Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Casertana 6-0: Cappotto Strega, tris di Marotta, Cissè e doppietta diAngiulli

Scritto da il 13 marzo 2016 alle 14:51 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Scontro al vertice, questo pomeriggio al Ciro Vigorito. La capolista Benevento dovrà vedersela con la Casertana in un derby ad alta quota che potrebbe riscrivere la classifica. I giallorossi dovranno infatti rispondere al Lecce, vittorioso nell’anticipo del sabato a Monopoli, e momentaneamente al comando. Un pareggio non sarebbe, di fatto, sufficiente agli uomini di Auteri per riprendersi la prima posizione; mentre una sconfitta farebbe perdere un ulteriore posizione, proprio a vantaggio dei falchetti che, addirittura, aggancerebbero i salentini in testa alla graduatoria. Benevento obbligato a vincere, dunque. Operazione non semplice, ma occorre provarci. La serie B passa anche da questi match.
FORMAZIONI – Nel Benevento, Auteri recupera in difesa Mattera e Pezzi, dopo il rispettivo turno di squalifica. Linea mediana riconfermata, mentre in attacco ancora spazio al tridente Cissè, Marotta, Ciciretti per l’indisponibilità di Mazzeo.
Nella Casertana, Romaniello ritrova anche Capodaglio che partirà dalla panchina, insieme a Negro, Jefferson e Marano

Questi gli schieramenti:
BENEVENTO (3-4-3): Gori; Mattera (10’st Padella), Lucioni, Pezzi; Melara, Del Pinto, De Falco, Lopez; Ciciretti, Cissè (28’st Campagnacci), Marotta (17’st Angiulli)
A disposizione: Piscitelli, Petrone, Raimondi, Vitiello, Mucciante, Mazzarani, Troiani
Allenatore: Gaetano Auteri
CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello; Idda, Bonifazi, Murolo; Mangiacasale, Matute (1’st Capodaglio), Agyei, Mancosu, Som (17’st Giannone); De Angelis, Alfageme (10’st Negro)
A disposizione: Maiellaro, Rainone, Varsi, Tito, De Marco, Potenza, Pezzella, Marano, Jefferson
Allenatore: Nicola Romaniello
Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli
Assistenti: Mauro Galetto di Rovigo e Gian Luca Sechi di Sassari
RETI: 16′pt, 20′pt e 43’pt Marotta (B); 5’st Cissè (B); 32’st e 36’st Angiulli (B)
Ammoniti: 8’pt Marotta (B); 22’pt Idda (C); 21’st Padella (B); 24’st Lopez (B)
Angoli: 4-3
Fuorigioco: 1-1
Recupero: 0′pt; 0′st
Note: Premiato il portiere Ghigo Gori per aver tagliato il traguardo delle 200 presenze in maglia giallorossa.

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Gara calda già prima del fischio d’inizio. Dalla curva ospite, in cui sono assiepati i supporter rossoblù, già esplosi cinque bomboni di cui uno sul manto erboso del Vigorito.
Prima del fischio d’inizio premiato dal team manager del Benevento, Alessandro Cilento, il portiere Ghigo Gori, per aver raggiunto le 200 presenze in maglia giallorossa.
Al 1’ Cocnlusione dal limite di Cissè: primo angolo del match.
Al 4’ buona palla per Matute che tutto solo, dall’interno dell’area, spara incredibilmente fuori, alla destra di Gori.
Al 12’ Occasione Benevento. Cissè si fa spazio tra le maglie avversarie e dal limite prova a sorprendere Gragnaniello sul palo più lontano: sfera di un soffio a lato alla sinistra del portiere ospite.
Al 15’ Punizione pericolosa per la Casertana: smanaccia nel mucchio Gori.
Al 16’ Strega in vantaggio. Dall’angolo di Ciciretti El Diablo Marotta anticipa tutti e fa secco Gragnagniello.
Al 19’ Mancosu da una gran palla a De Angelis, defilato sulla sinistra. La conclusione dell’ariete rossoblù però è alta.
Al 20’ Raddoppio del Benevento. Ancora Marotta. Ancora di testa, su uno splendido cross dalla destra di Ciciretti, volo d’angelo per il Diablo e palla nuovamente in fondo al sacco.
Al 26’ Azione pericolosa della Casertana. Sul cross di Mangiacasale, il colpo di testa di Matute termina di poco alto sulla traversa.
Al 27’ Fallo da rigore di Lopez su Mangiacasale.
Al 28’ Mancosu dal dischetto. Ma Gori dice no! Si salva il Beneento.
Al 33’ Annullato un gol alla Casertana per fuorigioco di Mancosu.
Al 35’ Del Pinto ci prova dai 20 metri: tiro centrale, blocca a terra Gragnaniello.
Al 42’ Scambio al limite dell’area tra Melara, Cissè e Ciciretti; sulla conclusione di quest’ultimo ci mette un piede Gragnaniello.
Al 43’ Tris Benevento. Tripletta Marotta. Ancora lui. El Diablo: sull’assist di Ciciretti, comodo il tap-in per il 3-0.
Termina senza recupero la prima frazione di gara.

Primo tempo sugli scudi per la banda di Auteri che, con la premiata ditta Ciciretti, in versione assist man, e Marotta, versione matador, stanno mettendo la firma sul match. La Casertana ha provato a reagire, quando il fischietto romano ha concesso un generoso penalty, ma Gori ha sbarrato la porta all’ex Mancosu.

SECONDO TEMPO
1’ Primo cambio in casa Casertana: esce Matute, entra Capodaglio.Il tecnico prova a chiudere la falla a centrocampo, rinforzando la mediana con un calciatore di ruolo.
5’ Quarto gol del Benevento. La firma questa volta è di Cissè. Sulla bordata di De Falco respinta da un difensore avversario, riprende l’attaccante guineano che deve solo mirare all’angolino alla destra di Gragnaniello per servire il poker giallorosso alla Casertana.
Al 7’ Buona chance per Mancosu su assist dalla destra di Mangiacasale. Fa buona guardia Gori.
Al 10’ Un cambio per parte. Nella Casertana entra Negro per Alfageme e nel Benevento Angiulli rileva Marotta.
Al 15’ Mangiacasale viene prontamente chiuso in angolo da Lucioni, a due passi dalla porta.
Al 17’ ultimo cambio per la Casertana: entra Giannone per Som.
Al 19’ Cissè ci prova da posizione defilata, ma il suo diagonale non inquadra lo specchio.
Al 21’ Idda chiude provvidenzialmente in angolo una conclusione ravvicinata di Cissè. Si salva dal quinto gol la Casertana.
Al 26’ altra bordata di Cissè: sfera che sfiora l’incrocio.
Al 27’ Miracolo di Gragnaniello che chiude provvidenzialmente lo specchio a Cissè.
Al 28’ ultimo cambio anche in casa Strega: fuori Cissè, dentro Campagnacci.
Al 32’ Cinquina Benevento. Gran giocata di Campagnacci che disorienta il suo marcatore e scarica per Angiulli che non fallisce il rigore in movimento: spaiazzato Gragnaniello.
Al 36’ Sesto gol della Strega: ancora Angiulli che deve solo spingere nel sacco la splendida palla offerta da Ciciretti.
Canta il pubblico giallorosso.
Al 42’st Negro finisce a terra in area, l’arbitro sorvola.
Finisce qui.
Il Benevento risponde al Lecce con una prova di forza. Polverizzata la corazzata Casertana ed è di nuovo primo.

Di Edoardo Porcaro


Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628