Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Documentari, foto e saggi dai dossier dell’Archivio di Stato: Benevento tra il 1900 e il 1945.

Scritto da il 3 giugno 2015 alle 20:07 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Si é concluso il 29 e 30 maggio, davanti a una platea di studenti  e genitori, il  progetto “Ricerca delle fonti tra “siti autorevoli” e documenti d’archivio”, intitolato “La difficile ricerca della libertà”. Ad ospitare il convegno conclusivo l’Archivio di Stato, presso il quale gli studenti delle classi III A E III B del Liceo scientifico “Galilei”, sapientemente coordinati dalla d.ssa Valeria Taddeo  e dalla prof.ssa Mariagrazia Cotugno, hanno sviluppato il loro lavoro nel corso dell’intero anno scolastico. 

I ragazzi si sono cimentati  nello studio della metodologia della ricerca storica attraverso l’individuazione dei siti autorevoli e dei percorsi utili alla ricerca; dopo mesi di impegnativo lavoro tra indicazioni, spiegazioni, fascicoli, documenti e approfondimenti sui diversi argomenti individuati gli studenti hanno realizzato il progetto con relazioni, musica, foto digitali e filmati d’epoca sui temi della violenza di famiglia con gli omicidi di prossimità, della violenza di società con la difficile scelta dei podestà e con la prostituzione dal 1924 e, infine, della violenza di Stato con le biografie di 7 confinati e l’elenco di tutti gli internati a Benevento durante la seconda guerra mondiale, sintetizzate nel  titolo di una delle sezioni sui confinati, “Quando la disobbedienza era una virtù di pochi”. 

Le fonti utilizzate sono state i documenti conservati nell’Archivio di Stato di Benevento, una mole enorme di informazioni, scelte e semplificate dalla dott.ssa Taddeo e dalla  preziosa assistenza delle archiviste Rita Micco, Chiara Taddeo e Luisa Grimaldi.

Nella giornata conclusiva, sabato 30 maggio, ha offerto la sua testimonianza la prof.ssa Silvana Abeasis, matematica dell’Università Tor Vergata di Roma, che visse da protagonista l’internamento a Benevento tra il 1942 e il1943. Il suo lucido, preciso e attento racconto del 1943, quando i ricordi si sono fatti più chiari, si è soffermato su alcuni particolari: il padre, Jacopo Abeasis, internato perché inglese, doveva firmare tutti i giorni in Prefettura, accompagnato dalla figlia di cinque anni, Silvana; i bombardamenti di inizio settembre quando una mattina alcuni commercianti e, soprattutto, un barbiere amico lo spronarono a scappare via da Benevento; il guado di un torrente o di un fiume e la notte trascorsa sotto un albero vedendo in lontananza le bombe che cadevano sulla città di Benevento; l’arrivo in una masseria di Cervinara dove viveva la sorella del padre sposata con un membro della famiglia Cecere; l’incontro con i canadesi che regalarono cioccolata a loro, bambini. A conclusione della sua storia, incredibilmente ricca di dettagli e di solidarietà, la professoressa Abeasis ha spronato i ragazzi ad approfondire ancor più questi argomenti poiché dalla conoscenza della storia passata si può creare un futuro migliore: diffondere questa iniziativa in tutte le scuole di Benevento è un dovere per le giovani generazioni che poco conoscono la loro storia.

L’impegno e la serietà mostrati dagli alunni hanno soddisfatto ampiamente anche la dirigente Grazia Pedicini, la quale si augura di continuare anche nei prossimi anni percorsi culturali di indagine storica con gli studenti del Liceo. 

Gli studenti desiderano ringraziare la Dirigente e la prof.ssa Cotugno per aver fatto scoprire loro un nuovo modo di studiare la storia: investigando, leggendo ed interpretando le micro storie della nostra realtà si riscopre l’identità di appartenenza di un popolo e della sua nazione.

 

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628