Raia Immobiliare Edil Appia Edil Flex Mercatino Streghe Mercatino Streghe

Samnites Gens fortissima Italiae

Il Sannita.it

direttore Antonio De Cristofaro

A Ginestra degli Schiavoni la consacrazione alla Madonna del Santo Rosario.

Scritto da il 3 maggio 2014 alle 12:57 e archiviato sotto la voce Territorio. Qualsiasi risposta puo´ essere seguita tramite RSS 2.0. Puoi rispondere o tracciare questa voce

In occasione del mese Mariano, si è svolta, a Ginestra degli Schiavoni, la cerimonia di consacrazione alla Madonna del Santo Rosario.

La manifestazione, molto sentita da parte di tutta la cittadinanza che copiosa ha seguito tutta la processione, si è poi conclusa con la posa e la benedizione della nuova statua nella Chiesa di S.S. Pietro e Paolo.

La Santa Messa è stata anche l’occasione per un saluto, da parte di tutta la comunità di Ginestra, al Monsignore Giovanni D’Alise, già Vescovo della diocesi di Ariano Irpino – Lacedonia e ora destinato all’incarico di Vescovo di Caserta.

Il sindaco di Ginestra degli Schiavoni, avv. Zaccaria Spina, ha voluto ringraziare in prima persona tutta la cittadinanza accorsa per l’importante manifestazione, nonché i sindaci del comprensorio Fortorino, le autorità militari, il parroco Don Rosario Paoletti e Antonietta La Zazzera che hanno dato l’input per la solenne celebrazione.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto dal sindaco, Zaccaria Spina, a Monsignor D’Alise: ” E’ un giorno particolarmente bello questo, perché ci da la possibilità di riabbracciare Sua Eccellenza  Monsignor Giovanni D’Alise, Vescovo eletto di Caserta, che sarà ancora per pochi giorni in questa Diocesi. A Sua Eccellenza Monsignor D’Alise mi rivolgo per esternargli immensi auguri e vivissime felicitazioni, ma anche per esternargli il nostro sentimento di commozione ma anche  di tristezza quando dai giornali abbiamo appreso che si sarebbe allontanato dalla nostra diocesi alla volta di quella di Caserta.

Per questa comunità – ha continuato il primo cittadino – rimarrà indelebile il ricordo della Visita Pastorale che, tra le tantissime iniziative assunte in quelle poche ma intense giornate, diede anche vita per la prima volta nella nostra storia ad una formale riunione del Consiglio Comunale “Aperta” cui partecipò Sua Eccellenza”.

 Durante l’omelia Monsignor D’Alise ha voluto ricordare ai fedeli il messaggio d’amore della Vergine Maria richiamando i cittadini, i politici e le comunità di tutto il mondo all’unità, al lavorare insieme per il bene comune: “il dover essere della Chiesa è condurre gli uomini all’unità, perché solo stando uniti si può crescere. Bisogna far casa alla Madonna nel nostro cuore, essere fedeli a Gesù e amarsi l’un l’altro come lui ha amato noi”.

L’importante manifestazione svoltasi nel giorno della Festa dei lavoratori, ha dato l’input al primo cittadino di Ginestra degli Schiavoni per un augurio a coloro che vivono una condizione di disagio legata proprio alla mancanza di lavoro: “L’evento di oggi coincide con il 1° maggio, la festa del lavoro che, purtroppo, non c’è perciò preghiamo anche affinchè sia sconfitta questa piaga della mancanza di lavoro che produce tante drammatiche conseguenze, e preghiamo affinchè si ponga finalmente mano a leggi che tutelino e facciano sopravvivere le piccole autonomie locali, le tantissime splendide identità comunali della nostra Italia”.

Accorsi per l’importante evento anche i sindaci, o propri delegati, di tutto il comprensorio Fortorino: di Apice, Baselice, Buonalbergo, Casalbore, Castelvetere Valfortore, Castelfranco in Miscano,  Foiano Valfortore, Molinara, Montecalvo Irpino, Montefalcone Valfortore,  S. Giorgio La Molara, San Marco dei Cavoti nonché l’Arma dei Carabinieri, il Corpo Forestale dello Stato.

Rispondi

Stampa Stampa
Associazione SANNITAMANIA - Via San Gaetano, 22 - 82100 Benevento - P.IVA e C.F. 01581310628