Pippi” – sezione inediti. Scrive romanzi e testi teatrali.

 

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628