Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe Amplifon

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, De Zerbi: “Vittoria importante, ma bisogna continuare con lo stesso atteggiamento”

Scritto da il 30 dicembre 2017 alle 19:45 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Soddisfatto della vittoria, ma con la testa già alla prossima gara interna contro la Sampdoria, il tecnico del Benevento, Roberto De Zerbi.
Queste le sue dichiarazioni in sala stampa.
INFORTUNI – Ciciretti ha avuto un risentimento muscolare al quadricipite prima della gara. Valuteremo in settimana le sue condizioni. Al momento la situazione non è bellissima visto che anche Parigini e Costa sono usciti per problemi fisici. In compenso dovrei avere a disposizione Cataldi, Letizia e Del Pinto già dal prossimo impegno.
ATTEGGIAMENTO – Mi piace che le mie squadre giochino il pallone e che abbiano sempre un atteggiamento propositivo. Da quando sono qui la squadra ha sempre fatto buone prestazioni per larghi tratti della gara. Siamo stati penalizzati da qualche calo e da alcune distrazioni.
Aver vinto non significa niente. Dobbiamo restare lucidi. Non dovranno esserci cali. C’è ancora da rimboccarsi le maniche e continuare su questa strada. La settimana prossima parte il girone di ritorno e il mercato può essere determinante per noi. Dobbiamo completare e rifinire una squadra che possa riportare il sorriso a tutti e fare qualche punto. Se poi dovesse aprirsi qualche speranza di salvezza, dovremo essere bravi a farci trovare pronti.
MODULO – In fase di possesso eravamo disposti con un 3-4-3; mentre ci difendevamo con un 3-5-2. Oggi il modulo non era simmetrico, ma era voluto perché D’Alessandro non era al top. Giocare con due attaccanti? Non credo che un attaccante in più avrebbe spostato gli equilibri.
Quale partita avrei voluto rigiocare? Vorrei poterle rigiocare tutte perché abbiamo giocato meglio degli avversari e non abbiamo raccolto niente.
Non dobbiamo mollare perché non dovranno esserci rimpianti da portarsi dietro.
CODA – Coda è un giocatore forte. Se dimostra di avere l’atteggiamento giusto, ovvero di avere sangue, per me gioca sempre. Non sono un tipo che porta rancore. In settimana l’ho visto bene e perciò ha giocato. Sono contento se il faccia a faccia che c’è stato è servito a portare il calciatore su questi livelli.
VIOLA – Non l’ho mai messo sul mercato. Per me allenarlo è un piacere.
BRIGNOLA – Del valore del ragazzo siamo consapevoli. E’ del ’99 e con me troverà senz’altro spazio perché è forte e ha sangue.
LUCIONI – Lucioni è mancato tanto. E’ un calciatore che hanno sempre sottovalutato. Io lo cercai già a Foggia. Per me doveva essere in A già da almeno dieci anni. E’ un calciatore che dà sicurezza a tutto il reparto e che parla in campo coi compagni. Comunque anche Costa e Djimsiti stanno facendo bene.
Oggi hanno fatto bene tutti ma non mi accontento. Perché penso che questi calciatori possono dare di più come spirito d’iniziativa, di gioco e possono spostare gli equilibri della partita. Voglio che i miei giocatori provino la giocata e il tiro, mi arrabbio quando non lo fanno.
SAMPDORIA – Dal primo gennaio inizieremo a preparare la gara con la Sampdoria. Loro sono una squadra forte, allenata da un tecnico che stimo molto. Ma come al solito prepareremo la gara per provare a vincere.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628