Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Calcio, Brini: “Meritavamo qualcosa in più”

Scritto da il 19 ottobre 2014 alle 20:29 e archiviato sotto la voce Calcio, Primo Piano, Testata. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Un pizzico di rammarico ce l’ha anche il tecnico del Benevento, Fabio Brini. Soprattutto per gli episodi da rigore non sanzionati dall’arbitro.
“Potevano metterci in difficoltà – ha detto mister Brini – ma siamo stati bravi ad evitarlo. Gli episodi avrebbero potuto cambiare le cose. Specie il primo, quello su Eusepi, se l’arbitro avesse fischiato il rigore loro sarebbero rimasti pure in 10.
In questo campionato non ci sono risultati scontati. Devi lottare fino alla fine. Al termine del girone d’andata potremmo avere i primi risultati.
I nostri esterni hanno lavorato bene, accentrandosi ed evitando loro ripartenze e pericoli maggiori.
Sulla corsia di sinistra abbiamo spinto meno, in fase di possesso, perché gli infortuni non hanno permesso un affiatamento maggiore tra i vari Som, Alfageme, Pezzi.
CONDIZIONE ATLETICA E MENTALE – Siamo in crescita. In settimana lavoriamo per migliorare la nostra condizione fisica e per coprire i cento minuti di gara. Chi ha sempre lavorato così dall’inizio oggi non ha avuto problemi a resistere nonostante facesse molto caldo. Ma oggi abbiamo fatto una gran gara anche sotto il punto di vista mentale.
Fisicamente è importante che chi scende in campo sia al 100%, altrimenti concedi un giocatore agli avversari. E’ questo il motivo per il quale Mazzeo non è ancora titolare. Quando sarà pronto al 100% sistemeremo le cose per fargli spazio. Inoltre, quando è entrato l’ho messo più arretrato per far sì che potesse aprire il gioco sulle fasce ed evitare che lanci lunghi finissero preda dei difensori avversari.
Non prendere gol fa crescere l’autostima, ma bisogna continuare a crescere anche sotto il profilo mentale, imponendo la propria personalità e superiorità anche in trasferta.
I ragazzi hanno capito che in questo campionato non c’è una partita facile e che l’impegno deve sempre essere al massimo. Contro l’Aversa Normanna dobbiamo evitare quello che è successo a Melfi. Non bisogna pensare di aver già vinto la partita, ma giocarla e controllarla fino in fondo.
SALERNITANA – Credo ancora che la Salernitana abbia maggior qualità rispetto a noi. Così come credo che da sola non basti. Oggi avremmo meritato qualcosa in più”.
INFORTUNATI – Il tecnico chiude la sua intervista con una buona notizia, annunciando il rientro di Vitiello già dalla prossima gara. Per De Falco, invece, si dovrà ancora attendere.

di Edoardo Porcaro

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628