Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Benevento, ancora decisivi gli episodi

Scritto da il 27 agosto 2017 alle 12:30 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il risultato alla prima assoluta al Vigorito ha punito nuovamente il Benevento, dopo il debutto nella massima serie di una settimana fa a Marassi. Sul piano del gioco il Benevento non ha disdegnato, ha costruito diverse palle gol, ma è stato punito dagli episodi. “Costruire sei o sette palle gol e non finalizzarle – ha spiegato Baroni – in serie A non puoi permettertelo perché poi rischi di esporti”.
Il Bologna è stato cinico. La squadra di Donadoni ha avuto due ghiotte occasioni, per gentile concessione degli uomini di Baroni, la prima l’ha cestinata, con Destro che ha graziato i sanniti; la seconda non l’ha fallita, con Donsah che ha punito severamente i giallorossi.
Per tutta la gara il Bologna si è limitato a gestire la partita, ha contenuto senza troppi affanni i sanniti, affacciandosi dalle parti di Belec senza però creare troppi pericoli. Ma questo è stato il canovaccio tattico dei felsinei per tutto il match. Il Benevento è stato più propositivo. I giallorossi hanno costruito tanto ma non sono stati “sufficientemente cattivi”, come ha affermato il tecnico di casa. L’aggressività di D’Alessandro sull’out mancino, la voglia di far gol di Coda, la volontà di Cataldi (molto più propositivo rispetto a Marassi) e la tenacia di capitan Lucioni, a cui il Var ha strappato la gioia del primo gol in massima serie, non sono servite a spostare la classifica, a consegnare il primo punto della storia al Benevento. La Strega resta ancora inchiodata a zero, in attesa di affrontare Torino (3a) e Roma (5a) in casa e Napoli (4a) in trasferta.
I ragazzi di Baroni si sono scontrati con le difficoltĂ  di una categoria che perdona raramente gli errori.
SOSTA – Per fortuna il campionato si ferma per una domenica, c’è la sosta per la Nazionale, e questo può concedere del tempo ai giallorossi di perfezionare i dettami tattici del suo tecnico, di trovare dei correttivi, e ai vertici societari di muoversi sul mercato per completare la rosa. I rinforzi servono, specie sugli esterni, dove i ritmi imposti da Baroni sono elevati. Non servono nomi eclatanti ma, come sostiene il mister: “calciatori che vengano a fare il campionato della vita”, ossia uomini che abbracciano la causa e vogliono mettersi in discussione, che credono cioè nel progetto giallorosso. Un progetto in cui si è sempre creduto negli anni passati ed ora che si è realizzato occorre non mandare in fumo.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628