Materasseria Italiana Zampetti Noleggio Pensato Stampato CRC Store Gino & Genny Gino & Genny Primi Anni Raia Immobiliare Edil Appia Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Kickboxing, medaglie e successi in Germania per la Goshin Ryu di Benevento

Scritto da il 19 giugno 2009 alle 14:05 e archiviato sotto la voce Kick Boxing, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ad Amburgo, in Germania, si è svolto il 29° European Open Championships di Kickboxing organizzato da Mark Dacascos (Attore cinematografico che vive tra la Germania e le Hawaii).
Alla manifestazione aderiva la A.S.D. Goshin Ryu Italia del Maestro De Luca Vincenzo di Benevento che portava al suo seguito gli atleti Carideo Pietro, Monaco Valentina, Grillo Carmela, Magno Severino e il Coach Maestro De Luca Claudio.
Ottima la prestazione dei nostri atleti, che tornavano con un bottino di 2 medaglie d’oro, 1 d’argento e 1 di bronzo.
I nostri atleti venivano apprezzarti da tutti i Team presenti che oltre a complimentarsi ci invitavano ad altre manifestazioni che si svolgeranno nella prossima stagione agonistica in Germania, ma cosa più importante, accettavano di venire a Benevento il 22 Novembre p.v. alla 3^ edizione del Gladiator’s Day che sarà promosso come sempre dal Maestro De Luca Vincenzo e figli.
Tornando alla manifestazione, si iniziava con la specialità del Light Contact dove veniva schierato soltanto Carideo Pietro nella categoria cinture nere 75 Kg.. Il nostro atleta dopo una partenza contratta riusciva ad aggiudicarsi il primo incontro di qualificazione, senza regalare troppe emozioni accedendo ai quarti dove trovava un avversario tedesco alto 2 metri con una differenza di circa 30 cm., in questo incontro superava tutte le attese, dimostrando tecnica, tattica e cuore vincendo con un verdetto unanime di 3 a 0. Nella semi finale trovava l’avversario più forte non della categoria ma bensi di tutta la disciplina, con il quale dava vita forse al più bell’incontro della giornata e dopo un testa a testa fino all’ultimo secondo veniva decretata la vittoria al tedesco per 2 giudici a 1.
Terminato il Light Contact iniziava il Semi Contact dove Magno Severino nelle cinture nere 70 Kg. vinceva la categoria senza nessun problema battendo tutti di superiorità. Lo stesso atleta disputava anche la categoria superiore 75 Kg. qui le cose erano un po più complicate ma tuttavia riusciva ad arrivare in finale senza grossi problemi. Nella finale entrambi gli atleti davano vita ad un testa a testa fino alla fine e solo grazie a qualche svista arbitrale l’avversario tedesco riusciva a battere il nostro atleta con un solo punto di differenza nei tempi supplementari, dovendoci accontentare (per modo di dire) solo del 2° posto.
Anche l’altro nostro atleta Carideo Pietro si cimentava in questa disciplina vincendo i primi due incontri fermandosi a un passo dalla semi finale dopo un’incontro molto dubbio, con regali arbitrali all’avversario.
Monaco Valentina già Vice Campionessa Italiana (Aprile 2009 – Fiuggi) categoria donne 50 Kg. Gialla/Verde, veniva iscritta nella categoria Donne Cinture Nere 50 Kg. dopo un inizio molto contratto (mentalmente), riusciva a sbloccarsi dando tutto il meglio di se stessa credendo nelle sue possibilità. Infatti riusciva a centrare l’obbiettivo di arrivare in finale. Qui ormai caricata a 1000 dava nella prima ripresa 5 punti di scarto all’avversaria tedesca, la quale nella seconda ripresa riusciva a recuperarne 4 perdendo con un punto di scarto. Immensa la gioia della nostra Valentina che in quella categoria quasi quasi non voleva neanche careggiare (mai dire mai bisogna sempre crederci).
Grillo Carmela al suo primo anno di gare chiude la stagione agonistica, anche se non ha vinto, in modo positivo. Atleta di Light Contact molto irruente con scarso controllo, qui si cimentava solo nel Semi Contact dove è richiesto tempismo, tecnica e controllo. Il primo incontro che disputava infatti sul 2 a 2 con un preciso destro stendeva l’avversaria tedesca, facendola ricorrere alle cure mediche, peccato che in questa disciplina il K.O. e assolutamente vietato, per cui veniva penalizzata con la sottrazione di 1 punto. Ripreso l’incontro tuttavia riusciva a vincere. Nel 2° incontro ormai gli arbitri (a ragione e a torto), la tenevano sotto stretta sorveglianza, qui a tempo scaduto viene assegnato un punto all’avversaria che le consente di pareggiare l’incontro, negando la vittoria alla nostra atleta che quindi deve disputare un minuto supplementare. Il primo punto lo fa l’avversaria e l’arbitro invece di fare proseguire l’incontro lo blocca decretando la vittoria della tedesca. Solo dopo un’animata discussione ci viene dato ragione facendo proseguire l’incontro. Ma la frittata è fatta Carmela ormai si era innervosita e infatti non riusciva più a ragionare perdendo l’incontro.

goshinryu

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione IL SANNITA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01755500624