Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Benevento – Messina 0-0: prestazione opaca dei giallorossi

Scritto da il 23 settembre 2015 alle 17:51 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Seconda gara interna consecutiva per il Benevento che al ‘Ciro Vigorito’ affronta il Messina, nel recupero della prima giornata del girone C di Lega Pro.

I sanniti sono reduci dalla vittoria di misura contro il Foggia, sfida che è costata un turno di squalifica al tecnico Auteri che assisterà al match dalla tribuna. I peloritani invece vengono dal pareggio (1-1) strappato sul campo del Monopoli.

FORMAZIONI – Auteri ricorre al turnover, cambiati 7 degli 11 elementi mandati in campo con i satanelli.

Di Napoli invece deve fare a meno di Parisi, Zanini ,Gustavo, Baccolo e Burzigotti tutti squalificati.

Così in campo:

BENEVENTO (3-4-3): Piscitelli; Padella, Lucioni, Bonifazi; Troiani, Vitiello (32’st Cruciani), Marano, Bianco (14’st Pezzi); Mazzeo, Cissè, Di Molfetta (19’ Campagnacci)
A disposizione: Calvaruso, Mazzarani, Ciciretti, Porcaro, Som, De Falco, Del Pinto
Allenatore: Loreno Cassia (per la squalifica di Gaetano Auteri)
MESSINA (4-3-3): Berardi, Frabotta, Martinelli, Palumbo, De Vito; Fornito, Bramati (10’st Barilaro), Giorgione; Padulano (28’st Tavares), Cocuzza, Biondo (15’st Russo)
A disposizione: Addario, Fusca, Longo, Barraco, Bossa,
Allenatore: Arturo Di Napoli
Arbitro: Vito Mastrodonato di Molfetta
Assistenti: Antonello Mangino di Roma 1 e Riccardo Fabbro di Roma 2
Ammoniti: 15’pt Fornito (M); 45’pt Marano (B); 47’pt Fabrotta (M); 20’st Russo (M); 43’st Cissè (B)
Espulso: 51’st Cissè (B) e Berardi (M)
Angoli: 4-5
Fuorigioco: 0-2
Recupero: 4’pt; 5’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 6’ cross dalla destra di Fabrotta, Biondo tenta un controllo acrobatico di tacco in piena area giallorossa: palla sul fondo
Al 7’ Cocuzza prova a sorprendere Piscitelli dai 20 metri: la sfera sibila il sette alla sinistra del portiere.
Al 10’ prima conclusione del Benevento. Cissè ci prova dai 25 metri ma non inquadra lo specchio.
Al 23’ Dall’angolo di Bianco, Cissè ci mette la testa ma la sfera si spegne sul fondo alla destra di Berardi.
Al 30’ Gara bloccata. Il Benevento fatica a trovare spazi in avanti.
Al 45’ concessi 4 minuti di recupero. Il direttore ha fatto recuperare le interruzioni accorse durante il gioco per prestare le cure prima a Biondo poi a Martinelli che ha riportato una ferita al capo.

Prima frazione di gara soporifera. Portieri poco impegnati. L’ampio turnover a cui è ricorso Auteri sta limitando le potenzialità di gioco del Benevento. Anche Mazzeo sembra non brillare molto. Troppi gli errori in fase di costruzione del gioco. Poco attiva la mediana. Nel secondo tempo il tecnico di Florida dovrà apportare qualche correttivo alla sua squadra se vuole avere la meglio su un avversario che sta badando soprattutto a non prenderle.

SECONDO TEMPO
Al 1’ Parte forte il Benevento. Ci prova subito Marano che dall’interno dell’area avversaria angola troppo. Sfera di poco a lato alla sinistra di Berardi.
Al 2’ Risponde il Messina sul cross dalla sinistra di Fornito, provvidenziale e anche fortunato l’intervento di Bonifazi che respinge un buon colpo di testa di Biondo da due passi.
Al 3’ Gran palla di Di Molfetta per Cissè che da due passi colpisce il palo.
Al 10’ primo cambio per il Messina: entra Barillaro per Bramati.
Al 14’ primo cambio anche per il Benevento: Pezzi in campo per Bianco
Al 15’ Di Napoli getta nella mischia anche Russo che rileva Biondo
Al 19’ Giorgione tenta una conclusione a giro da posizione defilata ma non centra lo specchio.
Al 19’ Campagnacci sostituisce Di Molfetta. Problemi muscolari per l’esterno d’attacco giallorosso costretto ad uscire.
Al 24’ azione insistita del Benevento con Vitiello che prova a servire Mazzeo in piena area, esce e blocca Berardi.
Al 25’ Padella a terra dopo uno scontro di gioco con un avversario. Cure mediche per lui.
Al 28’ Ultimo cambio per il Messina: in campo Tavares per Padulano
Al 30’ Benevento vicino al gol con una rasoiata di Mazzeo che Berardi riesce a deviare sul palo. Davvero sfortunato l’attaccante salernitano che aveva mirato il secondo palo
Al 32’ Ultimo cambio anche per la Strega: Cruciani rileva Vitiello.
Al 39’ crampi per Padella, costretto nuovamente a ricorrere all’intervento dei sanitari.
Al 40’ galoppata di Campagnacci che però è murato al momento del tiro.
Al 46’ angolo dalla sinistra di Cocuzza per la testa di Fabrotta ma la sfera si perde sul fondo.
Al 50’ rissa a centrocampo tra Cissè e Martinelli, poi interviene anche Berardi. L’arbitro espelle l’attaccante giallorosso e il portiere. Entrambe le formazioni chiuderanno in 10. In porta per i peloritani ci va Russo per questo finale.
Gara allungata di 30 secondi. Si chiude al 54’.

Prestazione scialba del Benevento che ha fatto vedere qualcosina in più nella ripresa, costruendo due ghiotte occasioni ma non finalizzandole. La squadra di Auteri è apparsa lontana parente di quella vista con il Foggia appena tre giorni fa: piuttosto imprecisa in fase di palleggio e con l’attacco lasciato alle azioni personali dei suoi avanti. Sulla prestazione dei giallorossi ha influito l’ampio turnover.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628