Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Disservizi e interruzioni, petizione contro l’Alto Calore: 6.000 firme al Prefetto

Scritto da il 5 maggio 2018 alle 19:50 e archiviato sotto la voce Ambiente, Foto, Primo Piano. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Disservizi e interruzioni, petizione contro l’Alto Calore: 6.000 firme al Prefetto

E’ stata ricevuta ieri, presso la Prefettura di Benevento dalla dott.ssa Angela De Feo, in rappresentanza del Prefetto Paola Galeone, la delegazione di Cittadinanzattiva Campania guidata dal Presidente Regionale Rolando Di Bernardo, accompagnato dai delegati Angela Marcarelli, Giuliana Ruberto e Emilio Frusciante quest’ultimo coordinatore del comitato H2O di San Giorgio del Sannio, delle Assemblee Territoriali di Benevento, Avellino e Ariano Irpino.

I responsabili del Movimento civico, così come avevano già fatto presso la Prefettura di Avellino qualche giorno fa, hanno consegnato una petizione con oltre 6.000 firme raccolte dai cittadini-utenti nei comuni delle province di Avellino e Benevento serviti dal Consorzio interprovinciale Alto Calore, per denunciare il perdurare della carenza di erogazione del più prezioso dei beni pubblici, che è l’acqua. La petizione chiede con fermezza la sostituzione delle fatiscenti reti idriche per evitare gli sprechi registrati e ridurre, così, i gravi disagi ai cittadini causati delle ricorrenti interruzioni del servizio idrico interprovinciale.

L’intervento di mobilitazione, promosso da Cittadinanzattiva Campania, ha interessato i cittadini di 120 comuni del Piano d’Ambito Calore Irpino stanchi del perdurare del disservizio idrico e per i forti disagi dovuti alla razionalizzazione delle portate soprattutto nei periodi estivi, a causa delle forti perdite causate dalle reti da tempo usurate e gestite dall’azienda. I rappresentanti di Cittadinanzattiva hanno, al riguardo, sollecitato un immediato intervento delle istituzioni, anche al fine di mitigare le gravi criticità nei periodi  di massima siccità nella imminente estiva. In tal senso l’associazione ha avuto modo di evidenziare come la stessa Unione Europea, con gli investimenti dei Fondi POR Campania FERS 2014/2020, abbia individuato tra le principali priorità, il miglioramento del servizio idrico integrato per usi civili e la riduzione delle perdite di rete degli acquedotti in tutta la Regione.

La Prefettura di Benevento, ha mostrato forte attenzione e sensibilità  verso l’iniziativa di Cittadinanzattiva, assicurando il proprio  costante  intervento di coordinamento di ogni attività dei soggetto istituzionali coinvolti per risolvere, in accordo con i Sindaci interessati, le criticità denunciate dal Movimento civico.

La delegazione ha, altresì, provveduto ad inviare al Comitato regionale di Cittadinanzattiva Campania, l’intero dossier, per avviare tutte le procedure atte a risolvere, o quantomeno ad attenuare, i forti disagi denunciati, che incidono fortemente sulla qualità della vita, sotto il profilo  igienico sanitario e del benessere delle collettività interessate.

“Nei prossimi giorni – ha dichiarato il presidente regionale Di Bernardo -  è in programma una grande mobilitazione  di massa con tutte le Assemblee di Cittadinanzattiva dei territori interessati dalle forniture idriche del Consorzio Alto Calore Irpino”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628