Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Barletta 1-1: Eusepi al 90 evita il ko

Scritto da il 28 febbraio 2015 alle 15:03 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Superato l’ostacolo Melfi, rivelatosi più insidioso del previsto, la capolista Benevento affronta, quest’oggi, il Barletta. I pugliesi hanno perso nell’ultimo turno di campionato, in casa, contro la Lupa Roma. La sconfitta con i capitolini è arrivata dopo una striscia di 11 risultati utili consecutivi. Nella storia quasi centenaria di questo club (93 anni), tra i professionisti, mai nessuno aveva fatto così bene. L’impresa è riuscita agli uomini di Marco Sesia, al suo debutto in questa categoria, che in 11 gare hanno totalizzato 23 punti:6 vittorie e 5 pareggi.
Lo stop contro i romani è arrivato dopo tre mesi di imbattibilità: l’ultima volta era accaduto il 21 novembre 2014 al ‘Ceravolo’ contro il Catanzaro (1-0 per i calabresi). Sulla sconfitta, però, pesa non poco la situazione finanziaria del club, non del tutto fiorente. Ai biancorossi resta ancora l’imbattibilità esterna che perdura da 5 turni: 4 successi e 1 pareggio.
Buona la media punti realizzata fin qui: 1,35 punti a partita che valgono il nono posto in classifica, con 35 punti, a +10 dalla zona play-out. Altro dato interessante è rappresentato dalle reti realizzate e subite: 24 i gol fatti e 22 quelli incassati in 26 gare, meno di uno a partita. Una squadra che segna poco, ma che subisce anche poco. Un indice che la dice lunga sul valore degli avversari.
I giallorossi, dunque, dovranno fare attenzione, evitando cali di concentrazione e disattenzioni che potrebbero complicare le cose. Il vantaggio sulla Salernitana è prezioso e deve essere gestito con saggezza. E’ un jolly che se speso va fatto al momento giusto. Questo pomeriggio è importante vincere e arrivare alla supersfida dell’Arechi con tutto il vantaggio possibile.
FORMAZIONI – Nel Benevento l’assenza più pesante è quella del centrale di centrocampo Leandro Vitiello, fermato per un turno dal Giudice sportivo: al suo posto c’è Agyei. Per il resto, Brini riconferma la formazione che ha battuto i lucani settimana scorsa. Diverse, invece, le defezioni nel Barletta. Sesia deve rinunciare allo squalificato Radi e agli indisponibili Biancolino e Dell’Agnello. Si accomoda in panchina De Rose non ancora al top dopo l’infortunio. Il tecnico piemontese cambia qualcosa nel suo consueto 4-3-3, rispetto all’undici sceso in campo contro la Lupa Roma. In difesa, a far coppia centrale con Radi, c’è Zammuto. Nei tre di centrocampo spazio a Regno preferito a Branzani. Nel tridente d’attacco c’è Turchetta, con Fall e Venitucci: parte dalla panchina Danti.

Così in campo:
BENEVENTO (4-4-2): Pane; Pezzi (46’st Celjak), Lucioni, Scognamiglio, Som; Alfageme, D’Agostino, Agyei (33’st Djiby), Campagnacci (13’st Mazzeo); Marotta, Eusepi
A disposizione: Piscitelli, Padella, D’Angelo, Vallocchia
Allenatore: Fabio Brini
BARLETTA (4-3-3): Liverani, Meola, Zammutto, Stendardo, Cortellini (20’st De Rose); Regno, Quadri, Legras; Venitucci (40’st Kiakis), Fall, Turchetta (23’st Danti)
A disposizione: De Martino, Guarco, Branzani, Ingretolli
Allenatore: Marco Sesia
Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna
Assistenti: Giorgio Ceravolo di Catanzaro e Filippo Bercigli di Valdarno
RETI: 37’pt Cortellini (Ba); 45’st Eusepi (Be)
Ammoniti: 23’st Marotta (Be) e Stendardo (Ba); 38’st Danti (Ba); 51’st De Rose (Ba)
Espulso: 50’st Djiby rosso diretto per un fallo su Quadri.
Angoli: 8-3
Fuorigioco: 12-1
Recupero: 1‘pt 7′st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Iniziata la partita. Agli ospiti il calcio d’inizio.
Al 4’ Marotta giù in area dopo un contrasto, lascia proseguire l’arbitro.
Al 11’ Azione manovrata del Barletta che si conclude con il tiro dai 20 metri di Turchetta: sfera sul fondo.
Al 12’ uscita di Pane che si scontra con Lucioni. Restano entrambi a terra. Ci vuole l’intervento dello staff sanitaro.
Al 13’ Dalla curva che ospita i tifosi del Barletta si alza il coro ‘Perpignano vattene’. Esposto anche uno striscione.
Al 21’ Alfageme entra in area dalla destra e prova la conclusione: destro da dimenticare.
Al 26’ Ancora un fuorigioco sbandierato dal secondo assitstente Bercigli contro il Benevento: è il quinto in pochi minuti.
Al 27’ Barletta vicino al gol. Azione confusa in area con Stendardo che prova a sorprendere Pane sul primo palo. Palla di poco a lato.
Al 30’ gara fin qui equilibrata.
Al 32’ Primo corner per il Benevento. D’Agostino lo calcia direttamente in porta: solo rete esterna.
Al 35’ cross teso in area dalla sinistra di Campagnacci, Eusepi colpisce in tuffo di testa, Liverani ci arriva, ma il guardalinee aveva sbandierato.
Al 37’ Barletta in vantaggio. Punizione perfetta a giro col mancino di Cortellini e palla nel sacco. Pane non ci prova nemmeno. Altro gol su un calcio piazzato.
Al 40’ pericolosa ripartenza degli ospiti, il Benevento si fa trovare sbilanciato; per fortuna però l’azione sfuma.
Al 41’ Palla gol per il Benevento. D’Agostino riceve palla da Eusepi ai limiti dell’area. Il suo rasoterra è bloccato a terra da Liverani.
Termina dopo un minuto di recupero la prima frazione.
Barletta in vantaggio: il gol su azione da fermo, con una perfetta punizione del numero 3 Cortellini. I giallorossi mai veramente pericolosi in questi primi 45 minuti. Hanno provato a manovrare ma la difesa ospite si è rivelata finora imperforabile. La difesa alta di Sesia sta creando qualche problema agli avanti giallorossi, pescati più volte in fuorigioco. Brini dovrà rivedere qualcosa. Ci sono altri 45 minuti per recuperare.

SECONDO TEMPO
Partito il secondo tempo.
Al 1’ Alfageme riceve palla sulla destra e scarica per D’Agostino che prova dalla lunga distanza: tiro debole, blocca Liverani.
Al 6’ cross teso di Pezzi dall’out di destra, non ci arriva di un soffio Eusepi che, nella circostanza, lamenta una trattenuta.
Al 7’ Pezzi serve Marotta. L’attaccante giallorosso si accentra ed esplode l’esterno sinistro: conclusione da dimenticare.
Al 13’ primo cambio per Brini: dentro Mazzeo per Alfageme. Mazzeo si posiziona dietro le due punte.
Al 14’ Turchetta prova ad entrare in area, bloccato dai centrali sanniti.
Al 17’ Azione in ripartenza del Barletta con Fall che innesca Legras. Il numero 8 avanza fino al limite e poi calcia verso la porta di Pane: sfera sul fondo alla sinistra dell’estremo giallorosso.
Al 20’ Da sviluppi d’angolo prova la botta da fuori Agyei: sfera alta.
Primo cambio anche per il Barletta: esce l’autore del gol Cortellini, entra De Rose.
Al 22’ crampi per Turchetta che resta a terra. Il pubblico rumoreggia. Gara interrotta troppe volte.
Al 23’ Turchetta è sostituito da Danti.
Al 25’ Fall serve De Rose sulla sinistra che si invola fino alla linea di fondo campo. Chiude in angolo Lucioni.
Al 27’ lunga azione dei giallorossi. Su un rimpallo palla a Campagnacci che prova il diagonale all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore: la sfera termina alla destra di Liverani.
Al 30’ tiro da dimenticare di Som dai 35 metri.
Al 32’ Mazzeo pesca Campagnacci sulla sinistra che da fondo campo mette in mezzo per Eusepi, il cui colpo di testa è deviato in angolo.
Al 33’ Sull’angolo di D’Agostino, mischia in area con la difesa biancorossa che salva sulla linea un pallone destinato in rete.
Il Benevento sta provando ad aggirare la retroguardia pugliese per vie aeree, ma senza risultato.
Al 38’ uscita provvidenziale di Liverani che anticipa di un soffio Marotta.
Al 41’ Ghiotta occasione per il Barletta. Uscita a vuoto di Pane, Danti tenta il pallonetto dai 30 metri ma la mira è imprecisa.
Al 43’ Altro contropiede dei biancorossi, con Legras che prova a servire Fall. Pane esce e sbroglia la matassa.
Al 45’ Goooooooooool. Lui. Ancora lui: Re Umberto. Traversone di Campagnacci dalla sinistra e destro al volo di Eusepi nell’angolino basso alla destra di Liverani.
Al 46’ Ultimo cambio della partita: entra Celjak per Pezzi.
Al 50’ rosso diretto per Djiby per un fallo su Quadri. Ci è sembrato eccessivo. Entrambi si erano lanciati sulla palla.
Finisce dopo 7 minuti di recupero.
Il Benevento agguanta nel finale un pareggio insperato, dopo una gara giocata più col cuore che non con la mente. Ci ha messo una pezza il solito Eusepi.
Prossimo incontro, sabato 7 marzo, all’Arechi contro la Salernitana.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628