Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Playoff Serie B, Benevento – Spezia 2-1: Strega in semifinale. Sabato c’è il Perugia

Scritto da il 23 maggio 2017 alle 20:06 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ci siamo. La scalata verso la massima serie del Benevento comincia dallo spareggio in gara secca contro lo Spezia.
I giallorossi si sono qualificati a questi play-off grazie a due vittorie formidabili: la prima contro il Frosinone, sfoderando davanti al proprio pubblico una grandissima prova d’orgoglio, la seconda contro il Pisa, in itinere.
Lo Spezia ci arriva, invece, dopo aver raccoltoo 4 punti nelle ultime due sfide e sfruttando la scia del Benevento che, arrestando la corsa dei ciociari, li ha riportati dentro.
La vincente di questa sera affronterà il Perugia in semifinale con gare di andata e ritorno.
FORMAZIONI – Baroni recupera Ciciretti, ma il ragazzo scuola Roma partirà dalla panchina. Stessa sorte per Venuti, il tecnico toscano gli ha preferito Gyamfi.
Nello Spezia spazio dal primo minuto a Djokovic e Fabbrini preferiti a Sciaudone e Mastino.

Così in campo
BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Gyamfi, Camporese, Lucioni, Lopez; Chibsah, Viola; Puscas, Falco (28’st Ciciretti), Eramo; Ceravolo (41’st Melara)
A disposizione: Gori, Pezzi, Del Pinto, Pajac, Padella, De Falco, Venuti
Allenatore: Marco Baroni
SPEZIA (4-3-1-2): Chichizola; Valentini N., Terzi, Ceccaroni, De Col (27’st Sciaudone); Vignali, Maggiore, Djokovic (11’st Mastinu); Fabbrini; Granoche (18’st Nene), Giannetti
A disposizione: Valentini A., Baez, Errasti, Migliore, Datkovic, Pulzetti
Allenatore: Domenico Di Carlo
Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo
Assistenti: Antonino Santoro di Catania e Lorenzo Gori di Arezzo
Quarto Ufficiale: Gaetano Intagliata di Siracusa
Addizionali: Luigi Nasca di Bari e Aleandro Di Paolo di Avezzano
Note: Osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa dell’ex arbitro Stefano Farina. Squadre con la fascia di lutto al braccio
Spettatori: 11319
Ammoniti: 6’pt Chibsah (B); 24’pt Puscas (B);
Espulso: 33’st Vignali (S) per somma di ammonizioni
RETI: 21’pt Ceravolo (B); 24’pt Puscas (B); 24’st Nene (S)
Angoli: 9-6
Fuorigioco: 2-5
Recupero: 1’pt; 3’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Così la Curva Sud: “Gireremo per lo stivale con un solo ideale che ci porta in ogni dove con la strega in fondo al cuore”.
Al 4’ Primo pericolo per la Strega. Sulla punizione di Djokovic, un difensore giallorosso la rimette sui piedi di Giannetti che, da due passi, spara incredibilmente fuori.
Al 12’ Viola ci prova da oltre 30 metri: tiro impreciso, si perde sul fondo.
Al 14’ Occasione Benevento. Un cross sbilenco di Lopez sembra essere stato bloccato oltre la linea di porta da Chichizola, ma l’arbitro lascia proseguire. Si infuria la Curva.
Al 15’ Occasione Spezia. Su un cross dalla sinistra, Fabbrini ci arriva in spaccata ma la sfera termina sulla rete esterna.
Al 18’ Rigore per il Benevento. Ceccaroni travolge Eramo che lo anticipa e l’arbitro non ha esitazioni. Il centrocampista giallorosso è però costretto alle cure mediche.
Al 20’ Ceravolo sulla sfera. Chichizola ci arriva mettendo in angolo.
Al 21’ Benevento in vantaggio. La sblocca la Belva. Incredibile lo stacco di testa di Ceravolo sul cross di Viola. Questa volta Chichizola non può nulla: deve raccogliere la palla in fondo al sacco.
Al 24’ Raddoppio della Strega. Puscas si accentra e dai 25 metri esplode un destro terrificante che si insacca alla destra dell’estremo bianco.
Al 33’ Vignali ci prova dal limite per lo Spezia, ma il tiro si perde a fondo campo.
Al 34’ Falco serve in area Ceravolo che però non trova l’impatto con la sfera. Ma l’azione è stata pregevole.
Al 44’ Sull’angolo di Viola si avventa nuovamente Ceravolo, ma un difensore la sporca in angolo.
Al 45’ Il primo tempo termina dopo un minuto di recupero. Strega meritatamente avanti.
Primo tempo stratosferico dei giallorossi che non hanno fatto respirare un attimo la retroguardia ligure. Di ottima fattura le reti confezionate dal Benevento.

SECONDO TEMPO
Al 4’ Brivido per il Benevento. Sul cross in area di Giannetti, ci mette un piede Camporese che per poco non la mette dentro sul primo palo, fortunatamente la sfera termina sulla rete esterna.
All’ 8’ accelerazione di Fabbrini che arriva al limite e calcia in porta: sulla traiettoria c’è Lucioni che sporca in angolo.
All’11’ ci prova ancora Fabbrini dal limite, ma non inquadra lo specchio.
Al 24’ Lo Spezia accorcia. Azione di contropiede dei liguri con Nene che dai 20 metri lascia partire un tire neppure troppo irresistibile che sorprende Cragno.
Al 26’ Ancora un pericolo per la retroguardia giallorossa con Cragno che toglie dalla porta una conclusione di Mastinu

Al 33’ Spezia in 10, espulso Vignali per somma di ammonizioni
Al 36’ Lopez serve una gran palla a Puscas che spara alto.
Al 37’ Si soffre incredibilmente. Ancora una conclusione di Mastinu che Cragno blocca a terra in due tempi.
Al 43’st Occasione Benevento. Puscas serve Viola che però calcia sul portiere.
Al 45’st sono 3 i minuti di recupero
Al 48’ Ciciretti serve una gran palla a Chibsah che si fa anticipare dall’uscita del portiere.
Finita. Benevento in semifinale con il Perugia.
Nella ripresa la squadra di Baroni ha sofferto il ritorno dei liguri ma alla fine è riuscita a portarla a casa.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628