Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Catanzaro – Benevento 0-1: con un gol di Marotta il Benevento espugna il Ceravolo

Scritto da il 17 gennaio 2015 alle 16:07 e archiviato sotto la voce Calcio, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Trasferta insidiosa quest’oggi per il Benevento al ‘Ceravolo’ contro il Catanzaro. In casa la squadra di Sanderra ha perso solo due volte (contro Casertana e Matera) e ha all’attivo 6 vittorie e 1 pareggio, con 16 gol fatti e solo 5 subiti nelle 9 gare casalinghe.
Gli Stregoni invece sono ancora imbattuti in trasferta: 6 vittorie e 4 pareggio lo score.
Il Benevento ha però la possibilità di allungare il suo vantaggio sulle dirette inseguitrici, dopo la sconfitta della Juve Stabia sul campo del Matera (3-1) e in attesa della sfida tra Salernitana e Martina Franca in programma domani.
FORMAZIONI – Emergenza per il tecnico Stefano Sanderra tra partenze e stop forzati; con Ferraro squalificato, Squillace e Russotto acciaccati, spazio a Ricci, Daffara e Di Chiara in difesa e al tandem Barraco-Martignago in avanti. In campo c’è anche Vacca alla sua ultima partite con le Aquile. L’ex Benevento è stato ceduto alla Reggiana.
Brini invece ritrova Lucioni in difesa ma perde a centrocampo Allegretti; ballottaggi: Padella e Pezzi sono preferiti, rispettivamente, a Scognamiglio e Som in difesa, Agyei a D’Agostino a centrocampo e Mazzeo a Eusepi in attacco.

Così in campo:
CATANZARO (4-4-2): Bindi; Daffara, Ricci, Rigione, Di Chiara; Giampà, Maiorano, Vacca, Ilari (30’st Caputa); Martignago (23’st Yeboah), Barraco (9’st Pagano)
A disposizione: Scuffia, Orchi, Calvarese, Benincasa,
Allenatore: Stefano Sanderra
BENEVENTO (4-4-2): Pane; Celjak, Lucioni, Padella, Pezzi; Alfageme, Vitiello, Agyei (39’st Djiby), Campagnacci (41’st Scognamiglio); Marotta (33’st Melara), Mazzeo
A disposizione: Calvaruso, Som, Kanoute, Eusepi
Allenatore: Fabio Brini
Arbitro: Saverio Pelagatti di Arezzo
Assistenti: Luigi Lanotte e Salvatore Stasi, entrambi della sezione di Barletta.
RETI: 7’ Marotta (B)
Ammoniti: 1’st Celjak (B); 21’st Pagano (C); 38’st Yeboah (C); 41’st Mazzeo (B)
Angoli: 3-4
Fuorigioco: 0-1
Recupero: 2’pt; 4’st

CRONACA DELLE EMOZIONI
PRIMO TEMPO
Al 7’ Benevento in vantaggio. Marotta ruba palla a Ricci al limite dell’aria e scaglia un destro imprendibile sul primo palo, non ci arriva Bindi.
Al 12’ punizione dal limite per il Catanzaro conquistata da Vacca. E’ proprio l’ex Benevento a batterla con un destro a giro che sfiora l’incrocio della porta difesa da Pane.
Al 17’ Maiorano si libera sulla destra per la conclusione, ma il suo diagonale a cercare il secondo palo non centra la porta.
Al 22’ Martignago riceve palla sull’out destro, si accentra e tenta la conclusione, senza però inquadrare lo specchio.
Al 30’ Rigioni finta il tiro e serve Ilari al limite dell’area. Il numero 10 del Catanzaro si gira e calcia verso la porta: sfera alta.
Al 39’ Daffara centra per Barraco, che in sforbiciata non trova la porta.

Buon primo tempo del Benevento che, dopo aver trovato la rete del vantaggio in avvio con Marotta – bravo a sfruttare un errore della retroguardia avversaria – si è limitato a controllare il match senza correre alcun rischio.

SECONDO TEMPO
Al 2’ Punizione dai 20 metri di Barraco, con la palla che si perde sul fondo di un niente.
Al 7’ Barraco ci prova da fuori senza inquadrare la porta di Pane.
Al 9’ Primo cambio per il Catanzaro. Esce Barraco ed entra Pagano.
Al 11’ Pane blocca a teraa un sinistro di Di Chiara, sporcato dalla difesa sannita. Buona azione dei padroni di casa che stanno aumentando il ritmo. Il Benevento appare un po’ in difficoltà in questa fase della gara.
Al 22’ Celjak guadagna metri sulla destra, poi prova con un destro dal limite a sorprendere Bindi che si rifugia in angolo.
Al 23’ secondo cambio per la squadra di casa: entra Yeboah per Martignago.
Al 28’ ottimo scambio in area tra Campagnacci e Mazzeo, la cui conclusione è deviata in angolo.
Al 30’ ultimo cambio dei giallorossi di casa: in campo Caputa per Ilari.
Al 31’ sinistro insidioso di Pagano dai 25 metri, con palla di poco a lato alla sinistra di Pane.
Al 33’ primo cambio operato da Brini: Melara rileva Marotta. Il tecnico marchigiano rinforza la mediana.
Al 39’ secondo cambio nel Benevento. Fa il suo debutto l’ultimo arrivato in casa Benevento Djiby che entra al posto di Agyei.
Al 41’ Brini si copre ancora di più: Scognamiglio subentra a Campagnacci per formare una difesa a 5.
Al 44’ contropiede del Benevento innescato da Padella, palla sulla destra per Melara che prova a servire sul secondo palo Alfageme che non ci arriva di un soffio.
La gara termina dopo 4 minuti di recupero.
Nel secondo tempo il Benevento soffre, ma gli uomini di Brini resistono ai tentativi della squadra di casa e riescono a portare a casa 3 punti preziosissimi. Stregoni bravi prima a sfruttare l’unica vera occasione dell’incontro, poi a difendere il risultato fino al fischio finale. La strada verso la promozione alla serie cadetta, del resto, passa anche da questo genere di imprese.

Di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628