Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Elettrodotto Benevento II – Foggia, firmato accordo con Terna

Scritto da il 23 maggio 2016 alle 16:43 e archiviato sotto la voce Lavoro. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Firmato stamani un accordo a Palazzo Mosti fra Comune di Benevento, Terna Rete Elettrica Nazionale, Terna Rete Italia, Comitato Pantano-San Vitale, Comitato una Voce delle Contrade e Altrabenevento relativamente alle varianti da apportare al costruendo elettrodotto Benevento II – Foggia.
In particolare, Terna si è impegnata a predisporre l’installazione di nuove centraline di monitoraggio in continuo, in aggiunta a quelle già previste originariamente, per la misurazione del valore dell’induzione magnetica e del campo elettrico prodotti dall’elettrodotto Benevento II – Foggia. I dati saranno resi pubblici da Terna e Comune attraverso forme e dispositivi di facile consultazione. Le centraline saranno collocate presso contrada Cardilli, contrada San Vitale e a valle della S.E. BN II in direzione Pietrelcina. Un’ulteriore stazione di monitoraggio sarà dislocata per il controllo dei CEM generati dai cavidotti a 150 Kv che attraversano la pista ciclopedonale Paesaggi sanniti.
Il Comune di Benevento, a sua volta, si è impegnato a fornire il supporto tecnico e operativo necessario, nonché a favorire l’iter autorizzativo e la realizzazione delle opere.
L’associazione Altrabenevento e i comitati Pantano-San Vitale e Una Voce delle Contrade hanno preso atto che le varianti apportate al tracciato dell’elettrodotto, pur non coincidenti con le loro precedenti richieste, prevedono la riduzione dei valori di esposizione ai CEM per alcuni recettori siti nella contrada San Vitale e rappresentano un’ottimizzazione da preferirsi al tracciato già autorizzato. Inoltre, in considerazione delle varianti progettuali che Terna si è impegnata a realizzare, hanno dichiarato che sono venuti meno i motivi della contestazione alla realizzazione dei lavori e che i proprietari dei fondi interessati hanno accettato le modifiche al tracciato.
L’associazione Altrabenevento e i comitati Pantano-San Vitale e Una Voce delle Contrade si sono, infine, impegnati a non effettuare azioni ostative e a non presentare ricorsi ed esposti per le opere della RTN già autorizzate, nonché per la stazione elettrica Benevento III e le opere connesse nella configurazione attualmente in iter autorizzativo e con l’attuale assetto di singola terna sdoppiata e ottimizzata.
L’accordo in ogni caso cesserà di produrre effetti qualora non intervengano le dovute autorizzazioni entro il 31/10/2016 per motivi non imputabili a Terna.

I progettisti di Terna, che negli ultimi mesi si sono confrontati costantemente con le istituzioni locali e i rappresentanti dei cittadini, dopo aver valutato la fattibilità tecnica delle richieste ricevute, hanno elaborato alcune ottimizzazioni da realizzare sulla porzione di tracciato dell’elettrodotto che interessa l’area beneventana e in particolare la Contrada San Vitale.
Tali ottimizzazioni consistono nella completa rimozione di un traliccio dal tracciato dell’elettrodotto e nello spostamento all’interno della fascia di rispetto di alcuni tra i restanti sostegni. Il tutto a beneficio di un’ulteriore minimizzazione dei campi elettromagnetici generati dall’opera in realizzazione che, si ricorda, erano già nella prima fase progettuale ben al di sotto dei limiti di legge. La Società si attiverà ora per trasmettere le modifiche a tutti i Ministeri ed enti competenti al fine di poter acquisire le autorizzazioni necessarie entro il mese di ottobre 2016, data limite per l’accoglimento di tutte le richieste di modifica.
Il positivo risultato, frutto della condivisione delle osservazioni legate alla realizzazione della nuova infrastruttura, dimostra quanto per Terna sia importante il confronto costruttivo con le popolazioni interessate da opere fondamentali per lo sviluppo della rete elettrica nazionale.
A questo proposito, si ricorda che il nuovo elettrodotto Benevento II – Foggia, renderà più sicuro ed efficiente il sistema elettrico campano, consentendo un risparmio annuo in bolletta di oltre 30 milioni di euro per imprese e cittadini. Positive le ricadute anche sul piano ambientale con la demolizione complessiva, a fronte della realizzazione di 83 Km di nuove linee aeree, di circa 105 Km di vecchie linee. Già entro l’estate, grazie all’interramento di circa 9 Km di elettrodotti, Terna potrà avviare lo smantellamento di altrettanti Km di vecchie linee elettriche nel comune di Benevento, liberando così dai tralicci aree fortemente antropizzate. Tali demolizioni si vanno ad aggiungere ai 32 Km già smantellati grazie all’entrata in esercizio nel 2014 dell’elettrodotto Foggia – Benevento.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628