Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

‘Bach a Benevento’, successo per il concerto in Prefettura

Scritto da il 14 maggio 2015 alle 18:55 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Nel pomeriggio  del 13 maggio 2015 si è tenuto nell’ambito della seconda edizione della rassegna «Bach a Benevento», promossa ed organizzata dal Club Unesco Benevento, con il patrocinio della Prefettura e della Provincia di Benevento e del Circolo Unione Sannita, nel Salone di Rappresentanza della Prefettura il secondo concerto previsto per pianoforte e voci  di soprani e sopranista, dopo il primo concerto eseguito nel mese di aprile presso il Circolo Unione Sannita  e con il terzo concerto che  concluderà  tale rassegna nel mese di giugno presso il Museo del Sannio di Benevento.

Il concerto, intitolato “Il figlio di Bach”, che scandaglia la produzione vocale di Johann Christian Bach (1735-1782), undicesimo figlio di Johann Sebastian Bach e di Anna Magdalena Bach, intende celebrare il 330esimo anniversario della nascita di tre grandi della musica Domenico Scarlatti (1685-1757); Georg Friedrich Händel (1685-1759) e Johann Sebastian Bach (1685-1750).

Il programma è stato curato dal M° Gioacchino Zarrelli, musicologo-cantante e didatta, al pianoforte Saverio Filomeno Coletta, e i soprani: Irma Culicigno che ha proposto: Recitativo e Rondò di Lucejo dall’opera “La Clemenza di Scipione” «Misero me, che veggo» e l’Aria da concerto «Ah, seek to know»; Marika Marmorale  che ha eseguito scena di Amadis dall’opera “Amadis des Gaules” «Que vois-je? O spectacle effroyable!» e l’Aria da concerto «Midst silent shades». Ed infine il sopranista e controtenore, Angelo Giordano che ha  interpretato l’Aria di Alessandro dall’opera “Alessandro nell’Indie” «Non so d’onde viene».

Al concerto hanno partecipato numerose persone  che hanno  gradito con entusiasmo le esecuzioni dei musicisti richiedendo il bis e sono stati eseguiti: Offenbach: “Les contes d’Hoffmann”,  la famosa Chanson d’Olympia detta l’aria della bambola, Handel: dall’opera Serse “Lascia ch’io pianga” ed infine  L. Bernstein: dall’operetta Candide “Glitter and Be Gay”. E visto l’entusiasmo vi è  stato  un fuori programma è stata interpretata Die Zauberflote la famosa aria della Regina della note – Der Holle Rache di Mozart.

Il presidente Cecere Perrella del Club Unesco di Benevento ha ringraziato gli artisti che hanno prodigalmente partecipato alla seconda edizione della rassegna musicale i quali attraverso i loro concerti hanno aderito e  testimoniato gli ideali dell’Unesco. Ed infine ha ringraziato personalmente e a nome di tutto il Club Unesco di Benevento il Prefetto Paola Galeone per la sua disponibilità e squisita sensibilità per la realizzazione di questo evento nello storico Salone di rappresentanza del Palazzo del Governo.

 Al termine del concerto il Prefetto Paola Galeone ha voluto esprimere il suo apprezzamento e gratitudine per la straordinaria esecuzione dei musicisti e cantanti e per l’impegno e la capacità professionale da essi dimostrata nell’esecuzione del concerto e ha ringraziato il Club Unesco e ha precisato che la Prefettura è sempre aperta ad accogliere manifestazioni che promuovano e valorizzano il patrimonio culturale e tutte quelle manifestazioni che hanno uno spirito fruttuoso e di ricchezza alla cittadinanza.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628