Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Cesvob, Economia sociale: il volontariato a scuola di buone prassi

Scritto da il 20 maggio 2014 alle 20:48 e archiviato sotto la voce Attualit√†. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il nostro sistema giudiziario, prevede la comminazione della pena, ma anche un progetto di trattamento rieducativo , riabilitativo per i soggetti sottoposti a misure restrittive; una società civile infatti mira al recupero e al reinserimento di coloro  che dai comportamenti devianti  arrivano a commettere dei reati.

Il volontariato, nel suo ruolo di prossimit√† e sostegno¬† alle fasce pi√Ļ deboli, soprattutto gli emarginati dalla societ√†, necessita di approfondire nella formazione delle sue competenze, la conoscenza e comprensione dei¬† sistemi amministrativi penitenziari. Il CeSVoB ha quindi proposto un corso dal titolo “Economia sociale” dedicato al volontariato carcerario, partendo dall’esperienza di un istituto di pena all’avanguardia, addirittura produttivo: l’Istituto di Pena¬† di S.Angelo dei Lombardi, diretto dal Dott. Massimiliano Forgione, un dirigente illuminato, che ha creato un modello sostenibile per una¬† delle ultime “strutture totali” esistenti : il carcere. Il corso √® cominciato con una formazione teorica in aula , a cura del Direttore Forgione e¬† della Dott.ssa Ermelinda Tarantino assistente sociale, che hanno illustrato il sistema di restrizione e le misure applicate, e di seguito la¬†¬† presentazione¬† dei numerosi¬† progetti di successo che rendono l’istituto di S.Angelo un fiore all’occhiello del sistema penitenziario nazionale. Una metodologia basata sulla sperimentazione di¬† programmi che rispettano la dignit√† umana, con una buona dose di fiducia nella concessione di spazi e applicazioni meno severe della sicurezza, a vantaggio di un recupero della¬† “normalit√†” di vita. Un metodo¬† efficace per¬† ricondurre le persone ad abitudini e stili di vita positivi, e addirittura ispirate da atteggiamenti altruisti, come illustrato dalla¬† testimonianza di una volontaria , Beatrice Mastrocinque: Il volontariato √® infatti uno dei soggetti principali di questi progetti, affidati soprattutto al terzo settore, attraverso varie forme di collaborazione. Il secondo giorno del corso, si √® svolto il 20 maggio presso l’istituto di pena,¬† per vedere sul¬†¬† campo quanto appreso in teoria. Un giro che ha evidenziato¬† gi√†¬† all’arrivo, osservando gli¬† spazi esterni,¬† la cura e l’impegno profusi¬† in attivit√† di coltivazione , tra cui un vigneto che produce ottimi vini equo solidali¬† dal nome”Fresco di galera”. All’interno, il Direttore Forgione ha condotto una interessantissima visita guidata per¬† i volontari delle associazioni partecipanti: ACLI con le ragazze del servizio civile,¬† la Misericordia di Benevento, Il Giardino di Oren, Cam Telefono Azzurro, Agro Sannite, AVO,¬† Bravi Sanniti, Protezione Civile Benevento, Comitato di quartiere Pacevecchia, le volontarie carcerarie del CeSVoB. Il Presidente del CeSVoB Antonio Meola, durante la visita alla tipografia del carcere, ha comunicato la scelta di avvalersi di questa struttura per la stampa della rivista Cantieri di gratuit√†, non solo per la convenienza economica, ma anche per il valore aggiunto , dato dalla opportunit√† di alimentare il lavoro di soggetti svantaggiati. Un valore sociale, che arricchisce tutti i prodotti e progetti dell’istituto di pena, dalla produzione di miele, alla raccolta sponsorizzata di giocattoli per i figli dei ristretti, alla creazione di una¬† ricca biblioteca, alla attrezzatissima palestra, alla sala da musica. Per non parlare delle coloratissime pareti, illustrate artisticamente da un detenuto , cui √® stata offerta l’opportunit√† di applicare il suo talento. L’accoglienza di questo carcere modello, si √® conclusa con un pranzo condiviso , offerto nella mensa della struttura. Non sono occorsi questionari per rilevare l’ammirazione e la soddisfazione suscitate¬† da questa interessante esperienza formativa: si √® vista dalle numerose richieste di dettaglio¬† al Direttore sulla possibilit√† di presentare progetti, da parte delle associazioni partecipanti. Il Presidente Meola, ha risposto alle richieste¬† preannunciando la stipula di un protocollo di intesa, che il CeSVoB ha concordato con l’istituto di pena, per costruire buone prassi di economia sociale, con le associazioni del territorio sannita, che avranno una ricaduta utile, in considerazione del fatto che un certo numero di ristretti del carcere sono provenienti¬† della nostra provincia.

 

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628