Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

A Sant’Agata dei Goti storie di integrazione

Scritto da il 6 febbraio 2015 alle 19:20 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Vengono dal Mali, Mamadou Kamissoko e l’amico Famakan Diakite, ormai dal 2011 ospitati dalla Casa Famiglia “Alba Chiara” di Sant’Agata de’Goti. Due ragazzi, oggi maggiorenni, che stanno ottenendo grandi successi nello sport. Diakite ha trovato spazio nella rosa della squadra di calcio Virtus Goti 97, mentre Kamissoko si è dedicato all’atletica ed alla corsa sulla media distanza in particolare.
Quest’ultimo, che attualmente si allena a Dugenta, sotto la guida di Antonio Cudillo, sta ottenendo grandi risultati che lasciano ben sperare per il suo futuro. Mamadou pare sia una promessa e tutti scommettono che presto il suo talento esploderà definitivamente.
Anche il sindaco Carmine Valentino ha voluto fare i complimenti ai due giovani maliani, oramai santagatesi adottivi, nella speranza che la loro bella storia possa rappresentare un esempio sotto molteplici punti di vista. “Auguro a questi ragazzi, ha sottolineato il Primo Cittadino, un futuro ricco di successi, nello sport e nella vita. Spesso si sentono vicende tristi legate all’immigrazione nel nostro Paese e ciò ci spinge a pensare che questo sia solo un problema in più da risolvere, per tutti. Io credo, invece, che l’accoglienza, se gestita in maniera corretta, sia una risorsa per questa nostra nazione. Dare una opportunità a chi ha avuto un destino crudele, a chi si porta dietro un bagaglio di traversie e sciagure, è un dovere sociale. Certo non è facile e le contingenze economiche rappresentano il primo grande ostacolo per far sì che il processo di integrazione possa dirsi completo e duraturo. Sant’Agata de’Goti ha dimostrato di saper accettare nuovi “figli” e questo è un merito istituzionale, certamente, ma in primo luogo è un merito della collettività e di chi sta facendo tutto il possibile per andare oltre il concetto “standard” di accoglienza e dare un senso reale alle aspettative di questi giovani immigrati e mi riferisco in particolare alla casa famiglia “Alba Chiara” nonché alle società sportive “Virtus Goti 97” e “Atletica Dugenta”.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628