Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Federalismo, critica la posizione di D’Aronzo all’Assemblea Psi di Salerno

Scritto da il 28 febbraio 2011 alle 18:36 e archiviato sotto la voce Politica, Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si è svolta sabato a Salerno, con la partecipazione di una folta rappresentanza degli amministratori socialisti del Mezzogiorno, unitamente alla presenza dei socialisti beneventani, l’assemblea del Psi su “Federalismo e Mezzogiorno”. I lavori sono stati conclusi dall’intervento di Riccardo Nencini segretario nazionale del partito, che ha fortemente criticato la proposta Calederoli. Tra i partecipanti anche l’assessore Giovanni D’Aronzo.
“Queste iniziative, vista l’ottima affluenza di partecipanti – dichiara Giovanni D’Aronzo- riconciliano la politica con i cittadini, i partiti con il dialogo, promuovono il dibattito e il confronto.
Dal dibattito è emersa una forte critica alla proposta avanzata da Calderoni e la preoccupazione per le conseguenze che dalla sua applicazione possono scaturire. Una proposta che non va bene né per il Sud né per il Nord, e tanto meno per l’Italia perché prevede nuove tasse e una imposizione fiscale più alta per chi ha un reddito più definito e paga già i tributi. Inoltre prevede un aumento per artigiani, commercianti ed attività produttive in quanto aumenta il costo dell’affitto dei loro immobili. Infatti i dipendenti statali si troverebbero a dover pagare un ulteriore 0,6% di tasse, mentre i commercianti e gli artigiani il 4,06%.
Già il decreto milleproroghe, diventato legge, ha sancito quanto sia forte il distacco tra Nord e Sud, risultando nulli anche i rilievi formulati dal Capo dello Stato. Questo decreto doveva dare una scossa all’economia ed invece aumenta le tasse. E’ bene anche ricordare che i 5 milioni di euro per le multe delle quote latte saranno finanziate con fondi destinati alla cura dei malati di cancro.
I comuni si troveranno ad un bivio: aumentare le tasse in un momento dove la crisi economica è talmente sentita oppure ridurre i servizi? C’è bisogno di una forte mobilitazione e il partito socialista sosterrà ogni tipo di protesta civile. Parlamentari, presidenti delle province, sindaci, amministratori, associazioni, cittadini tutti uniti per fermare questa proposta. E’ una proposta di federalismo negativo – conclude D’Aronzo – perchè riapre antiche fratture, provocandone, addirittura, delle nuove’.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628