Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Serie B, Benevento – Novara 1-0: Vittoria sofferta, decide Chibsah

Scritto da il 1 ottobre 2016 alle 14:52 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Per la settima giornata del campionato di serie B si sfidano al Vigorito Benevento e Novara. I giallorossi occupano la terza posizione nel torneo cadetto con 11 punti e sono in striscia positiva (tra Lega Pro e Serie B) da 24 turni. Il Novara occupa le parti basse della graduatoria con solo 5 punti conquistati (1 vittoria e 2 pareggi), tutti tra le mura amiche. Per i piemontesi si tratta anche della seconda trasferta consecutiva dopo quella al Picchi di La Spezia: gara terminata con la vittoria dei padroni di casa per 1-0.
Gara numero 200 per Fabio Ceravolo che esordì in serie cadetta il 5 settembre 2010 con la maglia dell’Atalanta (Atalanta-Frosinone 0-0).
FORMAZIONE – Baroni deve rinunciare ancora a Falco, nemmeno in panchina, e agli indisponibili Puscas, rimpiazzato all’ultimo momento nella lista dei convocati da Brignola, e De Falco.
Medulo a specchio per Roberto Boscaglia che cambia qualche pedina rispetto all’ultima uscita. Partono dalla panchina Scognamiglio, Viola e Corazza, al loro posto Beye, Selasi e Bajde.

Così in campo
BENEVENTO (4-4-2): Cragno; Venuti, Padella, Lucioni, Lopez; Ciciretti, Chibsah, Buzzegoli, Melara (43’st Camporese); Cissè (23’st Jakimovsky); Ceravolo (36’st Del Pinto)
A disposizione: Gori, Pezzi, Pajac, Bagadur, Gyamfi, Brignola
Allenatore: Marco Baroni
NOVARA (4-2-3-1): Da Costa; Calderoni, Beye, Troest, Dickmann; Selasi (16’st Viola) Casarini; Bajde, Sansone (21’st Adorjan), Faragò; Galabinov. (35’st Corazza)
A disposizione: Pacini, Scognamiglio, Di Mariano, Kupisz, Koch, Romagna
Allenatore: Roberto Boscaglia
Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano
Assistenti: Marco Chiocchi di Foligno e Manuel Robilotta di Sala Consilina
Quarto Uomo: Vincenzo Fiorini di Frosinone
RETI: 44’pt Chibsah (B)
Ammoniti: 9’pt Lopez (B); 7’st Cissè (B); 9’st Faragò (N);
Spettatori: 7599 di cui 4733 abbonati
Note: Ad assistere al match presente anche il presidente della Lega B Abbodi
Angoli: 7-7
Fuorigioco: 1-2
Recupero: 1’pt 5’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Squadre in campo. Fischi assordanti per Scognamiglio che parte dalla panchina.
Al 1’ Il primo tiro è del Novara con Sansone che, ci prova dalla distanza ma non inquadra lo specchio.
Al 3’ Novara vicino al gol con Sansone. Gran filtrante di Faragò che pesca Sansone solo sulla destra. Provvidenziale Cragno in uscita a chiudergli lo specchio e ad evitare il gol.
Al 13’ Spettacolare rovesciata di Bajde dal limite: tiro centrale blocca Cragno.
Al 16’ Galabinov viene servito in posizione dubbia, il suo traversone è messo provvidenzialmente in corner da Lucioni.
Al 17’ Ciciretti vede il taglio di Ceravolo e lo serve, ma la conclusione dell’ariete giallorosso, in piena area, è debole ed è arpionata a terra da Da Costa.
Al 27’ Troest rientra in campo con una vistosa fasciatura al capo pr un precedente scontro di gioco.
Al 28’ Cragno allontana in tuffo un traversone di Calderoni, sulla palla ci arriva Faragò che, in sforbiciata, non inquadra lo specchio.
Mezz’ora di gioco, il Benevento fatica a costruire; c’è un po’ di imprecisione nelle giocate dei giallorossi.
Al 35’ azione personale di Melara che, palla al piede, arriva fino al limite dell’area, poi calcia potente in diagonale sul primo palo: grande l’intervento di Da Costa che mette in angolo.
Al 42’ Ciciretti si accentra dalla destra e calcia in porta, ma il suo sinistro a giro sorvola la traversa.
Al 44’ Benevento in vantaggio. La sblocca Chibsah con un destro chirurgico che non lascia scampo a Da Costa, a conclusione di una spettacolare azione dei giallorossi.
Termina dopo 1 minuto di recupero.
Il Benevento sblocca il match sul tramonto della prima frazione, proprio nel momento in cui stata riuscendo a dare continuità alle sue incursioni. Il Novara si è fatto vedere con insistenza all’inizio del match, come da copione, poi si è lentamente rintanata, aspettando il momento migliore per ripartire.

SECONDO TEMPO
Al 13’ Venuti svirgola un disimpegno, Faragò prova la volèe ma non inquadra la porta. E’ la prima conclusione degna di nota della ripresa.
Al 19’ conclusione dalla distanza di Casarini, blocca in due tempi Cragno.
Al 20’ Azione personale di Galabinov che si crea lo spazio giusto per il tiro, ma il suo diagonale esce abbondantemente fuori alla sinistra del pipelet giallorosso.
Al 23’ Cambio per Baroni, entra Jakimovsky per Cissè. Benevento col 4-2-3-1: Melara spostato sulla corsia di destra, Jakimovsky sull’altra fascia, Ciciretti al centro della linea a tre.
Al 25’ Melara resta a terra dopo un contrasto. Sta rientrando, sembra farcela.
Al 30’ Occasione per il Novara. Scambio stretto tutto di prima al limite dell’area giallorossa tra Adorjan, Dickman e Casarini liberato al tiro. Strepitosa reazione di Cragno che arriva miracolosamente sulla conclusione ravvicinata.
Al 36’ Baroni prova a coprirsi: dentro Del Pinto per Ceravolo
Al 43’ Esordio per Camporese nel Benevento che rileva Melara. Benevento col la difesa a 5: modulo 5-4-1, la punta è Ciciretti.
Al 45’Altri 5 minuti di sofferenza. Benevento un po’ chiuso nella propria metà campo
Al 46’ Ancora una volta Novara pericoloso, questa volta con un colpo di testa di Troest che lambisce il montante alla destra di Cragno.
Al 47’ Il pubblico di casa si fa sentire a gran voce per sostenere la Strega.
Vittoria portata a casa con il cuore. Il Novara ci ha provato fino all’ultimo ma i ragazzi di Baroni hanno stretto i denti e portato a casa tre punti preziosisissimi.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628