Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Giornata della Memoria, Ricci visita la mostra bibliografica sulle vittime dell’Olocausto

Scritto da il 27 gennaio 2015 alle 19:08 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha visitato stamani, 27 gennaio, “Giornata della Memoria”, nel 70° anniversario della liberazione del campo di deportazione di Auschwitz, la mostra bibliografica “I Giornali della Memoria – Le leggi razziali nelle collezioni della Biblioteca Provinciale di Benevento”.

Allestita a cura di Epsilon S.c.a.r.l presso la Biblioteca Provinciale “Antonio Mellusi” di Benevento, promossa e patrocinata dalla Provincia, l’iniziativa voleva onorare le Vittime dell’Olocausto attraverso la ricostruzione degli articoli della Stampa italiana in particolare del secondo decennio Fascista che vide il nostro Paese allinearsi tragicamente all’antisemitismo nazista.

Il “viaggio” tra gli articoli di quotidiani e periodici, esposti in originale nelle teche e riprodotti su banner alle pareti grazie al lavoro di ricerca e catalogazione degli esperti della Epsilon, è come una discesa negli Inferi, un percorso all’interno dell’abiezione.

Intellettuali, filosofi, uomini di cultura, giornalisti improvvisamente scoprirono e scrissero nel 1938 che “la razza” è non solo un dato scientifico ma anche un valore etico e civile; che la “razza italiana” è una “razza purissima”, addirittura “ariana” e che per questo il nostro Paese era superiore a tutti gli altri (eccetto la Germania). Tali acquisizioni di pensiero fecero da supporto alle Leggi razziali antisemte. Pagine e pagine di giornali, addirittura aperture a “nove colonne” (cioè la notizia più importante ed eclatante di questo o quel quotidiano) erano riservate all’attacco frontale agli Ebrei e ad un richiamo agli “italiani-ariani” per rinsaldare le fila e salvarsi dalle “contaminazioni” con gli esseri inferiori, contaminazioni che potevano verificarsi anche per comportamenti incauti (fu il caso, ad esempio, di Enrico Fermi, fisico di levatura internazionale, Premio Nobel, scienziato “italianissimo” che però commise l’errore inammissibile di sposare una ebrea).

Questo, a grandi linee, quanto si ricava dalla visita alla mostra “I Giornali della Memoria – Le leggi razziali nelle collezioni della Biblioteca Provinciale di Benevento”.

Il Presidente Ricci, nel ribadire che la sua visita alla mostra voleva essere un modo per ricordare la Shoah e per condannare le persecuzioni razziali, ha dichiarato di sentirsi ancora più orgoglioso per aver perorato la causa della difesa della delega alla cultura per le Province, avendo avuto modo di constatare sia il livello culturale enorme del patrimonio della Provincia, sia la professionalità, l’amore e la dedizione posti in campo in questa particolare occasione come nelle altre sia dal personale dipendente che dai validissimi esperti e collaboratori di Epsilon scarl.

Con Ricci erano in Biblioteca per la visita alla Mostra il Consigliere provinciale Gianluca Aceto, il Segretario generale dell’Ente Franco Nardone, la Dirigente del Settore Relazioni Istituzionali e cultura della Provincia Pierina Martinelli ed un folto pubblico.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628