Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, De Zerbi: “Domani partita fondamentale per noi”

Scritto da il 17 febbraio 2018 alle 19:01 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Così Roberto De Zerbi, il tecnico dei giallorossi, alla vigilia di Benevento-Crotone.

“Le partite che restano sono tutte importanti per noi. Per me domani è una partita determinante. E’ fondamentale. Bisogna abituarsi a giocare partite con una certa pressione. E’ il bello di questo mestiere. Abbiamo lavorato solo su questo match senza portarci dietro quelli precedenti, se non la parte positiva.

Domani comunque sarà una partita a sé. Non servono solo le qualità tecniche, ma anche la voglia di volerla vincere.

FORMAZIONE – Non ho ancora deciso la formazione. La farò domani mattina. Cataldi si è aggregato ieri e D’Alessandro ha avuto un problema nella partita contro la Roma. Guilherme ha un’infiammazione. Ci sono giocatori che stanno migliorando la condizione ma non posso mettere dentro 5 elementi che sono possibili sostituzioni. Domani capirò chi sarà disponibile. Se Guilherme e D’Alessandro non saranno della partita posso anche ipotizzare di mettere dentro uno che non ha i 90 minuti nelle gambe. Sandro sta facendo gli straordinari per fare i 90 minuti e Djuricic ancora non è al top. Dovrò, dunque, valutare.

Quando non sei al massimo della condizione cerchi di dosare le forze, ma domani è una gara particolare dove occorre forza fisica e velocità. Tosca giocherà, ma per gli altri non ho ancora deciso, per i motivi che vi dicevo.

In questa partita serve sia cervello che fisico. Vecchi e nuovi non conta, si vince e si perde tutti insieme.

Brignola quarto di centrocampo? Sicuramente no. Brignola gioca meglio vicino alla porta. Resta comunque un ’99 che sta facendo bene. Non guardo l’età ma chi dà qualcosa in più. Iemmello potrei impiegarlo, anche se ha giocato pochi minuti. Mettendolo dall’inizio sarebbe anche lui un cambio possibile.

Se continuerò a credere nella salvezza, perdendo domani? Continuerò a credere nel preparare la partita nel modo giusto. Non voglio né imbrogliare, né passare per stupido. Domani penso solo a vincere la partita ma senza guardare la classifica.

Quelli che sono rimasti, anche se hanno giocato poco, non sono stati esclusi a priori e sono rimasti perché hanno delle qualità. Il fatto che giochino poco dipende anche dagli infortuni e dallo stato di forma. Poi ci sono alcuni che possono sentire di più certe partite. Al momento le scelte di domani dipenderanno dagli infortuni.

DIABATE’ – Sta crescendo, ma non ha ancora i novanta minuti. Stesso discorso per Iemmello, Cataldi e Sagna che pure freme per giocare, ma è lui stesso a sapere di non essere al top.

Nonostante questo non credo che domani non si possa vincere la partita. Nelle difficoltà si potrebbero tirare fuori forze e stimoli sconosciuti. E’ una partita sentita anche dalla città. Il Crotone sta facendo bene ed è una squadra da prendere come esempio. Va rispettata. Ma domani dobbiamo riuscire a vincere.

L’allenatore è quello che sbaglia di più. L’importante è farlo in buona fede. Purtroppo chi decide è proprio il tecnico e non bisogna avere timore di sbagliare.”

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628