Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Savoia 1-0: decide Eusepi al 60′

Scritto da il 24 gennaio 2015 alle 16:53 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Quello tra Benevento e Savoia è il derby più bello. Perché è prima di tutto il derby dei tifosi. Quello più atteso dalle due tifoserie, saldamente gemellate da vent’anni, da quel lontano 1995.

L’ultima volta che le due squadre si sono incrociate sul campo risale alla stagione 2000/2001, quando sanniti e torresi diedero vita ad una gara pirotecnica, conclusasi poi 5-4 per i padroni di casa.

I NUMERI – La capolista Benevento è reduce da ben 4 successi consecutivi e quest’oggi proverà a centrare il pokerissimo di vittorie per continuare la sua corsa verso la promozione. I numeri e le distanze ci sono. I sanniti comandano la graduatoria con 46 punti: frutto di 13 vittorie, 7 pareggi ed una sola sconfitta. Ben 29 in più degli amici rivali, il cui obiettivo è la salvezza. Ma guai ad abbassare la concentrazione e dare per acquisito il risultato. L’ex Papagni non si darà certamente per vinto senza combattere, avrà studiato nei minimi dettagli la sfida e proverà sicuramente a mettere in difficoltà i sanniti.
FORMAZIONI – Sciolti i dubbi di formazione palesati alla vigilia dai due tecnici. L’assenza di Celjak per squalifica costringe Brini a schierare Padella come terzino destro. Sull’out di sinistra c’è Som dal primo minuto. Concesso un po’ di riposo a Pezzi che sembrava dovesse partire a destra. In mediana recupera D’Agostino, che farà coppia con Vitiello. Mentre Melara è preferito ad Alfageme. In avanti si ricompone il tandem Eusepi-Marotta, con Mazzeo che parte dalla panchina.
Il rebus di Papagni riguardava principalmente il modulo. Il tecnico di Bisceglie, alla fine, opta per un 5-3-2 che in fase di costruzione diventa 3-5-2. In difesa esordio per Riccio, che affiancherà Sirigu e Verrusci, per le assenze forzate di Checcucci e Rinaldi. Esterni bassi Cremaschi e Mercadante, capaci di alzarsi in fase di spinta. A centrocampo linea a tre con il riconfermato Saric tra Pizzutelli, preferito a Gargiulo, e Scarpa. In attacco i soli Partipilo e D’Appolonia, con l’ex Cipriani che parte dalla panchina perché non al top della condizione.

Così in campo:
BENEVENTO (4-4-2): Pane; Padella, Lucioni, Scognamiglio, Som (29’st Pezzi); Melara, Vitiello, D’Agostino (34’st Agyei), Campagnacci; Eusepi, Marotta (12’st Mazzeo)
A disposizione: Calvaruso, Djiby, Alfageme, Kanoute,
Allenatore: Fabio Brini
SAVOIA (5-3-2): Gragnaniello; Cremaschi, Sirigu, Riccio, Verruschi Mercadante; Pizzutelli (38’st Sanseverino), Saric, Scarpa; D’Appollonia (16’st Cipriani), Partipilo (29’st Corsetti)
A disposizione: Falcone, Vosnakidis, Gargiulo, Giordani
Allenatore: Aldo Papagni
Arbitro: Carlo Amoroso di Paola (CS)
Assistenti: Federico Granci di CittĂ  di Castello e Emanuele Mariani di Perugia
RETI: 15’st Eusepi (B)
Ammoniti: 23’pt Pizzutelli (S); 12’st Sirigu (S); 15’ Riccio (S); 45’st Gragnaniello (S); 48’st Mercadante (S); 50’st Melara (B)
Angoli: 5-1
Fuorigioco: 8-0
Recupero: 0’pt; 5’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Prima del fischio d’inizio le due tifoserie gemellate hanno effettuato il giro del campo affiancate. Il derby parte in un clima di festa.
I tifosi del Savoia sanciscono il gemellaggio con il Benevento accendendo fumogeni giallorossi. Dall’altra parte i supporter di casa rispondono con quelli bianchi. In entrambe le curve presenti bandiere inneggianti i colori delle due squadre.
0’ Battono i padroni di casa.
Al 4’ Prima occasione del match. Campagnacci pennella una palla sul secondo palo per la testa di Melara che fa gridare al gol. Ma la sfera finisce solo sulla rete esterna del montante alla sinistra di Gragnaniello.
Al 5’ Marotta messo giù in area, lascia proseguire Amoroso della sezione di Paola.
Al 7’ Replica del Savoia con un tiro dal limite di Partipilo, alza sopra la traversa Pane. Il primo corner dell’incontro è degli ospiti.
Al 10’ Campagnacci mette in mezzo per Eusepi, il suo rasoterra termina di poco a lato alla destra di Gragnaniello.
Savoia abbastanza abbottonato. La squadra di Papagni sta difendendo a 5. Con Scarpa che scende fin dentro la propria metĂ  campo, sia in fase di ripiegamento che di impostazione.
Al 17’ Som supera Pizzutelli sulla sinistra e mette in mezzo. La sfera arriva a Vitiello che calcia di prima intenzione, ma non trova lo specchio.
Al 21’ bella triangolazione Eusepi e Melara che trova il corridoio giusto per servire il compagno in mezzo alla linea dei difensori avversari, ma fa buona guardia Gragnaniello che esce e sventa il pericolo.
Al 22’ la punizione a giro di Scarpa si infrange sul muro giallorosso.
Al 30’ la punizione a giro di D’Agostino sul tocco di Vitiello finisce di poco alta sopra il sette della porta avversaria.
Al 40 da sviluppi d’angolo Eusepi prova a sorprendere Gragnaniello con una sforbiciata: la sfera sibila il palo alla destra del portiere dei bianchi.
Sul rinvio per poco i due centrali Riccio e Sirigu la combinano grossa. Sullo scambio interviene di testa Eusepi ma non centra la porta.
Al 41’ Occasione Savoia. Scarpa riceve palla all’altezza del dischetto e calcia di prima intenzione in porta. Sulla traiettoria c’è Scognamiglio che probabilmente evita il gol ospite.
Non c’è recupero. L’arbitro non fa battere nemmeno il corner conquistato da Melara.
Buon primo tempo dei padroni di casa capaci di costruire ma non di concretizzare le occasioni. Si va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa occorre un’altra marcia.

SECONDO TEMPO
Bianchi alla battuta.
3’ Buona partenza del Savoia: più vivaci rispetto ai primi 45 minuti. Scarpa ha provato ad incunearsi in area, ma la difesa giallorossa ha chiuso bene. Partenza in sordina invece per il Benevento che non riesce ad alzare il ritmo per qualche errore di troppo e per la linea dei difensori avversari sempre molto alta.
Al 12’ Brini effettua il primo cambio: Mazzeo per Marotta
Al 13’ Occasionissima per il Benevento. Ma la strepitosa punizione a giro col sinistro di D’Agostino si stampa sulla traversa.
Al 14’ Campagnacci è steso in area da Cremaschi: ammonizione e rigore.
Al 15’ Benevento in vantaggio. Gragnaniello respinge il tiro dagli 11 metri di Eusepi che però riprende e deposita in rete.
Al 16’ Arriva la prima mossa di Papagni: entra l’ex Cipriani per un impalpabile D’Apollonia. Il tecnico di Bisceglie passa al 4-3-3 con Scarpa a formare il tridente con Cipriani e Partipilo.
Al 17’ prova a rispondere il Savoia con Scarpi che riceve da Saric. La conclusione del numero 10 dei bianchi è però centrale: blocca a terra Pane.
Al 29’ altre due sostituzioni, una per parte: Pezzi per Som e Corsetti per Partipilo. Non cambia nulla tatticamente.
Al 34’ Ultimo cambio del Benevento. Entra Agyei per D’Agostino. Brini vuole un centrocampo più solido per interrompere le trame degli oplontini.
Al 38’ ultima sostituzione anche per Papagni: fuori Pizzutelli, dentro Sanseverino.
Al 42’ Il Savoia prova il forcing finale. E’ sempre Scarpa il più pericoloso dei suoi. Si difende bene il Benevento.
Al 45’ crampi per Campagnacci. Ma il Benevento ha esaurito i cambi.
BisognerĂ  soffrire ancora: concessi 5 minuti di extra-time.
Terminata. A fine gara le due squadre salutano le opposte tifoserie in segno di rispetto.
Il Benevento riesce a conquistare i tre punti pur soffrendo un po’ nel finale. Vittoria ampiamente meritata contro un Savoia che ha lasciato il peso dell’attacco e del match nelle soli mani dell’anziano Scarpa.

Di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628