Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie A, Genoa-Benevento 1-0: decide un rigore di Lapadula allo scadere

Scritto da il 23 dicembre 2017 alle 15:55 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il Benevento proverà a strappare almeno un punto in quest’ultima trasferta del girone di andata che si chiuderà in casa con la sfida al Chievo Verona.
FORMAZIONI – In casa giallorossa rientra il capitano-eroe della doppia promozione dalla LegaPro alla A, Fabio Lucioni. Lo Zio ritrova il campo dopo tre mesi di sospensione cautelare per la vicenda (non ancora conclusa) legata alla positività all’anabolizzante clostebol, rilevata dopo Benevento-Torino.
De Zerbi, che si schiera col 3-4-3, non recupera, però, l’esterno d’attacco Marco D’Alessandro, neppure presente in panchina: al suo posto c’è l’esterno dell’Under 21, Vittorio Parigini. Dal primo minuto ci sono pure Del Pinto, Lombardi e Puscas. Quest’ultimo preferito come punta centrale ad Armenteros.
Nel Genoa rientrano, invece, Laxalt e Rugoni.

GENOA (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic, Rosi (32’st Biraschi); Bertolacci (31’st Cofie), Veloso, Rigoni (10’st Lapadula), Laxalt; Taarabt, Pandev.
A disposizione: Lamanna, Luka, Gentiletti, Rossettini, Galabinov, Brlek, Ricci, Omeonga, Rossi.
Allenatore: Davide Ballardini
BENEVENTO (3-4-3): Belec; Djimsiti, Lucioni, Costa; Lombardi, Del Pinto, Cataldi, Letizia (32’pt Venuti); Ciciretti (25’st Chibsah), Puscas, Parigini (11’st Gyamfi)
A disposizione: Brignoli, Coda, Viola, Di Chiara, Memushaj, Armenteros, Gravillon, Brignola
Allenatore: Roberto De Zerbi
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo
Assistenti: Mauro Tonolini di Milano e Emanuele Prenna di Molfetta
Quarto Ufficiale: Livio Marinelli di Tivoli
Var: Luca Pairetto di Nichelino
Avar: Alberto Tegoni di Milano
RETI: 45’st su rig. Lapadula (G)
Ammoniti: 28’pt Lucioni (B); 43’pt Del Pinto (B); 44’pt Zukanovic (G); 16’st Lapadula (G); 32’st Cataldi (B); 45’st Belec (B); 48′st Lombardi (B)
Angoli: 8-4
Fuorigioco: 1-0
Recupero: 3‘pt 6‘st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 15’ gara equilibrata tra Genoa e Benevento in questo primo quarto d’ora, con i giallorossi che stanno prevalendo nel possesso palla.
Al 16’Occasionissima per il Benevento. Bel gioco di gambe di Ciciretti in area avversaria, palla in mezzo per Puscas che liscia la conclusione. La sfera in pratica sbatte sul piede d’appoggio dell’attaccante giallorosso che non riesce a metterla in porta. Ma che occasione ha costruito il Benevento con Ciciretti.
Al 19’ Il Genoa prova a rispondere con Zukanovic che ci prova dai 20 metri: la sfera viene deviata da un difensore e termina alta sulla traversa.
Al 32’ Cross di Lombardi dalla sinistra, di testa colpisce Puscas, ma la conclusione è centrale: blocca Perin.
Al 34’ grandissima chiusura di Lucioni in area su Rigoni. Il difensore impedisce al centrocampista rossoblù di battere a rete contrastandolo in scivolata e mettendo in corner.
Dall’angolo che ne segue, vanno tutti a vuoto, compreso Belec, sulla palla tagliata che attraversa l’area di porta.
Al 40’ Genoa pericoloso. Buco a centro area nella difesa giallorossa, ma Pandev tutto solo spedisce sul palo.
Al 42’ Genoa vicino al gol. Sulla punizione dalla destra di Veloso, Rugani si avventa di testa e coglie la traversa, poi Pandev non riesce a ribattere in rete. Con affanno il Benevento riesce a liberare. Ma il Grifone ha aumentato i giri del motore.
Al 45’ Concessi 3 minuti di recupero.
Al 48’ Da sviluppi d’angolo, Cataldi mette in mezzo per la testa di Lucioni: tiro di un soffio a lato.
Il Benevento ha provato a graffiare il Grifone ben comportandosi, ma i rossoblù sono usciti prepotentemente nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo mettendo seriamente in pericolo la porta di Belec, che comunque ha retto all’urto. Si va al riposo, dunque, sullo 0-0.

SECONDO TEMPO
Al 2’ La punizione di Zukanovic è presa aerea di Belec.
Al 4’ Del Pinto prova con una conclusione al volo, riprendendo una respinta della difesa di casa, ma non inquadra lo specchio.
Al 6’ Scambio stretto tra Lombardi e Ciciretti che guadagna la linea di fondo campo prima di crossare in mezzo: la sfera scheggia la traversa.
Al 9’ Taarabt guadagna una palla sulla trequarti, avanza e calcia in porta: tiro alto.
Al 19’ Del Pinto perde una palla sanguinosa sulla trequarti avversaria, si invola Taarabt per la ripartenza Genoa, ma al momento della battuta a rete ci mette una gran pezza Venuti che smorsa la conclusione dell’11 rossoblù consentendo a Belec di bloccare
Al 20’ Miracolo di Belec su Pandev lanciato a rete da un preciso assist di Lapadula. Il portiere giallorosso gli chiude lo specchio con il corpo.
Al 23’ Traversone pericoloso in area di Taarabt dalla sinistra, si salva faticosamente la difesa giallorossa.
Al 26’ Ancora un miracolo di Belec che stavolta chiude su Lapadula tutto solo in area.
Al 28’ Benevento vicinissimo al gol. Lombardi recupera una palla a centrocampo e serve Chibsah per il contropiede, ma il centrocampista del Benevento a tu per tu con Perin si fa parare la conclusione, poi sulla ribattuta riprende e ricalcia ma questa volta è un difensore a salvare la porta.
Al 30’ Ancora un’occasione per il Benevento con una rovesciata spettacolare in area di Del Pinto su cui Perin ci arriva provvidenzialmente.
Al 45’ Rigore per il Genoa concesso per un atterramento di Lapadula da parte dello stesso Belec. Sulla palla ci va lo stesso Lapadula che spiazza il portiere giallorosso.
Al 48’ Il Benevento sfiora il pareggio con un diagonale di Costa che termina di poco al lato alla sinistra di Perin.
Termina qui. Il Benevento sciupa un clamoroso gol e poi si fa beffare al novantesimo con un calcio di rigore evitabile al termine di una prestazione soddisfacente.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628