Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Under 21: Italia – Serbia 0-1: decide una rete di Milunovic nella ripresa

Scritto da il 31 marzo 2015 alle 00:27 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Ultimo test ufficiale per la Nazionale Under 21 allenata da Gigi Di Biagio prima dell’Europeo di categoria, in programma dal 17 al 30 giugno 2015 in Repubblica Ceca. Gli azzurrini sono finiti in un girone di ferro con Inghilterra, Portogallo e Svezia. Si giocherà ogni tre giorni ed in palio ci sono anche quattro posti per le Olimpiadi di Rio de Janeiro (Brasile), assegnati alle quattro semifinaliste del torneo.
Contro la Serbia, inserita nell’altro girone insieme a Germania, Repubblica Ceca e Danimarca, il tecnico Di Biagio si attende indicazioni importanti.

Così in campo:
ITALIA: Bardi, Sabelli (43’st Longo), Biraghi (1’st Zappacosta), Sturaro (1’st Cataldi), Romagnoli, Rugani, Benassi (9’ Molina), Baselli (32’st Crisetig), Verdi (32’st Battocchio), Berardi, Trotta (10’st Belotti)
A disposizione: Leali, Izzo, Barba, Goldaniga, Bianchetti, Fedato, Sportiell
Allenatore: Lugi Di Biagio
SERBIA: Dmitrovic, Kovacevic, Cirkovic (31’st Lazic), Pantic, Petrovic, Brasanac (40’st Ivanic), Milunovic (23’st Srnic), Pesic, Jojic (31’st Djurdjevic), Causic, Stojkovic
A disposizione: Peric, Stevanovic, Filipovic, Nastic, Radoja, Mijailovic, Cavric
Allenatore: Dodic
Arbitro: Ali Palabiyik (Turchia)
Assistenti: Serkan Ok e Ceyhun Sesiguzel entrambi della Turchia
Quarto Ufficiale: Marco Di Bello (Italia)
RETI: 15’st Milunovic (S)
Ammoniti: 19’st Sabelli (I); 30’st Cataldi (I); 36’st Pantic (S); 46’st Djurdjevic (S)
Espulsi: 1’st Berardi (I) per doppia ammonizione
Angoli: 7-8
Fuorigioco: 0-3
Recupero: 1’pt 4’st
Note: circa 6000 le presenze sugli spalti del Vigorito

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
La banda del Conservatorio di Benevento esegue gli inni nazionali. Lo stadio canta in coro ‘Fratelli d’Italia’, l’inno della nostra nazionale. Al termine, applausi da ogni settore del campo.
Al 9’ Biraghi ci prova con un calcio di punizione: palla alta.
Al 11’ Traversa della Serbia, ma l’arbitro fischia l’offside.
Al 20’ Occasione Serbia. Jojic si invola nella retroguardia azzurra e conclude. Bardi attento, respinge con i pugni, poi libera la retroguardia.
Al 32’ due conclusioni degli azzurrini (Verdi e Trotta) ribattute dalla difesa serba. Sulla seconda gli uomini di Di Biagio hanno protestato per un fallo di mano in area.
Sulla ripartenza avversaria un tiro di Causic a mezza altezza finisce di poco a lato alla sinistra di Bardi.
Al 35’ Buona trama dell’Italia. Scambio in velocità Trotta-Verdi, che libera al cross Benassi dalla sinistra: ribatte in angolo un difensore
Al 38’ Dmitrovic in uscita anticipa Trotta.
Al 39’ Italia pericolosa con Trotta. Sul diagonale da buona posizione dell’attaccante dell’Avellino, Dmitrovic ci arriva con le punta delle dita, salvandosi in angolo.
Al 45’ concessa una punizione dal limite alla Serbia per un fallo di Baselli. Il tiro a giro di Jojic termina alto.

SECONDO TEMPO
Meno di 1 minuto. Italia in 10. Espulso per doppia ammonizione l’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi.
Al 7’ Verdi si accentra dalla sinistra e calcia sul secondo palo senza inquadrare il bersaglio
Al 8’ Occasione Serbia. Sinistro insidioso di Jojic sul secondo palo. Bardi si distende in tuffo e ci arriva: palla in angolo
Al 15’ Gol della Serbia. Causic lancia la profondità di Milunovic che anticipa Romagnoli e Bardi in uscita e deposita in rete.
Al 17’ Cataldi ci prova dai 30 metri. Facile per Dmitrovic che blocca a terra.
Al 23’ azione in velocità dell’Italia con Belotti anticipato da Dmitrovic che lo travolge.
Al 24’ Pesic non approfitta di un disimpegno errato dell’Italia: blocca Bardi.
Al 37’ Sull’angolo di Cataldi, Belotti la tocca di testa da due passi. Tiro debole, blocca Dmitrovic
Al 41’ punizione a giro di Cataldi, blocca Dmitrovic.
Termina dopo 4 minuti di recupero. Vince la Serbia.
Un secondo tempo degli azzurrini migliore rispetto ai primi 45’, ma non basta ad evitare il ko.

di Edoardo Porcaro




Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628