Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Alla Fondazione ‘Romano’ conversazione con il poeta Bruno Galluccio

Scritto da il 16 marzo 2015 alle 17:33 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Mercoledì 18 marzo, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Piazzetta G. Romano 15, Telese Terme, accoglie il poeta Bruno Galluccio. All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si presenta il libro di poesie La misura dello zero, Einaudi, 2015. Non si smette mai di capire quel che offre la letteratura autentica. Una mappa è la sua principale occupazione. Da un libro all’altro. Perché da un libro nascono molti altri libri. E lettori misteriosi. Innumerevoli sono coloro che hanno riconosciuto nell’opera un “caso” letterario, a pochi giorni dalla pubblicazione e dalla sua prima nazionale, svoltasi presso la libreria Feltrinelli di Piazza dei Martiri a Napoli lo scorso 6 marzo. Vi si pone al centro un’idea intima di narrazione. Non un’idea qualsiasi, ma le stimmate di un’idea precisa, scandita in modi diversi, rivolta a un sole, divenuta un’ombra. Intrigo, in altre parole. Un intrigo nel senso dantesco del termine: un viluppo. Sottostante, “circoscritto e inscritto” nei muri di una straordinaria letteratura di confine, orizzontale, lisergica. Le narrazioni del poeta Galluccio sono “scritture concentriche o descrizioni approssimate di una forma”, perché di questione estetica brutalmente si tratta. Tutto può accadere, ma nella normalità delle parole sfrangiate, revisioni di forma che aprono “spiragli”. Così: “morire non è ricongiungersi all’infinito / è abbandonarlo dopo aver saggiato / questa idea potente”. L’incontro si aprirà con il primo appuntamento della 5^ Edizione della Rassegna Preludi Musicali, il ciclo di miniconcerti di musica classica che si programma annualmente, con cadenza mensile, nei mesi primaverili. La direzione artistica è curata dal M° Franco Mauriello. Si esibirà il Duo composto da Dina Caliro (violino) e Fausto Anzovino (chitarra) che eseguiranno la Danza Ungherese n. 5 di Johannes Brahms e il Waltz 2, dalla Jazz Suite n. 2 di Dmitri Shostakovich.

Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Mercoledì culturali”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628