Edil Flex Sannio Disinfestazione Edil Appia Expert Office Mercatino Streghe Gabetti Agriturismo La Morgia Gabetti Ferrone GEST.ECO

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

Cimitero, dal 13 ottobre al via le esumazioni ed estumulazioni delle salme

Scritto da il 10 ottobre 2014 alle 18:32 e archiviato sotto la voce Attualità. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

Il dirigente del Settore Servizi al Cittadino, Giuseppe Moschella, ha emanato due ordinanze che riguardano le esumazioni ed estumulazioni delle salme e la pulizia del cimitero in vista della commemorazione dei defunti.

Le esumazioni ed estumulazioni ordinarie e straordinarie, relative alle salme inumate da almeno dieci anni ed alle salme tumulate da oltre trent’anni, saranno eseguite dal 13 ottobre e fino al 30 aprile 2015. Pertanto, gli interessati dovranno prendere contatto con il custode per concordare le suddette operazioni. In mancanza di indicazioni da parte dei parenti, o comunque per irreperibilità degli stessi, il Comune provvederà in ogni caso all’esumazione ed estumulazione e i resti ossei saranno depositati nell’ossario comunale. Qualora i parenti facciano richiesta dei resti, le spese per l’eventuale concessione delle cellette ossario, per l’acquisto delle cassette in zinco ed altri eventuali oneri saranno a carico dei parenti stessi.

Per quanto attiene, invece, la pulizia del cimitero in vista della commemorazione dei defunti, l’ordinanza stabilisce che l’operazione per quanto attiene le aree in concessione (tombe, ossari, loculi, cappelle) è a carico dei familiari dei defunti, che dovranno provvedere alla rimozione di situazioni di degrado e di incuria come la presenza di piante, cespugli e piccole alberature che, versando in uno stato di abbandono, possono costituire ostacolo nel passaggio tra le tombe e gli spazi circostanti. E’, inoltre, a carico dei familiari anche la manutenzione di tutti i manufatti in concessione presenti nel cimitero (tombe, ossari, loculi, cappelle), con il conseguente obbligo di rimuovere le situazioni di degrado e cattivo stato di conservazione che possono costituire un pericolo per la pubblica e privata incolumità. La manca osservanza dell’ordinanza entro il 18 ottobre, oltre all’applicazione di sanzioni amministrative, comporterà anche l’esecuzione coattiva degli interventi da parte del Comune e gli oneri saranno a carico dei familiari dei defunti.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628