Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Alla Fondazione ‘Romano’ il prof. Casucci leggerà ‘Zanna Bianca’ di Jack London

Scritto da il 6 giugno 2011 alle 18:38 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Mercoledì 8 giugno, alle ore 18.30, presso la Fondazione “Gerardino Romano”, sede sociale in piazzetta G. Romano, n. 15, Telese Terme, nell’ambito del “Ciclo di Letture”, il prof. Felice Casucci leggerà brani tratti dal romanzo dello scrittore statunitense Jack London, Zanna Bianca, pubblicato la prima volta a puntate tra il maggio e l’ottobre del 1906.
Si tratta di uno dei classici della letteratura per ragazzi, tradotto in moltissime lingue e oggetto di numerose trasposizioni cinematografiche, l’ultima nel 2010. Il libro racconta la vita di un lupo, con un quarto di sangue di cane, che nasce nel territorio canadese dello Yukon alla fine del XIX secolo, e la sua ambientazione è ricavata dalle esperienze avute da London nel Klondike, come cercatore d’oro.
Zanna Bianca costituisce l’ideale seguito dell’altro famoso romanzo di London, Il richiamo della foresta, nel quale un cane domestico torna alla vita selvaggia dei lupi: qui la trama è diametralmente opposta perché il lupo sceglie di vivere con gli uomini.
La Fondazione ha deciso di divulgare la conoscenza di questo libro, ritenendolo una testimonianza di grande spessore etico sui temi pedagogici che relazionano gli esseri viventi tra loro. Il libro rappresenta anche una denuncia delle violenze della cosiddetta civiltà umana, comparate con quelle del “mondo selvaggio”.
Lo stile dell’Autore, potente e solido, esprime uno degli apici della narrativa americana. Le idee politiche e sociali di London sono ispirate a un socialismo romantico con forti connotazioni ambientaliste. La presentazione del romanzo dell’Autore californiano, consente alla Fondazione di affrontare anche un argomento che le sta molto a cuore, quello fatto proprio dall’Associazione italiana per la Wilderness, ideata da Franco Zunino nel 1985, che difende in Italia il concetto di conservazione integrale, proprio dell’ecologia profonda, di impostazione americana, un movimento nato nel XIX secolo e diffusosi soprattutto nel XX secolo. Si legge sul sito dell’Associazione Widerness:
“La natura selvaggia è sia condizione geografica che uno stato d’animo”. In proposito, il prof. Casucci commenterà brani tratti dal volume dell’ecologista abruzzese Mario Spinetti, L’uomo naturale (settembre 2008).

Gli incontri della Fondazione, aperti al pubblico, si svolgono ogni settimana e rappresentano un momento di confronto dialettico volto a favorire una crescita culturale, equilibrata e sostenibile, del territorio sannita.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628