Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie A, Sampdoria – Benevento 2-1: decide un doppio Quagliarella. Non basta il primo gol storico in A di Ciciretti

Scritto da il 20 agosto 2017 alle 21:39 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Tutto pronto per il debutto del Benevento nella massima serie.
Baroni conferma per 9/11 la formazione che è scesa in campo contro il Perugia nel terzo turno di Tim Cup. Nel suo 4-4-2 le novità sono tutte in difesa: Venuti fa l’esterno basso a destra con Letizia spostato sulla sinistra e preferito a Di Chiara, Costa che prende il posta di Camporese.
La Sampdoria si schiera con il 4-3-1-2. Le due punte sono Quagliarella e Caprari con l’uruguaiano Rodriguez ad operare dietro le due punte.

Così in campo
SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Pavlovic; Barreto, Torreira, Praet (39’st Djuricic); G. Ramirez (23’st Linetti); Quagliarella, Caprari (18’st Bonazzoli)
A disposizione: Tozzo, Alvarez, Ferrari, Verre, Bereszynsky, Capezzi, Murru, Kownacki
Allenatore: Marco Giampaolo
BENEVENTO (4-4-2): Belec; Venuti, Costa, Lucioni, Letizia (27’st Di Chiara); Ciciretti, Cataldi, Del Pinto (38’st Viola), D’Alessandro; Puscas (37’st Cissè), Coda
A disposizione: Brignoli, Djimsiti, Camporese, Gyamfi, Gravillon, Donnarumma, Brignola
Allenatore: Marco Baroni
RETI: 15’pt Ciciretti (B); 38’pt e 8’st Quagliarella (S);
Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli
Assistenti: Riccardo Di Fiore di Aosta ed Emanuele Prenna di Molfetta
Quarto Ufficiale: Daniele Minelli di Varese
Var: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo
AVar:Marco Serra di Torino
Ammoniti: 44’pt Barreto (S); 4’st Del Pinto (B); 50’st Cataldi (B)
Angoli: 5-7
Recupero: 0’pt 5’st
Note: osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’attentato di Barcellona

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 4’ Coda ci prova da fuori dopo aver ricevuto da Cataldi, fa buona guardia Puggioni.
All’8 Rischio per il Benevento. Caprari viene lasciato libero di incunearsi in area, ci vuole un super intervento di capitan Lucioni per impedire all’attaccante doriano di concludere a rete da posizione invitante
Al 15’ Benevento in vantaggio. Cross dalla sinistra di D’Alessandro, stop e tiro a giro sul secondo palo di Ciciretti che fa secco Puggioni. Come nella passata stagione quando firmò il primo gol della Strega in serie B, il Cicero firma il primo gol della storia in Serie A.
Al 18’ Cosa a tolto Puggioni dalla porta. Sul cross di Ciciretti, conclusione al volo di Coda, ma l’estremo blucerchiato vola all’incrocio e salva in angolo.
Al 21’ prova a reagire la Samp con una conclusione di Torreira, ma Lucioni salva sulla linea.
Al 25’ Ci prova pure Quagliarella che spedisce alto, ma era in fuorigioco.
Al 27’ è la volta di Letizia per il Benevento ma la conclusione dalla distanza sorvola la traversa
Al 36’ Coda prova a sorprendere Puggioni dal cerchio di centrocampo: tiro pretenzioso, blocca senza difficoltà il numero uno di casa.
Al 38’ Pareggio della Sampdoria, Belek fa un miracolo su Ramirez, ma sulla respinta arriva come un falco Quagliarella che la mette dentro.
Al 42’ Samp vicino al vantaggio, ma Belec si oppone due volte alle conclusioni ravvicinate di Ramirez. Benevento un po’ in affanno.
Al 45’ Finisce in parità 1-1 il primo tempo.

SECONDO TEMPO
Al 6’ Coda prova il tiro dai 20 metri: botta centrale, blocca Puggioni.
Al 8’ Samp in vantaggio. Cataldi perde una palla sanguinosa sulla trequarti, ne approfitta Rodriguez che serve in profondità Quagliarella che infila Belec.
Al 13’ Dal corner di Ciciretti Puscas colpisce di testa ma non trova la porta.
Al 14’ Ciciretti prova la punizione dai 25 metri direttamente in porta: la sfera scavalca la barriera ma arriva morbida dalle parti di Puggioni.
Al 16’ lancio di Cataldi per Coda che viene anticipato dall’uscita di Puggioni.
Al 20’ D’Alessandro ruba palla a centrocampo e serve in profondità Puscas che si vede deviare in angolo da un difensore la conclusione.
Al 25’ azione personale di D’Alessandro che, dalla sinistra si accentra e dal limite prova il destro: palla sul fondo.
Al 28’ Ci prova Ciciretti dal limite col solito tiro a giro ma la conclusione è larga.
Al 32’ Puscas riceve una buona palla da Coda ma la conclusione a rete è troppo debole per impensierire Puggioni.
Al 35’ Da sviluppi d’angolo, miracoloso Belec che salva sul tocco sottoporta di Silvestre.
Al 45’ Concessi 5 minuti di recupero.
Al 47’ Puggioni alza sopra la traversa una conclusione potente di Coda. L’attaccante ex Salernitana ci ha provato in tutte le maniere ma ha sempre trovato l’opposizione del portiere.
Terminata. Il Benevento si lascia rimontare dai padroni di casa: 2-1 il finale. Decide la doppietta di Fabio Quagliarella che aveva segnato alla Strega anche il 20 agosto del 2006, allora si trattava di Tim Cup.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628