Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Crotone, Zenga: “Benevento squadra organizzata, proveremo a proporre le nostre idee.”

Scritto da il 16 febbraio 2018 alle 17:07 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Crotone Walter Zenga alla vigilia della trasferta di Benevento.
“Prepariamo le partite tutte alla stessa maniera, senza guardare la posizione in classifica dell’avversario, senza valutare sconfitte e vittorie, ma rispettando tutti gli avversari. Prepariamo la gara su quello che vogliamo fare noi, su come la vogliamo sviluppare ed evidenziare sul campo. Veniamo da dei risultati consecutivi di continuità. Ma quello che chiedo è la continuità nelle prestazioni, solo così possono arrivare i risultati. Stiamo preparando questa partita nella maniera più tranquilla possibile perché questa è un’altra tappa di avvicinamento alla salvezza.
La mia filosofia è che la passione nel lavoro abbatte le difficoltà. E se vuoi restare in Serie A non hai bisogno di motivazioni. In Serie A bisogna solo lavorare e metterci il 100% senza dimenticare il fine ultimo che è la salvezza. Se riesci ad arrivarci prima è davvero tanto.
Se vediamo le partite che restano da qui alla fine sono tutte contro squadre che fanno un buon calcio, che hanno un’idea di gioco e che fanno cose interessanti. Il Benevento, da quando sono arrivato io, ha fatto 6 punti e noi 9 per cui il divario non è tanto. Questo significa che dovremo trattare la partita con grande serietà e attenzione.
NUOVE IDEE – Sto lavorando a un’idea folle che vede Trotta, Budimir e Simy tutti e tre insieme in campo. Poi la bravura di un allenatore è anche cercare di capire quali sono le dinamiche dello spogliatoio e come schierare i calciatori per giocare bene fra loro. Ad esempio col Napoli ho messo Rodien a fare il terzino destro e Sampirisi il centrale, ma lì sono stato costretto perché eravamo in emergenza. Quando non lo sei guardi alla rosa e ai ruoli che i calciatori possono ricoprire oltre il proprio. In questo momento la mia attenzione è cercare di tenere motivati i calciatori che giocano poco.
Questo ci dà anche delle opzioni in più.
Il gioco del Benevento passa attraverso delle idee di gioco che sono quelle di De Zerbi e che sono interessanti. Massimo rispetto per loro perché nella condizione in cui sono continuano a cercare di giocare e a proporre calcio. A loro faccio i miei complimenti perché sono ben organizzati. Proveremo ad annullare le loro fonti di gioco e a proporre il nostro calcio, che sta diventando interessante perché si inizia a pensare che non è semplice giocare contro di noi. Giocheremo con tranquillità e attenzione. Non c’è pressione in questa squadra, ma serenità. Proveremo a dare continuità ai nostri risultati. Anche quando abbiamo perso tre partite di fila i ragazzi venivano al campo con serenità e senza isterismi.
SNODO – Lo snodo per noi è la tranquillità e le successive 14 gare da affrontare senza guardare gli avversari, senza fare calcoli. Noi dobbiamo pensare solo a fare il maggior numero di punti possibile. Se gli altri ne faranno di più, allora significa che sarà successo qualcosa. Se guardiamo le ultime 4 partite notiamo che la squadra ha affrontato queste partite in 4 condizioni diverse senza risentirne: a Verona non ha risentito della condizione ambientale; in casa col Cagliari abbiamo giocato una partita difficile che si era complicata; a Milano siamo andati davanti a 50mila persona e la squadra si è espressa bene; in casa con l’Atalanta abbiamo giocato sotto un diluvio che ci ha un po’ penalizzati. Mi auguro, quindi, che i ragazzi domenica interpretano la partita nella maniera giusta”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628