Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Bello solidale con l’allarme lanciato da Nova Energia

Scritto da il 22 aprile 2011 alle 17:52 e archiviato sotto la voce Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

L’assessore Gianvito Bello alle politiche energetiche della Provincia di Benevento ha espresso la piena solidarietà al Presidente di ‘Nova Energia’, Cosimo Rummo, e al Consiglio di Amministrazione del Consorzio che, nel corso di una Conferenza Stampa, avevano manifestato delusione e rammarico per il mancato avvio da parte della Regione Campania di un programma innovativo, voluto anche dalla Provincia di Benevento, per la realizzazione di una filiera di energia rinnovabile nel Sannio.
L’assessore, nel sottolineare il lavoro preparatorio che portò al progetto e le cooperazioni scientifiche che la Provincia volle porre in campo con l’Università degli Studi del Sannio, ha confermato, in una dichiarazione diffusa alla Stampa, la sostanza delle affermazioni del Presidente Rummo e cioè la scarsa sensibilità della Regione Campania rispetto ad un programma d’intervento ad elevato valore aggiunto destinato a creare occupazione e sviluppo nelle neglette aree interne del Sannio in un settore che in tutte le democrazie occidentali vede, secondo Bello, un ben più forte e convinto impegno da parte delle Istituzioni pubbliche.
«Non è ammissibile – ha commentato Bello – che un progetto formulato nella massima trasparenza istituzionale, in cui sono coinvolti Soggetti pubblici e privati, sostenuto dal punto di vista scientifico dall’Università del Sannio, in aderenza alle Linee di indirizzo europeo in materia di energia rinnovabile, capace di portare lavoro (mentre ogni giorno chiudono fabbriche e Imprese), e di produrre energia senza inquinare, insomma con tutte le carte in regola, si scontra invece con il silenzio e con l’imperturbabilità della Regione Campania, apparsa invece ben più solerte e veloce nel dare il via libera alla centrale a turbogas di Luminosa srl».
L’assessore Bello, mentre ha rimarcato come da un oltre un anno si registra la stasi totale in Regione per l’istruttoria di iniziative qualificanti, ha aggiunto che ‘Nova Energia’ paga anche un incomprensibile e dissennato atteggiamento del Governo centrale in materia di energia rinnovabile. «E’ sotto gli occhi di tutti – ha spiegato Bello – il marasma in cui è piombato il settore che stava producendo, persino in una pesante congiuntura economica internazionale e persino in Italia, occupazione e nuovo reddito. A seguito di incredibili decisioni romane che hanno imposto la revisione, addirittura retroattiva, delle linee di credito ai nuovi impianti, è stata seminata incertezza e sfiducia che, com’è ben noto, è il modo migliore per creare panico nei mercati finanziari e nelle banche».
La Provincia di Benevento, ha ancora ricordato l’assessore alle politiche energetiche, mentre esprime la piena adesione e il pieno sostegno alla protesta e al grido d’allarme lanciato dal presidente Rummo, ha posto in essere e continuerà a farlo quanto è nelle sue possibilità per intercettare risorse e attivare linee di finanziamento previste nei progetti europei ELENA, URBAN SOL PLUS ed altri nell’ambito del POIN Energia. «Vogliamo e dobbiamo essere in controtendenza – ha concluso Bello – rispetto a chi pare proprio intenzionato ad affossare le politiche di innovazione e di sviluppo delle aree interne ed ancorato, nonostante tutto, alle centrali di produzione elettrica alimentate da fonti non rinnovabili».

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628