Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Primarie, Orlando: ‘Il risultato di Cozzolino nel Sannio è una vittoria di Pirro’

Scritto da il 3 marzo 2015 alle 13:21 e archiviato sotto la voce Attualità, Politica. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

“Viste dall’altro fronte queste primarie sannite, dal vago sapore monolitico, appaiono più simili ad un colosso d’argilla che ad una splendida e radiosa vittoria. Tutta la classe dirigente (o quasi) schierata per il napoletano Cozzolino non è riuscita ad andare oltre un risicato risultato che è, se inquadrato nel contesto campano, una vittoria di Pirro capace solo di dimostrare che non sempre ciò che appare, è”.

E’ quanto scrive in una nota il consigliere comunale Nazzareno Orlando di Territorio è Libertà. “Questo risultato potrebbe però avere un effetto benefico sull’altro fronte, dove il centrodestra deve trovare la forza e le idee giuste per risalire la china. La candidatura di Caldoro da sola non basta.

Ci vuole un vero ricambio che non ripeta gli ultimi e persistenti errori. In città e nel Sannio, inoltre, la vittoria dell’ex sindaco di Salerno, mette in discussione la posizione di alcuni candidati che pensavano già di essere in itinere e pronti ad intestarsi cordate e grandi numeri. Così non è stato! Solo Giulia Abate, il Consigliere Miceli ed un gruppo di militanti possono, infatti, rivendicare la loro scelta, non dettata ne da opportunismo ne da giochi dell’ultimo momento. Tornando al centrodestra – ha incalzato orlando – è arrivato il momento di capire se esiste un progetto capace di riaggregare un mondo lasciato a dibattersi tra personalismi e leaderismi oramai superati dalle problematiche del quotidiano che vogliono risposte e non slogan, concretezze e non promesse.

Sullo scenario un NCd da rilanciare, un FI da ricostruire, una miriade di soggetti e movimenti da ri-motivare e ri-organizzare. Il dato territoriale potrebbe e dovrebbe essere il vero collante per fare ciò, insieme ad una visione complessiva capace di coniugare le esigenze della città con quelle della Regione all’interno della quale continua districarsi.

C’è chi si sta mettendo in moto su basi “culturali” e chi già si muove pensando al consenso che arriverà, solo se ben fondato sulla serietà e sulla credibilità di chi vorrà tentare di intercettarlo. Dopo le Regionali cominceranno, infatti, le danze. Per ora tutto appare fermo e abbandonato a se stesso. Ci vorrebbe una scossa, positiva ovviamente” – ha concluso Orlando.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628